Sostituire Equitalia con un ente lombardo è una duplicazione della spesa regionale

Sostituire Equitalia con un ente lombardo, come propone Roberto Maroni, vuol dire registrare una duplicazione della spesa regionale, di questi tempi inopportuna e dispendiosa.
E’ sotto gli occhi di tutti l’urgenza di riformare Equitalia per migliorare il rapporto con i contribuenti  – spiega Brambilla – ma l’ente pubblico partecipato da Agenzia delle entrate ed Inps attualmente riscuote una quota marginale delle imposte regionali. L’irap, infatti, viene versata attraverso il modello F24 e il bollo viene pagato tramite il versamento diretto.
L’Anci sta già lavorando ad un proprio progetto per il pagamento delle imposte comunali. La regione che mira di dare un adeguato supporto agli Enti locali perché non pensa di sostenere l’iniziativa dell’ Anci?

Enrico Brambilla, vice capogruppo del PD

2 comments

  1. Pingback: Un presidente in cerca d’autore

  2. ANNAMARIA LANDONI 8 aprile 2013 at 12:46 -

    COMUNICATO STAMPA

    La FABI di Equitalia Nord SpA RESPINGE le dichiarazione rilasciate dal nuovo Presidente della Regione Lombardia Roberto Maroni.

    La FABI (Sindacato del settore della Riscossione) ricorda al Presidente della Regione Lombardia che la concretezza – unita a sensibilità esercitata e profusa nello svolgimento del proprio lavoro dai dipendenti di Equitalia Nord SpA – è il frutto dell’applicazione di leggi dello Stato che anche la forza politica del Presidente Maroni ha proposto e approvato nel corso di più legislature.

    I lavoratori di Equitalia Nord SpA – ricorda la FABI – sono solo “cassieri” in nome e per conto degli Enti impositori – tra cui la Regione Lombardia – a cui Equitalia Nord SpA consegna gli importi riscossi come prevedono le leggi dello Stato.

    Immaginare di cambiare una Efficiente SPA dello Stato con un nuovo Ente Pubblico non cambierà NULLA nel rapporto con i cittadini – come annunciato dal Presidente Roberto Maroni – se poi si lasciano le attuali leggi dello Stato sulla riscossione.

    Riteniamo come FABI che la soluzione al problema non è “la sostituzione del chirurgo con un altro chirurgo” ma l’adozione – per legge – di nuovi strumenti di riscossione più vicini ai contribuenti lombardi e più adeguati al momento di crisi economica.

    La FABI esprime sostegno e solidarietà a tutti i lavoratori di Equitalia Nord SpA, che svolgono diligentemente il proprio lavoro al servizio della Regione e della collettività.

    IL COORDINATORE FABI
    Equitalia Nord
    Anna Landoni
    Milano, 5 Aprile 2013




Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>