È sbagliato chiudere l’ospedale psichiatrico giudiziario di Castiglione delle Stiviere

Gli ospedali psichiatrici giudiziari (Opg) devono chiudere entro marzo, in accordo con il decreto “svuota carceri” del ministro Severino, e con essi anche la struttura modello di Castiglione delle Stiviere. Uno spreco di competenze e di esperienze professionali secondo noi.
Sabato i consiglieri regionali Gian Antonio Girelli, segretario della commissione Sanità e assistenza del Pirellone, Fabio Pizzul e Giovanni Pavesi, hanno visitato la struttura. Settant’anni di storia, 310 detenuti su una capienza tollerabile di 220, anche con gravi problematiche psichiatriche, l’Opg mantovano è il punto di riferimento italiano per le pazienti donne e per gli uomini della Lombardia e del Piemonte. Duecento gli operatori presenti, tutti in carico alla sanità lombarda: la struttura è di fatto assoggettata all’azienda ospedaliera Carlo Poma di Mantova.

L’Opg di Castiglione delle Stiviere non ha nulla a che fare con gli altri sei ospedali psichiatrici giudiziari sparsi in tutta Italia. È una struttura di eccellenza, che può essere presa come modello per la riforma che giustamente il parlamento e il governo ritengono di dover fare. Chiudere Castiglione sarebbe una perdita per tutto il sistema giudiziario italiano, mentre una riorganizzazione potrebbe partire proprio dall’esperienza accumulata in quella struttura.
Secondo noi creare strutture più piccole potrebbe essere una soluzione e lo si potrebbe fare già a Castiglione, dove potrebbe trovare sede una modulo più contenuto, con un massimo di 100, 120 pazienti detenuti.
Il tempo stringe e mancano ancora risorse e indicazioni chiare per l’applicazione del decreto. Noi chiediamo che tanta esperienza sul fronte dell’accoglienza e anche della riabilitazione sia valorizzata. È importante che in tempi molto brevi anche la Regione si occupi dell’argomento e per questo chiederò alla prossima seduta che la commissione Sanità e Assistenza possa audire i responsabili dell’Opg.

Gian Antonio Girelli, consigliere regionale PD




Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>