Sempre connessi con Francesco Prina: il video della diretta

Francesco Prina
E’ nato il 20 aprile 1955 a Corbetta (MI), la città dove è stato Sindaco per otto anni e dove vive con la moglie Marisa e i quattro figli. Laureato in Architettura al Politecnico di Milano. Cresce nel mondo del volontariato e dell’associazionismo. Nel 1986, al convegno «Farsi prossimo», incontra le ACLI e comincia la propria militanza come delegato alla formazione.  Come Presidente provinciale ENAIP sviluppa diversi progetti pilota di formazione professionale presso il carcere minorile Beccaria, l’ospedale psichiatrico Pini e nelle periferie urbane di Milano. Nel magentino inizia un progetto di formazione professionale, istituendo un’unità operativa territoriale a Corbetta, con soddisfacenti risultati formativi e occupazionali. E’ stato riconfermato Consigliere Regionale nel Gruppo del Partito Democratico nel Marzo 2010 nella circoscrizione di Milano. Oggi Consigliere Regionale del PD, ricopre il ruolo di membro della VIII Commissione Agricoltura, Parchi e Risorse idriche e Segretario della V Commissione Territorio.

6 comments

  1. Cosa pensa del tentativo dell’assessorato sitemi verdi e paesaggio di eliminare il Piano Regionale Aree Protette?

  2. Secondo un sondaggio i lombardi sono stufi di Formigoni. Solo che alla domanda se il centro sinistra è una alternativa credibile si mettono a ridere. Secondo lei perchè?

  3. Pingback: Alle 17 in diretta web su BlogDem | Francesco Prina

  4. Dopo Boni è toccato a Giammario. Quali saranno le vostre iniziative per far dimettere questo governo regionale ormai troppo impegnato sulle fronte giudiziario e molto poco sulle proematiche dei cittadini lombardi?

  5. santina bosco 15 marzo 2012 at 10:32 -

    Meno male che Prina ha spiegato un po’ il significato di “cogente”, parola di gergo giuridico che ormai tanti usano anche a sproposito, per hè di moda. Un suggerimento: farlo sempre subito, non appena si introduce nel lessico poltitico quotidiano una parola nuova.
    Detto questo: sono d’accordo che sia necessario cominciare a fare anzichè chiacchierare. E’ per questo che Anita ha scritto quel che ha ha scritto.
    Un plauso a Prina per aver spiegato e messo in luce la faccenda delle dichiarazioni sui terreni agricoli e delle necessità di cambiarne il valore. Bravo anche per essere l’unico a parlare di una legge sul consumo di suolo. Insisti, Prina !!!
    Santina




Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>