Sindaci, una manifestazione straordinaria per dire forte e chiaro “no ai tagli”

La straordinaria partecipazione di sindaci e amministratori locali oggi al Pirellone e poi in piazza della Scala è un chiaro messaggio al governo perché annulli i tagli al comparto delle autonomie locali, già duramente colpite dalle ultime manovre di questo governo. Un no forte e chiaro, quello dei sindaci, a misure inaccettabili, inique, e peraltro del tutto inefficaci rispetto alla gravità delle questioni economico – finanziarie che affliggono il Paese. Misure che rischiano di costringere i Comuni ad aumentare le tasse, le rette di asili e scuole e le tariffe dei servizi, facendo ricadere sulle famiglie il peso della manovra.
E non sarà sufficiente un dimezzamento dei tagli annunciati, come pare si stia decidendo a Roma in questa fase di confuse trattative. Sommati comunque ai 6 miliardi di euro che la finanziaria dello scorso anno ha già sottratto alle autonomie locali, sanciranno comunque la fine del federalismo fiscale, non rimanendo più nulla da fiscalizzare.
Positiva, invece, la marcia indietro sui piccoli comuni: non bisogna confondere i costi della politica con i costi della democrazia: la via giusta è quella di incentivare le gestioni associate dei servizi.




Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>