Sisma, il PD propone un fondo regionale di 50 milioni per ripartire

Non si è discusso questa mattina in Consiglio regionale della mozione urgente del PD, primo firmatario il consigliere Giovanni Pavesi. Il documento chiede di costituire un fondo di rotazione di 50 milioni di euro, provenienti dal contrasto dell’evasione fiscale, da destinare ai comuni e alle aziende per la ricostruzione delle strutture basilari, quelle civili e storiche e quelle produttive.
Il presidente del Consiglio regionale Fabrizio Cecchetti, che la scorsa settimana aveva assunto l’impegno di valutare la possibilità di anticipare ad oggi, come chiesto da Pavesi, la discussione di provvedimenti ad hoc per l’emergenza terremoto, alla richiesta dello stesso Pavesi di trattare la mozione urgente ha opposto un garbato diniego, rimandando tutta la discussione alla seduta del 19.

Nessuna polemica, ma occorre fare in fretta, perché le continue scosse non concedono di uscire dall’emergenza, mentre noi dobbiamo varare strumenti che favoriscono la ripresa. Il territorio è pronto a ripartire, ma in condizioni così difficili non si può fare nulla senza risorse. Il fondo, come lo proponiamo nella mozione, potrebbe finanziare i comuni e le aziende con contributi da restituire senza interessi in quindici anni. Utilizzeremmo soldi che provengono dall’evasione fiscale, 50 milioni di euro a fronte di un recupero per il 2011 di 207 milioni. Ora attendiamo il 19, sperando che almeno l’attesa possa portare a una maggior condivisione della proposta.




Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>