Sviluppo, imprese, lavoro: video dei lavori con Ambrosoli e Letta

Si possono riassumere in dieci punti chiave le priorità del Partito democratico della Lombardia per rilanciare imprese e lavoro sviluppate nel corso del Forum economico che si è svolto giovedì 7 febbraio a Milano.
1 -  favorire un patto fra Istituzioni, banche e imprese, per facilitare il credito, con un ruolo diverso di Finlombarda e un forte sostegno ai Confidi.
2 – pagamento entro 30 giorni da parte della PA alle imprese e alla progressiva riduzione dell’IRAP entro i primi due anni di governo in Regione.
3 – raggruppamento in poche voci delle 240 attuali misure di incentivi all’impresa, puntando alla semplificazione dei bandi e alla concentrazione in poche misure: l’innovazione, l’aggregazione d’imprese; la ricerca; la internazionalizzazione; le facilitazioni per start-up avviate da under 35 e il sostegno all’imprenditoria femminile.
4 – portare al 70% il tasso di occupazione in Lombardia, attraverso un piano straordinario che, a regime, conduca alla creazione di 300.000 nuovi posti di lavoro, prioritariamente destinati a giovani e donne. Per questo, come quarto punto, il PD investirà su politiche attive del lavoro con la presa in carico del lavoratore disoccupato o in cerca di lavoro, la promozione di sinergie virtuose fra pubblico e privato, incentivando e premiando il risultato, ovvero la ricollocazione, utilizzando anche le risorse messe a disposizione dall’UE.
5 - istituzione di un sistema di rating della Funzione Pubblica e la creazione della figura del valutatore indipendente per misurare l’efficacia del sistema in generale.
6 – incentivazione dell’utilizzo dell’apprendistato nelle sue varie forme, e tutti gli strumenti atti a favorire l’inserimento e la stabilizzazione dell’occupazione giovanile e femminile.
7 -  promozione della  conciliazione famiglia – lavoro, sia attraverso specifici regimi di orario concordati fra le parti sociali, che attraverso l’avvio, in accordo con le Istituzioni locali, di un piano di costruzione di nuovi asili nido in Lombardia.
8 – l’incentivazione di accordi che vanno nella direzione del Patto Generazionale, favorendo L’uscita progressiva e protetta dei lavoratori anziani in cambio di nuove assunzioni stabili di giovani.
9 – consolidare la contrattazione di secondo livello, coinvolgendo gli Enti bilaterali e attraverso una politica sinergica fra Istituzione Regionale e parti sociali, nell’integrazione dei vari capitoli del welfare social.
10 – rilanciare, anche culturalmente, i percorsi della formazione professionale, gli Istituti Tecnici e Professionali in raccordo con le Università per rispondere alle nuove aspettative tecnico professionali del mondo dell’impresa e dell’artigianato.

Il video completo dei lavori del Forum economico del Pd Lombardia

Gli interventi di:
- Umberto Ambrosoli, candidato alla presidenza della Lombardia
- Enrico Letta, videgretario nazionale PD
- Mauruzio Martina, segretario regionale PD

1 comment

  1. Pingback: Proposte PD – Impresa in Lombardia « PD Malnate




Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>