Crisi e manovra: “Un’occasione mancata, bocciate le nostre richieste”

Ricalibrare gli strumenti di contrasto alla crisi e di sostegno alla crescita economica affinché l’economia lombarda possa iniziare un nuovo ciclo. Questo chiedeva il Gruppo regionale del Pd, oggi, con un ordine del giorno al vaglio dell’Aula consiliare, durante la seduta straordinaria, voluta proprio dall’opposizione per affrontare il tema dell’impatto della manovra nazionale sul bilancio regionale e sugli effetti delle politiche sociali.
“Nessuna correzione da parte di Regione Lombardia per una manovra che va a colpire egualmente il trasporto pubblico, la sanità, il welfare, gli enti locali e quindi le famiglie – ha detto Luca Gaffuri, capogruppo regionale dopo la bocciatura dell’ordine del giorno del Pd - . La maggioranza ha cassato le nostre richieste e il concerto di iniziative che chiedevamo di predisporre per affrontare prioritariamente il problema del lavoro, come creare opportunità occupazionali nuove per i giovani e per le fasce più deboli e ridefinire le politiche attive del lavoro e gli ammortizzatori sociali per il 2012”.
“Sul versante delle imprese, così come su quello dei servizi di welfare il dibattito che abbiamo oggi aperto poteva costituire l’occasione per una profonda riflessione e per l’avviamento di un nuovo modello organizzativo, come l’attuale fase congiunturale occidentale richiederebbe – ha precisato Stefano Tosi, consigliere regionale e responsabile dei temi economici per il Pd lombardo –. Invece chi governa questo Consiglio non ha voluto impegnare la Giunta e non ha voluto impegnare se stesso né ad aprire un confronto costruttivo con il Governo né ad attivare immediatamente una razionalizzazione dell’amministrazione, a partire dai tagli dei costi della politica”




Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>