83 uffici postali a rischio. Vogliamo incontrare il direttore regionale di Poste italiane

In Lombardia sono in odore di chiusura 83 uffici postali. Il Gruppo regionale del Pd chiede di poter ascoltare il direttore regionale di Poste italiane affinché illustri il programma di razionalizzazione del servizio. L’obiettivo: conoscere quali sono i criteri e i dettagli relativi a questo processo. Per questo abbiamo sottoscritto la richiesta al presidente della I Commissione consiliare Programmazione e bilancio, affinché al più presto convochi il direttore regionale di Poste Italiane.
In tutto il territorio regionale è prevista la chiusura di 83 uffici postali. Ma attraverso i suoi uffici Poste Italiane, oltre al servizio di raccolta e recapito della corrispondenza, svolge attività di gestione dei pagamenti e del risparmio, e in molti piccoli centri coinvolti dal progetto di razionalizzazione la chiusura degli sportelli penalizzerà soprattutto le fasce più deboli della popolazione. Per queste piccole comunità il piano di razionalizzazione rappresenta un vero e proprio ‘terremoto’. Per questo motivo auspichiamo che al più presto il direttore regionale di Poste Italiane ci illustri le finalità e i dettagli di questi cambiamenti che finiranno per incidere sulla vita di migliaia di cittadini.

Luca Gaffuri, capogruppo regionale del Pd




Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>