Verso l’approvazione della legge elettorale. Poi dimissioni ed elezioni

È iniziato nel pomeriggio in Commissione Affari Istituzionali il percorso deciso ieri dal Consiglio Regionale per approvare la legge elettorale regionale in tempo per convocare la seduta di consiglio per il 25 ottobre.
Siamo sulla buona strada per approvare in tempi utili la legge elettorale. Abbiamo trovato l’accordo sull’abolizione del listino, sul limite di due mandati per il presidente, sul mantenimento del numero di ottanta consiglieri (79 più il presidente), sul premio di maggioranza e sulla rappresentanza di tutti i collegi provinciali che coincidano con le dodici province attuali. Proprio per questa ragione rimane il tempo anche per discutere un punto per noi molto importante come la doppia preferenza uomo – donna, strumento fondamentale per aumentare sostanzialmente la quota rosa.
Secondo la nostra proposta, così come in Regione Campania, gli elettori avrebbero la possibilità di esprimere fino a due preferenze, purché di genere diverso.
Il premio di maggioranza, secondo quanto proposto dal PD e sostanzialmente accolto dalla commissione, funzionerà in questo modo: 55 o 60% alla coalizione vincente, ovvero 44 o 48 consiglieri, a seconda che la coalizione vincente risulti avere un risultato elettorale inferiore o superiore alla soglia del 40%.

Franco Mirabelli, consigliere regionale del PD




Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>