Nomine sanità, si cambi davvero pagina: ente terzo per imparzialità e professionalità

Se effettivamente si vuole cambiare corso in Regione Lombardia, così come la nuova Giunta va ripetendo come un mantra, si comincino a cambiare davvero i criteri di nomina dei direttori generali degli ospedali e delle Asl lombarde. Ribadiamo la necessità di istituire un ente terzo che scelga in maniera del tutto imparziale chi guiderà le strutture sanitarie della Lombardia. Le nomine che devono essere slegate dalla politica e che devo rispondere esclusivamente ai criteri di competenza e professionalità.
Se, come ha affermato oggi dall’assessore Mantovani, le nomine dei nuovi direttori generali verranno ufficializzate subito dopo Pasqua, non sussistono i tempi tecnici per un passaggio di condivisone dei criteri di nomina nell’ Aula consiliare. Si corre il serio rischio di veder perseguiti, ancora una volta, i soliti criteri di spartizione tra Pdl e Lega.

Sara Valmaggi, vicepresidente del Consiglio regionale

1 comment

  1. Pingback: Nomine in sanità, Maroni manteniene il metodo della spartizione dei vertici




Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>