Pdl e Lega dovranno rendere conto ai lombardi di come hanno speso i loro soldi

Pdl e Lega dovranno rendere conto ai lombardi di come hanno speso i nostri soldi. Il San Raffaele, come la Maugeri, hanno sicuramente beneficiato in modo consistente delle risorse regionali, come abbiamo dimostrato a più riprese. È successo con le funzioni non tariffabili, con la legge Daccò e con le maggiorazioni tariffarie, tre voci importanti del finanziamento delle strutture sanitarie peculiari per la discrezionalità con cui sono state definite e che hanno premiato in modo particolare San Raffaele e Maugeri.
Secondo le tabelle diffuse dal PD
, basate sui dati dell’assessorato, le funzioni non tariffabili valgono circa un miliardo l’anno, pari al 15% di quanto la Regione spende per garantire le cure ospedaliere. Il San Raffaele è stato l’Ircss più beneficiato, con una media di oltre 43 milioni di euro l’anno.
Solo altre quattro Regioni ovvero Puglia, Veneto, Liguria e Lazio, erogano risorse anche agli Irccs privati, ma in misura molto minore. Tuttavia non é in discussione la necessità di finanziare l’eccellenza, ma il modo in cui è stato fatto. Occorre cambiare sistema, rendendo i finanziamenti più trasparenti, rendicontabili e soggetti a criteri più stretti, eventualmente inserendo anche dei tetti di spesa, perché i soldi dei cittadini finanzino effettivamente solo la sanità e non i faccendieri.

Sara Valmaggi, vicepresidente del Consiglio regionale

 




Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>