San Raffaele: la salvaguardia dei lavoratori è presupposto per qualità del servizio

Siamo molto soddisfatti dell’accordo chiuso oggi tra la proprietà e i lavoratori del San Raffaele, soprattutto perché ci sono quei punti che sono per noi essenziali e che avevamo indicato nella nostra mozione, confluita nel documento unitario approvato all’unanimità dal Consiglio regionale il 23 aprile scorso.
Il blocco dei licenziamenti fino a tutto il 2014, il reintegro dei 64 lavoratori già licenziati e il monitoraggio continuo da ambo le parti degli effetti del rilancio aziendale sono i presupposti per la salvaguardia dei lavoratori, anche e soprattutto ai fini della garanzia della qualità del servizio fornito dall’ospedale, nell’interesse dei pazienti e del servizio sanitario regionale.

Carlo Borghetti, capogruppo dPd in commissione sanità e assistenza del Consiglio regionale




Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>