Funzioni non tariffabili: grazie al PD verranno superate

sanitàIl Consiglio regionale, con la sola astensione del M5S, ha votato l’ordine del giorno del Partito Democratico che impegna la giunta Maroni a superare il meccanismo delle funzioni non tariffabili in sanità, responsabili di una parte consistente degli scandali che hanno coinvolto importanti strutture come Maugeri e San Raffaele.
È un risultato notevole perché il Consiglio regionale ha preso atto delle storture della passata gestione della sanità e ha deciso di imprimere un cambio di rotta. La discrezionalità e la generosità che hanno caratterizzato le non tariffabili negli scorsi anni in Lombardia sono state oggetto di rilievi della Corte dei Conti e anche del comitato dei controlli interno, nominato dalla giunta stessa. Con questa approvazione, che segue quella sui voucher, abbiamo dato una seconda spallata all’impianto formigoniano del sistema socio sanitario. Il prossimo obiettivo rimane la cancellazione della legge Daccò, su cui ancora PDL e Lega non intendono recedere.

Sara Valmaggi, vicepresidente del Consiglio regionale 




Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>