Non basteranno le dimissioni per far dimenticare com’è nata la sua candidatura

Non basteranno le dimissioni di Nicole Minetti per far dimenticare com’è nata la sua candidatura nel listino bloccato.
Né Berlusconi né Formigoni si illudano che sia così. Comunque vada, nel loro curriculum politico rimarrà l’arroganza con cui hanno propinato agli elettori lombardi nomi privi di meriti politici, ma legati all’ex premier da ragioni personali.
Vale la pena ricordare che quando e se Minetti lascerà il Consiglio a subentrarle sarà Francesco Magnano, geometra di fiducia di Berlusconi, già indimenticato sottosegretario all’attrattività del territorio lombardo.

Arianna Cavicchioli, consigliere regionale PD




Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>