A disposizione per chiarire, ma nei nostri conti solo spese per l’attività politico istituzionale

È giusto che la magistratura approfondisca e verifichi i conti dei gruppi consiliari e quindi anche quelli dell’opposizione. Ribadiamo dunque la fiducia nel lavoro degli inquirenti e garantiamo la piena disponibilità a chiarire ogni aspetto della nostra attività e dei nostri bilanci.
Teniamo a ribadire che nella nostra contabilità i rimborsi diretti ai consiglieri sono meno del due per cento del bilancio del gruppo. Il resto sono attività di funzionamento, di comunicazione e per il personale. Siamo certi di poter dimostrare di aver utilizzato le risorse a nostra disposizione per l’attività politico istituzionale: nella nostra documentazione non si troveranno spese per cartucce da caccia o per banchetti di nozze.

Luca Gaffuri, capogruppo del Pd in Regione Lombardia 

6 comments

  1. Pingback: A proposito dell’indagine in corso | [ciwati]

  2. 1 – Ambrosoli aveva detto “niente indagati nelle mie liste”..la guardia di finanza si è recata nei mesi di settembre/ottobre a ritirare i rimborsi di tutti i gruppi del consiglio regionale lombardo degli ultimi 5 anni. Perchè se sapevate che andava a finire così non avete fatto pulizia nelle liste?
    2 – Siete tutti uguali, l’articolo di Giuseppe Guastella a pagina 18 sul corriere della sera di oggi intitolato “Regalo di nozze con soldi pubblici” parla di una ricevuta per un regalo di nozze presentata da un componente del PD finita tra quelle addebitate alle casse dell’erario..e hanno appena iniziato a controllare…

    Siete tutti uguali, qualcuno almeno ha avuto il buon senso di non ricandidare alcune persone..

  3. p.s. …Cappuccini e brioche, le bollette di luce e telefono di casa, un master per “vincere le elezioni”, fatture del per viaggi in taxi, biglietti ferroviari ma anche un pianta. Non manca un barattolo di Nutella e l’iscrizione all’ordine dei giornalisti, sushi, orchidee, libri pubblicati dai consiglieri… (il fatto quotidiano)

    …siete tutti uguali…

  4. Redazione 31 gennaio 2013 at 10:58 - Author

    Caro Alessandro, probabilmente ricordi male. Come concordato, insieme alle altre opposizioni abbiamo consegnato la documentazione delle spese del Gruppo Pd in data 9 gennaio 2013.

  5. Nel mese novembre un consigliere regionale lombardo che conosco mi ha informato che la guardia di finanza si è recata al pirellone per prelevare tutti i rimborsi spese degli ultimi 5 anni di tutti i gruppi. Dopo circa una settimana che il consigliere mi aveva detto questa cosa, è scoppiato lo scandalo rimborsi pdl e lega. Ora, visto che le liste non le avevate ancora formate, non vi è venuto il sospetto che anche qualcuno dei vostri avesse inserito la nutella, si fosse rimborsato le bollette, si è comprato un master per vincere le elezioni, ha comprato opere d’arte per se stesso, ha stampato libri per se stesso..insomma, che avesse usato soldi pubblici per uso personale? Non potevate verificare prima di formare le liste??
    siete tutti uguali…

  6. Redazione 1 febbraio 2013 at 15:45 - Author

    @alessandro: una precisazione sui tempi che tu citi. In autunno sono stati acquisiti solo i documenti di Pdl e Lega. In seguito alle indagini relative a Pdl e Lega, è stata chiesta la documentazione anche ai gruppi di minoranza. Come da accordi, tale documentazione è stata ritirata in data 9 gennaio 2013.




Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>