Merito, competenza ed esperienza nella sanità. La nostra proposta per le nomine

stetoscopioMerito, competenza ed esperienza. Sono queste in sintesi le proposte contenute nella progetto di legge sulle nomine in sanità che abbiamo presentato oggi.
Ecco nel dettaglio le proposte e il disegno di legge: progetto_legge_nomine_sanita
Solo comprovata esperienza di dirigente di struttura complessa acquisita nei 10 anni antecedenti alla nomina acquisita in strutture con grado di complessità e budget analoga a quella dell’incarico da conseguire. Limite dei 65 anni e dei 2 anni di mandato. Evidenza di un percorso formativo e di aggiornamento continuo anche per gli idonei già inseriti nell’albo. E nomina della lista di nomi idonei stilata da una Commissione terza composta da soli esperti (i cui membri sono indicati dall’ Università, da Agenas e dall’Istituto Superiore della Sanità).
L’ultima modifica sul tema è stata introdotta dalla Giunta regionale con la delibera del 21 luglio 2010. La delibera aveva introdotto una stretta sui requisiti relativi al tipo di incarico svolto in precedenza per chi entra a far parte dell’elenco idonei e aveva escluso, per la prima volta, chi aveva avuto una condanna, anche in via non definitiva per reati di concussione, corruzione e peculato. Si limitava, cioè, ad aggiungere qualche fattispecie nei criteri per la rimozione.
Troppo poco: per questo il nostro progetto introduce invece nuovi paletti.

 

2 comments

  1. Pingback: Nomine sanità: meno politica, più competenze | BlogDem

  2. Pingback: Ridurre la discrezionalità della politica e mettere alla guida i migliori | Sara Valmaggi




Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>