Farmaci generici, abbiamo ottenuto un’ulteriore copertura

Regione Lombardia si accollerà fino al 31 agosto il maggior costo di alcuni farmaci generici. Merito nostro che con una mozione abbiamo strappato un’ulteriore proroga: senza, avrebbero continuato a pagarli i cittadini.
L’AIFA da aprile ha infatti abbassato la soglia del rimborso dei medicinali equivalenti, ma la maggior parte delle aziende farmaceutiche non si è allineata. La Lombardia, anche se con un certo ritardo, ci ha messo la differenza per 1 mese, ora però dal 1 giugno la delibera è scaduta e i cittadini si trovano nella stessa situazione di difficoltà di questa primavera. Alcune aziende hanno equiparato il costo di vendita, ma non tutte. Ad oggi dunque i lombardi, che già pagano ticket più che significativi, devono ancora pagare questa differenza. Si tratta di farmaci che intervengono anche su malattie importanti: terapie ormonali per prevenire la recidiva del carcinoma mammario ad esempio che, dal 15 aprile, costano al paziente 5,80 euro in più alla confezione. 
È un risultato importante, anche se la nostra richiesta, inizialmente, era di garantire la copertura sine die come ha fatto la Regione Toscana. Si tratta comunque di un aiuto ai cittadini in vista di probabili altri balzelli sulle spese mediche. Ora aspettiamo immediatamente la delibera di Giunta per colmare questo gap almeno temporaneamente. Dopo aver prorogato le risorse Regione Lombardia ottenga al più presto un impegno concreto dall’AIFA.




Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>