“La Padania non esiste, la mafia sì”. Tre giorni per la legalità

Incontri e manifestazioni da giovedì a sabato per un impegno che non si esaurisce certo in tre giorni. Parte oggi, giovedì 20 gennaio, la serie di iniziative che il Pd (lombardo e milanese) ha deciso di mettere in campo per lanciare un messaggio chiaro e coinvolgere la politica e la società civile nella lotta alle mafie: “Prima di tutto legalità“.

Il 20 gennaio il partito incontrerà esperti e rappresentanti delle organizzazioni di categoria e del terzo settore per mettere a confronto proposte e azioni antimafia. Venerdì 21 gennaio alle 17.30 al Teatro Litta (corso Magenta 24) ci sarà l’incontro “Legalità. Una parola da cui ricominciare. Anche a Milano. Un incontro per sostenere la lotta alle mafie” (intervengono Stefano Boeri, Gherardo Colombo, Alberto Nobili, manfredi Palmeri, Ilaria Ramoni, Giuliano Pisapia e Walter Veltroni). Sempre venerdì, alle 21, il Pd organizza uan cena antimafia all’Ortica (via San Faustino 5. Prenotazioni a: giovanni.lanzetti@alice.it). Entrambe queste nascono su inziativa del gruppo consiliare del Pd di Milano.
Sabato 22 gennaio nascerà invece  il coordinamento degli amministratori del Pd “Contro le mafie” (ore 9.30, Acquario Civico, via Gadio 2, M2 Lanza).

Sabato 22 gennaio, alle 15 a Desio (Monza Brianza) ci sarà la tavola rotonda “Prima di tutto legalità – La lotta alla criminalità organizzata in Lombardia: azioni, impegni, proposte“ organizzata dal Pd Lombardo. Intervengono Luciano Violante, Fabio Granata, Ilaria Ramoni, Claudio De Albertis, Renato Mattioni.

Per maggiori informazioni leggi l’articolo di LombardiaNews e visita il sito del Pd Lombardo.

1 comment

  1. Pingback: Bene la legge sull’educazione alla legalità. Ora andiamo avanti




Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>