Nuovo ticket su alcuni interventi in day hospital, i lombardi pagheranno sempre di piu’

Tunnel carpale, cataratta, artroscopie, riabilitazioni di vario genere. Questi e altri interventi sino ad oggi gratuiti costeranno 66 euro perché il day hospital non chirurgico verrà completamente trasformato in “macro attività ambulatoriale complessa”.
Questa è una delle novità delle “nuove regole” illustrate dall’assessore Bresciani  e dal direttore generale dell’assessorato alla Sanità  alla Commissione Sanità del Consiglio regionale. Oltre a questo il futuro non si presenta roseo per i pazienti lombardi neanche sugli altri fronti: taglio dei posti letto sulle prestazioni meno urgenti, blocco del turn over dei medici, stretta su alcuni farmaci ospedalieri ad alto costo.
Pur sapendo che c’è una contrazione di risorse, il rischio è che si facciano pagare sempre di più le prestazioni sanitarie e sociosanitarie ai cittadini lombardi. In particolare preoccupa il caso dello spostamento di alcune attività di day hospital sinora gratuite che diventeranno ambulatoriali e quindi costeranno 66 euro. Questa scelta preoccupa ancora di più in vista della possibile introduzione di nuovi ticket sui ricoveri dovuta ai tagli di 8 miliardi al fondo sanitario nazionale per il 2013 2014 contenuti nella manovra estiva di Berlusconi e Bossi.
Per quanto riguarda le professionalità mediche poi le scelte di Regione Lombardia rischiano da un lato di non garantire l’inserimento di giovani medici all’interno del sistema e dall’altra di bloccare le aspettative di crescita professionali di alcune eccellenze.

1 comment

  1. Pingback: Diretta web: sanità, tagli e bilancio 2012. Le nostre proposte alternative




Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>