La Lega affossa la legge elettorale. Noi chiediamo di discutere il nostro progetto

Il comportamento della Lega è inspiegabile. Dicono di voler staccare la spina a Formigoni ma stanno facendo di tutto per tenerlo a palazzo Lombardia altri sei mesi. Come oggi, in Commissione Affari Istituzionali: la Lega ha affossato la legge elettorale che doveva essere discussa in aula giovedì 25 ottobre, come convenuto nella scorsa seduta di Consiglio.
È evidente che la Lega non ha interesse ad abolire il listino bloccato, e vale la pena ricordare che nel progetto di legge firmato da loro il listino veniva ridotto da sedici a otto componenti, non cancellato. Ma ciò che è più grave è che palesemente la Lega dice di voler bloccare la legge al solo scopo di evitare lo scioglimento del Consiglio il prossimo 25 ottobre, mettendo in atto un ricatto che nulla ha a che fare con la legge elettorale, con la commissione e con le sue competenze.
Noi intanto abbiamo deciso di chiederà di discutere in Aula il 25 ottobre il nostro progetto di legge, depositato oltre un anno e mezzo fa. La nostra proposta prevede, appunto, l’abolizione del listino, il limite di due mandati per il presidente, la rappresentanza di tutti territori provinciali e la possibilità di esprimere la doppia preferenza uomo – donna.

Franco Mirabelli, Consigliere regionale PD

1 comment

  1. Pingback: I lombardi devono sapere chi fa sul serio e chi fa il furbo




Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>