La carta regionale dei servizi scomparirà nel 2015: costata 1,5 miliardi in dieci anni

carta regionale serviziEntro due anni la carta regionale dei servizi sarà un ricordo. A partire da settembre, infatti, verranno sostituite le tessere in scadenza con la carta nazionale dei servizi, l’omologo nazionale della card lombarda. Lo hanno dichiarato questa mattina in commissione bilancio i vertici di Lombardia Informatica, interrogati in proposito dai consiglieri del Pd.
La carta regionale dei servizi è stato un progetto della giunta Formigoni costoso e ambizioso ed ora non sappiamo bene che fine farà. Dopo essere costata ai lombardi un miliardo e mezzo di euro in dieci anni ora la CRS potrebbe finire in nulla, con buona pace delle tasche del contribuente. Al momento la carta è ancora utilizzata pochissimo dai cittadini per accedere ai servizi della pubblica amministrazione ma è invece abbastanza utilizzata come abbonamento del treno e dei mezzi pubblici e come carta sconto carburante nelle zone di frontiera con la Svizzera. Vorremmo sapere dall’assessore qual è il costo di questa operazione, che fine farà l’imponente sistema informatico che sta dietro alla carta e se la nuova tesserina nazionale gestirà i servizi attualmente abilitati su quella regionale.

Luca Gaffuri, consigliere regionale del PD e primo firmatario dell’interrogazione all’assessore competente

2 comments

  1. Antonino Barbato 30 maggio 2013 at 07:09 -

    Mi permetto di consigliare ai consiglieri… di informarsi bene prima di fare interrogazioni banali. Se aveste studiato bene sapreste che nonostante la sostituzione delle CRS con le CNS, tutto il sistema messo in piedi per il SISS resta attivo, valido, funzionante e ambizioso. Anche se può non piacere come è stato gestito da CL (a me per esempio non piace). Tutta via sono a disposizione del PD, come iscritto al PD e come cittadino, se aveste necessità di essere aggiornati sulla materia.
    Buona giornata e buon lavoro.

  2. Redazione 3 giugno 2013 at 13:34 - Author

    Negli anni ci siamo occupati spesso della carta dei servizi, che ha avuto costi notevoli e per certi versi esiti deludenti. Del passaggio alla carta nazionale abbiamo per ora un’informazione limitata e per questo presenteremo un’interrogazione, perché vorremmo sapere che fine farà il sistema informatico che sta dietro, se si integrerà con il sistema informatico della carta nazionale, che costo avrà l’integrazione. Hai notizie in merito?




Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>