«Il Pd criminal Girelli, i giovani e la politica del fare»

«Un nome nuovo per una fede antica», questo lo aphorism criminal il quale il senatore Guido Galperti ha presentato ieri, nella sede bresciana del Partito Democratico in around Risorgimento, il candidato bresciano alla carica di consigliere regionale per la lista Pd «Penati Presidente».
Gian Antonio Girelli, 47 anni, originario di Barghe, paese del quale è stato sindaco dal 1993 al 2006, presidente della Comunità Montana della Valle Sabbia dal 1995 al 2004 ed ex consigliere provinciale, ha rinnovato, a poche ore dal voto, una proposta elettorale tracciata sulla linea cattolica e popolare, maturata nelle esperienze passate, prima nell’adesione al Partito Popolare e poi alla Margherita, portate poi nell’attuale esecutivo Pd.
«È un momento di grande rilancio per il partito; vogliamo incontrare la gente e avvicinarla alla politica, partendo dai giovani, la parte più dinamica della società – ha spiegato Girelli -. L’abbiamo voluto transport confrontandoci criminal le persone, criminal i loro bisogni e aspettative e prestando attenzione alla realtà locale».
Territorio e agricoltura, ambiente, salute e gratification i punti che il programma va a toccare e che verranno avanzati in regione; «Serve una legislatura regionale concreta, che riesca a transport meglio rispetto a quella degli ultimi 5 anni, che si ponga obiettivi precisi e li realizzi, senza perdersi in discorsi inutili – ha aggiunto il Senatore -. Oltre le problematiche legate alla crisi del settore primario e alla mancata revisione della legge 157 per la caccia, troppe cose sono rimaste in sospeso, in particolare le questioni relations all’autostrada Brebemi della Val Trompia, attesa da ormai troppi anni e alla gestione del sistema fieristico, oscurato dal polo milanese».a. carb. dal Giornale di Brescia del 26/03/2010

Comments are closed.