Cappella Cantone, ora la magistratura indaga sulla delibera secondo noi irregolare

Proprio nel giorno in cui vi sono importanti sviluppi sull’inchiesta riguardante la discarica d’amianto di Cappella Cantone viene sospesa l’attività della Commissione d’inchiesta, istituita per far luce sulle procedure che hanno determinato l’autorizzazione della discarica. Ci riferiamo all’indagine a carico dei vertici della Compagnia delle Opere di Bergamo.
Le indagini si stanno concentrando sulla famosa delibera della quale il Partito Democratico, da più di un anno, ha ripetutamente denunciato l’irregolarità. Con quella delibera , infatti, gli uffici regionali – diversamente da quanto previsto dai piani cave vigenti - hanno la massima libertà per definire le diverse forme di recupero ambientale delle cave anche attraverso la realizzazione di discariche. Una delibera fatta ad hoc proprio per Cappella Cantone.  

Agostino Alloni, consigliere regionale del Pd




Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>