Sanità, serve più equità: chi ha di più paghi di più, chi ha meno paghi di meno

La Lombardia, tra le regioni con i conti in ordine, è quella che fa pagare di più i ticket sanitari ai suoi cittadini. Infatti più complesso è l’esame da svolgere, più alto è il costo per il cittadino a differenza delle altre ragioni dove si è deciso di rimodulare il ticket più equamente in base al reddito e non al valore delle prestazioni.
È necessario invece alleggerire le famiglie che non hanno redditi alti da questa spesa perché le cure devono essere garantite alla stessa maniera anche alle fasce più deboli.
Il Pd propone quindi di togliere i ticket sui farmaci e il superticket sulle prestazioni ambulatoriali alle famiglie con redditi al di sotto dei 30mila euro. A partire da quella soglia la compartecipazione alla spesa sanitaria deve diventare progressiva. “Chi ha di più paga di più, chi ha di meno paga di meno”.

>>> La proposta del PD




Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>