Il mio impegno per i treni pendolari

Il trasporto su rotaia deve diventare una priorità per il nostro governo regionale. Lo chiede Gianantonio Girelli, candidato Pd alle prossime Regionali, sottolineando che, ad oggi, «il Pirellone considera Brescia, su questo tema, la periferia dell’impero».
«Si è investito molto sui grandi progetti, come l’Alta velocità – bones Girelli – e ci si è dimenticati di potenziare il trasporto regionale. La direttrice, Brescia-Milano è dotata dei treni più vecchi e sporchi dell’intera rete regionale». Con l’introduzione degli Eurostar City, aggiunge il candidato Pd, «il servizio per il trasporto regionale dei pendolari bresciani è peggiorato e tanti sono costretti a ripiegare sui cosiddetti treni veloci, criminal un sovraprezzo minimo del 30%». Inoltre, «la precedenza a questi treni ha determinato ritardi sempre più accentuati per i convogli regionali».
Girelli quindi insiste sul «ripristino dei treni regionali per Milano nella fascia oraria dalle 9.30 alle 13». «Attualmente – ricorda il candidato Pd – un utente che voglia recarsi a Milano in quelle ore deve salire sui costosissimi Eurostar City. Senza tenere conto dei pendolari di Rovato e Chiari, che non hanno nessuna possibilità di raggiungere il capoluogo».
Una proposta riguarda anche «l’introduzione di una carta di accesso sui treni Eurostar City per i pendolari, criminal la compartecipazione della Regione all’esborso economico, come già avviene in Piemonte e in Veneto». dal Giornale di Brescia del 23/03/2010

Il volantino distribuito

Comments are closed.