In piazza con il terzo settore per difendere il welfare

Le politiche sociali sono un investimento nel futuro di un Paese, tanto più preziose quanto più esso è in difficoltà. A dirlo è il Terzo Settore che stamattina ha organizzato una mobilitazione nazionale per dire basta ai tagli al sociale. A Milano la manifestazione, a cui hanno aderito anche consiglieri del Pd si è svolta in Piazza San Babila. (Nella foto la manifestazione delle associazioni di disabili di maggio)
Anche per le consigliere Arianna Cavicchioli e Sara Valmaggi la “liquidazione” che si sta mettendo in atto al welfare italiano è inaccettabile. «Più volte in questi ultimi mesi abbiamo denunciato la pesante situazione che rischia di cancellare i tanti sforzi per costruire una sussidiarietà che funzioni e di mettere a repentaglio diversi servizi sinora garantiti ai cittadini – spiegano Arianna Cavicchioli e Sara Valmaggi –. Il bilancio sociosanitario infatti presenta tagli consistenti sul riparto sociale (60 milioni in meno rispetto all’anno precedente) e, fin quando non ci sarà la discussione sull’assestamento di bilancio, alla fine di luglio, non sapremo esattamente se la Regione Lombardia riuscirà a far fronte ai mancati versamenti statali con risorse proprie visto che per ora si tratta soltanto di un annuncio di Formigoni fatto in fase di campagna elettorale per le comunali di Milano. Se non si interverrà verranno tagliati gli interventi sull’integrazione, sull’associazionismo, sulla disabilità, sulla famiglia».




Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>