Cassa integrazione in deroga, tutti uniti per chiedere al governo di sbloccare le risorse

Il tema del lavoro è stato al centro anche della terza seduta del Consiglio regionale. E’ stata approvata all’unanimità una mozione bipartisan, frutto dell’accorpamento di due mozioni, una targata Pd e l’altra del Pdl, sulla cassa integrazione in deroga e sulle prime misure di politiche attive del lavoro.
Noi come PD abbiamo messo nell’agenda politica, al primo posto, l’occupazione. Abbiamo votato convintamente la mozione bipartisan che dà un forte mandato alla Giunta ad intervenire, già dalle prossime ore, presso il Governo, per chiedere che vengano sbloccate le risorse necessarie a garantire l’integrazione salariale ai lavoratori lombardi beneficiari della cassa integrazione in deroga.  La mozione approvata invita anche la Giunta ad attivare tutte le pressioni necessarie in sede di Conferenza Stato Regioni per rivedere la ripartizione in atto circa la distribuzione delle risorse per gli ammortizzatori sociali, passata dal 22% al 17% con una forte penalizzazione per la Lombardia.
Il tema del lavoro deve restare al centro e essere messo all’ordine del giorno nella prima seduta utile della Commissione competente propedeutica alla convocazione di un apposito Consiglio. Nel caso la Lombardia non fosse in grado di reperire le risorse dal Governo, occorrerà comunque ritrovare forme e modi per garantire il finanziamento sino al 31 dicembre 2013. Dopo di che, vanno bene gli ammortizzatori in deroga, ma non possono essere l’unico strumento per gestire la crisi. Servono altri istituti di cui si discuterà appunto in Commissione: contratti di solidarietà, incentivazione dell’ apprendistato e soprattutto politiche attive. Molto va fatto proprio in questa direzione, perciò è necessario un monitoraggio delle politiche attive del lavoro per capire quali strumenti vadano incentivati e quali semmai abbandonati, in ragione della loro efficacia.
Onorio Rosati, consigliere regionale Pd

2 comments

  1. Pingback: Il difficile equilibrio tra realismo e fughe in avanti

  2. Pingback: Lavoro: bene anticipo risorse per cassa integrazione in deroga, ma servono nuove politiche




Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>