No agli aumenti del trasporto pubblico, ditelo insieme a noi

Consideriamo sbagliato l’ennesimo aumento delle tariffe del trasporto pubblico, a maggior ragione qualsiasi meccanismo di aumento automatico, tanto più se legato a una corrispondente riduzione delle risorse da parte del governo. Sarebbe infatti questa la proposta contenuta nella riforma del trasporto pubblico in Lombardia sottoposta ieri dall’amministrazione regionale agli amministratori locali e alle organizzazioni sindacali, dei pendolari e delle società di trasporto.
«I pendolari già pagano il 12,5% in più rispetto a inizio anno e al ritorno dalle vacanze, con un ritocco semiclandestino in pieno agosto, si ritroverebbero un aumento complessivo pari a quasi il 25% – spiega il capogruppo del PD in Regione Luca Gaffuri -. Prima di questi aumenti i lombardi contribuivano con biglietti e abbonamenti per quasi il 40% dei ricavi della società ferroviaria TLN, oggi Trenord, in linea con la tedesca Dueutsch Bahn (39%) e poco meno della francese SNCF (44%), ma con un palese differenziale di qualità del servizio, anche perché la portata del contributo pubblico in Germania e Francia è decisamente superiore. Con questi aumenti il costo del servizio ferroviario sarebbe ancor più sulle spalle degli utenti, senza alcuna garanzia di miglioramento del servizio né la possibilità di verificare l’efficacia e la qualità fornite da Trenord viste le condizioni di monopolio create dalla Regione».

Già da questa settimana saremo nelle stazioni lombarde oer volantinare. Dite anche voi no agli aumenti: lasciateci un commento qui sotto e raccontateci anche le vostre (dis)avventure da pendolari!

 

19 comments

  1. Pingback: Trasporti: Pdl e Lega vogliono gli aumenti. Noi no! E voi?

  2. Anna Terzoli 21 giugno 2011 at 12:16 -

    Ma come si possono aumentare ancora le tariffe? E il servizio? Prima dateci treni puliti e puntuali

  3. Banale dire che non ci sono le condizioni per un aumento, soprattutto su certe linee

  4. Caterina, pendolare Mantova-Milano 27 giugno 2011 at 07:49 -

    Mi hanno dato oggi il vostro volantino. Certo che dico no agli aumenti! Nella mia famiglia siamo pendolari in tre, non possiamo vederci gli abbonamenti più cari di nuovo

  5. alessia.manfredini 28 giugno 2011 at 12:26 -

    Alessia, pendolare sulla linea Milano-Cremona-Mantova

    Cambiano i nomi alle società, e per noi pendolari gli stessi problemi, anzi..treni in condizioni pessime…quando avremo un servizio moderno ed all’altezza delle città europee??

  6. L’altro giorno linea Varese-Milano in tilt e in stazioni a Milano neanche davano i ritardi. Così partivi tranquillo e a Rho eri bloccato!

  7. Gli aumenti sono inaccettabili, i costi sono già elevati rispetto alla qualità del servizio. Si vuole aumentare la copertura del servizio? Cerchino di aumentare l’uso del treno, soprattutto da parte delle persone che lo prendono saltuariamente… servono tariffe flessibili, per esempio per le famiglie, per esempio per l’uso nel weekend (quando è più facile usare l’auto e ci si “dimentica” del treno).

  8. Non è possibile fare pagare di più per la qualità del servizio che c’è: carrozze sporche, ritardi spesso consistenti, informazioni scarse. Se si deve recuperare soldi lo si faccia ad esempio sul traffico dei camion, che appestano le strade e sono pericolosi, a differenza del treno

  9. I pendolari sono la fonte di entrate sicure di Trenord. Dovrebbero rispettarli, in quanto frusicono di un servizio molto carente, treni sporchissimi e spesso mal funzionanti, per recarsi al lavoro. Si dice di incentivare l’uso dei mezzi pubblici, ma si lascia che i costi aumentino a dismisura con assurdi disservizi. Il trasporto incide pesantemente sui redditi, perchè mensilmente si spendono dai 50 ai 100 euro in abbonamenti! Una vergogna!!!

  10. Pingback: No ad un altro aumento della tariffe dei trasporti! Ditelo con noi (VIDEO)

  11. Fare tutti lo sciopero dell’abbonamento? possibile che non viene in mente a nessuno?
    Tra poco se nessuno si ribella in Italia il sistema andrà al collasso….aumento mezzi pubblici, bolli deposito titoli, bollette luce, gas….e stipendi e pensioni ferme..siamo l’unico Paese in cui i cittadini non fanno nulla….c’è un menefreghismo generale…
    ogni persona deve lamentarsi..per un ritardo..per un disservizio dei treni..e invece sono l’unico che si lamenta..ora ad esempio il mio treno per Laveno è in ritardo di 17 minuti e manca l’aria condizionata…e l’unico che si è lamentato con il controllore sono stato io…non cambierà mai nulla….

  12. Assolutamente no! agli aumenti, non è concepibile un aumento del 25% in un anno! Ma allora l’attenzione all’ambiente?….io se da agosto torno a muovermi con la mia macchina!!!

  13. Pendolare da 20 anni, lamentele tante, ma nel tempo nulla è cambiato in positivo..E’ ora di dare un messaggio forte! e se tutti non pagassimo il prossimo abbonamento?

  14. I treni sono sporchi e non arrivano mai in orario..paghiamo il disservizio! Le stazioni sono sempre meno sicure, e vi soggiornano persone di dubbia provenienza e con intenzioni pseudo – abitative o altre intenzioni non propriamente chiare. Alla luce di queste nuove ‘funzionalità’ rivestite dalle stazioni, e data la totale inefficienza del trasporto pubblico, se arrivassimo all’anno zero, continueremmo a pagare? Certo! Magari a pagare anche di più!

  15. TAGLIAMO GLI STIPENDI E I BENEFITS AI PARLAMENTARI.
    DOBBIAMO UNIRCI E CHIEDERE CHE SE NE VADANO, SUL BILANCIO DELLO STATO LORO SONO LA SPESA MAGGIORE.
    180 MILIONI SPESI PER I VOLI BLU!
    VERGOGNA

  16. Pingback: Aumenti Tariffari | Partito Democratico - Ferno

  17. Forse il mio messaggio arriverà in ritardo… siamo alla fine del mese di Luglio, un mese che per i disservizi subiti come pendolare è stato addirittura tragico! Ritardi, soppressioni ingiustificate, lo sciopero del 21/22 luglio…per non parlare dello stato di sporcizia e degrado dei mezzi (nel mio caso anche delle stazioni – Magenta -) veramente indegno…Tutto questo è esasperante… E’ una vergogna! Ulteriori aumenti sono semplicemente inaccettabili…Semmai sarebbero auspicabili e necessari risarcimenti…!!!




Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>