Bilancio: abbattiamo i costi dei ticket con i 200 milioni recuperati dall’evasione

La Regione Lombardia renda più equi i ticket sanitari esentando i cittadini con redditi familiari sotto i 30mila euro e prevedendo sopra quella soglia la modulazione progressiva. Per questo lunedì 9 luglio presenteremo un ordine del giorno (Ordide del giorno al Bilancio 2012 – PDall’assestamento al bilancio regionale 2012. Le risorse ci sono già: se nel 2011 la Regione ha ottenuto 207 milioni di euro dal recupero dell’evasione fiscale su Irap, Bollo Auto e addizionale regionale Irpef, una cifra almeno analoga è prevista nel 2012.
È giusto che queste risorse tornino a vantaggio dei cittadini che, soprattutto in Lombardia, contribuiscono in modo significativo alla spesa sanitaria. Chiediamo al Pdl e soprattutto alla Lega, che a inizio settimana ha parlato proprio della revisione dei ticket sanitari, di intervenire su quelli rendendoli più equi, perché oggi il ricco e il povero pagano allo stesso modo. Chiediamo di alleggerire le fasce più deboli, esentando i redditi sotto i 30mila euro dal pagamento dei ticket sui farmaci e del superticket su visite ed esami. Chi non ha difficoltà economiche, invece, paghi i ticket in funzione del proprio reddito.
Per effetto non della spending review di Monti, ma ancora della manovra finanziaria di Bossi e Berlusconi, sulla sanità di tutte le Regioni caleranno nei prossimi due anni tagli per otto miliardi, di cui più di due miliardi dovranno essere recuperati attraverso i ticket. Proprio in ragione di questi tagli, che pure speriamo di poter evitare, è ancor più urgente che si affronti una razionalizzazione del sistema dei ticket nel segno dell’equità e della progressività. Speriamo che la Lega dia seguito all’apertura fatta negli ultimi giorni.

Maurizio Martina, segretario regionale Pd e Alessandro Alfieri, vicesegretario regionale PD

La proposta completa del PD
Compartecipazione sanitaria

 

1 comment

  1. Pingback: La solita Lega: alza la voce nei comizi, ma in Aula vota a testa bassa




Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>