Presidi: conciliare il rispetto delle regole con le aspirazioni dei singoli

Una mozione per fare chiarezza sulle soluzioni da intraprendere per la vicenda del concorso per dirigenti scolastici: è stata approvata all’unanimità in Consiglio regionale, dopo che il Gruppo del Pd, primo firmatario il consigliere Fabio Pizzul, l’aveva depositata in mattinata. E nel pomeriggio abbiamo partecipato alla riunione sull’argomento assieme all’assessore all’Istruzione Aprea.

Il testo della mozione sulla vicenda del concorso dei presidi

Abbiamo presentato una mozione urgente nella quale si chiedono alla Giunta regionale tre importanti impegni per dare risposte concrete al grave problema causato dal rischio di annullamento del concorso.
Le nostre proposte sono chiare: intervenire presso il Ministero dell’Istruzione affinché si eviti la mobilità interregionale da parte di vincitori di concorso appartenenti ad altre regioni per evitare che i posti assegnati in Regione Lombardia vengano coperti da chi ha vinto il concorso in altre regioni, tutelando così gli aspiranti dirigenti scolastici nel territorio lombardo; attivarsi affinché il Governo conceda una deroga alle norme previste dalla spending review in merito alla possibilità di ottenere l’esenzione dall’attività didattica per i vicari collaboratori dei dirigenti a cui sono state assegnate reggenze, solo fino all’espletamento delle procedure concorsuali, così da limitare al massimo le possibili criticità nelle scuole lombarde; intervenire affinché il Ministero si attivi, qualora la sentenza definitiva annulli il concorso per dirigenti scolastici, a riprendere l’iter concorsuale con un procedura d’urgenza, tutelando per quanto possibile le prove già sostenute dai candidati ritenuti idonei e dando garanzia alla scuola lombarda dell’immissione in ruolo dei nuovi dirigenti entro il primo settembre 2013.
E’ necessario risolvere questo pasticcio conciliando il rispetto delle regole generali con le giuste aspirazioni dei singoli tenendo conto che al centro dell’attenzione devono esserci la scuola lombarda, ma soprattutto gli studenti e le loro famiglie.

Fabio Pizzul, consigliere regionale PD

2 comments

  1. Pingback: Scuola in Lombardia: presente e futuro. Ne parliamo in diretta web mercoledì 19/ alle 16

  2. Pingback: Concorso per i presidi: situazione non accettabile. Ora tempi certi e risorse aggiuntive




Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>