Cosa succede in Regione Lombardia?

Cosa sta succedendo in Regione Lombardia? Nel giro di due anni indagini di diverso genere hanno toccato consiglieri regionali e assessori. Cosa succederà dopo l’ultimo caso, quello del consigliere Ponzoni?
Ne parliamo mercoledì 25 gennaio alle 17 in diretta web su BlogDem.
Mandateci le vostre domande, le critiche,  le perplessità e le speranze per il futuro della nostra regione.

3 comments

  1. alberto (non da giussano) 25 gennaio 2012 at 09:02 -

    Ma è proprio giusto secondo voi chiedere le dimissioni di Formigoni? Al di là di scopi meramente di propaganda, è plausibile chiedere le dimissioni di un Presidente nel caso siano coinvolti dei suoi collaboratori in vicende giudiziarie se non sono ampiamente dimostrate eventuali responsabilità poltiche? In altri casi simili, dove erano coinvolti esponenti della minoranza, nessuno ha chiesto le dimissioni del Caporgruppo o del Segr Regioanale? Lo dico da iscritto del Pd per evitare che quello che pretendiamo dagli altri poi quando tocca a noi facciamo finta di niente….

  2. Bella iniziativa, continuate così? Però ho una domanda un pò provocatoria. Perchè domandate sempre le dimissioni di Formigoni e i nostri non si dimettono mai? Nella prima repubblica i nostri esponenti si dimettevano dalle cariche pubbliche (per meglio difendersi) e mantenevano lo status di iscritti del partito…. Adesso avviene esattamente il contrario e questo mi sembra francamente strambo. Me lo potete spiegare….

  3. Dopo 20 anni di governo qls amminsitrazione si incancrensice. Basta vedere anche dove governiamo noi da tanto tempo. Serve un blocco dei mandati e una divisione tra il potere esecutivo e quello legislativo (che dovrebbe controllare il primo). Il famoso simul simul blocca tutto e sono sicuro che qlc esponente della minoranza se si dovesse votare la sfiducia al “capo” quel giorno diserterebbe l’aula per paura di andare a casa…. è una stortura che andrebbe sanata? Voi cosa ne pensate al di là dei soliti slogan vuoti di certi vostri esponenti amanti della rete…




Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>