Archivi tag: Carnevali

SPESE SOCIALI DEI COMUNI: CARNEVALI E MISIANI, E’ IN ATTO UNA SVOLTA POSITIVA

“Lo studio della CISL di Bergamo ha il pregio di analizzare il nesso tra l’evoluzione delle entrate dei comuni bergamaschi e la loro spesa sociale. Crediamo però che alcune precisazioni siano utili a integrare il quadro delineato dallo studio” dichiarano Elena Carnevali e Antonio Misiani, deputati bergamaschi del PD. Secondo Misiani “il grosso del cambiamento delle entrate comunali si è concentrato tra il 2010 e il 2012. In quegli anni l’entrata in vigore del decreto legislativo sul federalismo municipale e, soprattutto, la manovra economica del governo Monti portarono ad un drastico taglio dei trasferimenti erariali, controbilanciato da un fortissimo aumento delle imposte comunali. Va a merito dei governi Renzi e Gentiloni aver cambiato radicalmente registro: dal 2016 gli stanziamenti del fondo di solidarietà comunale non sono stati toccati e la quota ripartita secondo i fabbisogni standard è via via cresciuta (dal 40 per cento di quest’anno si arriverà al 100 per cento dal 2021); il famigerato patto interno di stabilità è stato sostituito dal pareggio di bilancio; la TASI sulle prime case è stata abolita e, contestualmente, è stato bloccato ogni aumento delle aliquote fiscali comunali. Molto rimane da fare: bisogna riorganizzare le entrate comunali, semplificandole e restituendo ai comuni maggiori spazi di autonomia. Ma la svolta è netta e visibile”

Carnevali sottolinea il cambiamento sul versante della spesa sociale: “i governi guidati dal PD hanno nettamente aumentato i fondi statali per le politiche sociali. Nel 2012 il Fondo nazionale politiche sociali e il Fondo per la non autosufficienza erano stati azzerati dall’ultima legge finanziaria del governo Berlusconi. Da allora, li abbiamo rifinanziati e stabilizzati e abbiamo introdotto nuovi, importanti stanziamenti di carattere sociale: il SIA (Sostegno per l’Inclusione Attiva), che dal 2018 si trasformerà nel REI (Reddito di Inclusione); i fondi per la legge sul “Dopo di noi”; il bonus bebé e – con la legge di bilancio 2017 – il premio alla nascita, il buono-nido e il voucher-nido.” Il volume delle risorse di carattere sociale destinate alla bergamasca è così nettamente cresciuto, dallo zero del 2012 agli oltre 55 milioni stimati per il 2017 (vedi tabella allegata). “Solo una parte di queste risorse passano per i bilanci comunali” – aggiunge l’on. Carnevali – “ma per avere un quadro completo bisogna tenere conto anche degli strumenti erogati dall’INPS che vanno a diretto beneficio di tante famiglie bergamasche”.

“Questi elementi delineano un quadro in positiva evoluzione” concludono Misiani e Carnevali. “Gli anni del risanamento hanno fortemente penalizzato i comuni, che hanno subito tagli nettamente sproporzionati rispetto al loro peso sul deficit e sul debito pubblico. Va al merito degli ultimi governi aver invertito questa tendenza, ponendo fine alla stagione dei sacrifici e rafforzando per varie vie interventi destinati alla non autosufficienza, alla disabilità e alla povertà, con riguardo in particolare alle famiglie con minori a cui dedichiamo una misura universale. Molto rimane da fare anche a sostegno della genitorialità, ma la strada imboccata è sicuramente giusta e condivisibile per garantire cura, protezione e diminuire le disuguaglianze”.

Pubblicato in Blog Dem, Sanità e welfare | Taggato , , , | Lascia un commento

TRASPORTI. DEPUTATI PD CHIEDONO INCONTRO A DELRIO SU CIRCOLAZIONE MEZZI PESANTI IN LOMBARDIA

Un incontro con il Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Graziano Delrio per discutere la situazione relativa alla circolazione dei trasporti eccezionali in Lombardia, che e’ divenuta particolarmente critica in seguito all’incidente dello scorso 28 ottobre 2016, quando il cavalcavia tra i comuni di Cesana Brianza e Annone Brianza, in provincia di Lecco, collasso’ sulla strada statale 36 del Lago di Como e dello Spluga, mentre stava transitando un mezzo con carico pesante classificato come trasporto eccezionale. Lo chiedono i deputati lombardi del Partito Democratico con una lettera al Ministro Graziano Delrio. Nel testo, firmato dai parlamentari Veronica Tentori, Antonio Misiani, Gian Mario Fragomeli, Elena Carnevali, Roberto Rampi, Marco Carra, Alan Ferrari, Emanuele Fiano, Matteo Colaninno, Carlo Dell’Aringa, Daniela Gasparini, Guido Galperti, Giuseppe Guerini, Francesco Prina, Mauro Guerra, Alfredo Bazoli, Angelo Senaldi, Giovanni Sanga, Miriam Cominelli, Paolo Cova e Cinzia Fontana, si legge “in seguito a tale tragico evento le amministrazioni competenti sul territorio lombardo hanno assunto misure precauzionali, evidentemente per effettuare le verifiche atte a garantire la sicurezza degli utenti delle strade. Una nota di ANAS ha invitato gli enti territoriali a limitare il transito oltre le 44 tonnellate sui cavalcavia nelle vicinanze di quello crollato ed inoltre altre amministrazioni in tutta la regione hanno limitato il transito consentito per i suddetti mezzi su diversi manufatti. Il tutto ha causato anche una situazione di sostanziale “sospensione” del rilascio delle autorizzazioni relative al transito dei trasporti eccezionali su tutto il territorio lombardo, come denunciato anche da diverse associazioni di categoria rappresentanti del mondo economico e produttivo. Per tutti noi la sicurezza dei cittadini viene al primo posto e comprendiamo la necessita` di acquisire tutte le garanzie attraverso le opportune verifiche circa la portata massima tecnicamente ammissibile sui manufatti. Cio` detto, come puo` certamente comprendere, questa situazione di incertezza che si protrae dal 28 ottobre 2016, non e` piu` sostenibile e sta generando ingenti problemi alle imprese e di conseguenza all’economia lombarda”. La questione relativa alle autorizzazioni per i trasporti eccezionali e` gia` stata evidenziata dal gruppo parlamentare del Pd con un’interrogazione urgente in commissione Trasporti in data 1 febbraio 2017 di cui si puo’ apprezzare una prima disponibilita’ del Ministero. Tuttavia, vista la situazione di emergenza che si e’ creata sul territorio lombardo i deputati hanno richiesto un incontro specifico per approfondire ulteriormente possibili soluzioni da adottare nell’immediato.

Pubblicato in Ambiente e agricoltura, Blog Dem, Territorio | Taggato , , , , , | Lascia un commento

Italcementi: i deputati Pd, la ministra Guidi incontri i sindacati e apra il confronto con HeidelbergCement

L’assenza di chiarezza sul futuro di Italcementi è preoccupante e rende necessario un intervento da parte del governo per salvaguardare il patrimonio industriale e occupazionale del gruppo. Chiediamo alla ministra Guidi di incontrare le organizzazioni sindacali e di sollecitare alla nuova proprietà l’avvio di un confronto in merito alle prospettive dei siti produttivi, della direzione centrale e del centro di ricerca Italcementi.

Antonio Misiani
Elena Carnevali
Giovanni Sanga
Beppe Guerini

Deputati Pd

Pubblicato in Blog Dem, Economia e lavoro | Taggato , , , , | Lascia un commento

SORISOLE: CON LE SUE DICHIARAZIONI IL SINDACO SI PONE SULLO STESSO PIANO DEI FANATICI ISLAMISTI

Mai come in questo momento è necessario, in primo luogo per chi riveste un ruolo istituzionale, evitare di alimentare l’intolleranza e l’odio religioso. Il commento estremista del sindaco leghista di Sorisole va purtroppo in una direzione esattamente opposta. Usare espressioni violente come quelle scritte su Facebook dal sindaco Vivi vuol dire mettersi sullo stesso piano, dal punto di vista dei toni e dei contenuti, dei fanatici dell’Isis che in Svezia hanno inneggiato al califfato islamista.

Antonio Misiani
Elena Carnevali
Deputati Pd

Pubblicato in Blog Dem, Idee e politica, Territorio | Taggato , , | Lascia un commento

INFRASTRUTTURE: MISIANI E CARNEVALI, FONTANA FA POLEMICHE INUTILI E FUORI MISURA

La polemica innescata dal deputato Gregorio Fontana sull’esito del confronto con il ministro Delrio ci pare inutile e fuori misura. Evidentemente la mancata partecipazione alle iniziative della giornata ha privato il deputato di Forza Italia di una serie di elementi utili per dare un giudizio più sensato della discussione.
Il primo fatto positivo è che il confronto con Delrio si è focalizzato su una ristretta lista di priorità strategiche, condivisa da tutte le istituzioni bergamasche a prescindere dal loro colore politico, E’ un approccio ben diverso dai libri dei sogni del passato, che elencavano decine di opere destinate inesorabilmente a rimanere nei cassetti ministeriali. La scelta di concentrarsi sui progetti essenziali ha favorito il confronto con Delrio e aiuterà i rappresentanti istituzionali bergamaschi a far valere a Milano e Roma le istanze del territorio, partendo dal presupposto che nelle scelte del ministero peserà innanzitutto lo stadio di progettazione e di finanziamento di ciascun progetto.
In secondo luogo, la giornata bergamasca del ministro ha portato con sé il riavvio del dialogo Orio-Montichiari. Il progetto di integrazione con lo scalo bresciano, archiviato dopo la rottura delle trattative, ora può ripartire. E’ un primo passo, naturalmente. Ma è una buona notizia per il nostro territorio e per le prospettive dell’aeroporto di Orio al Serio.
Per portare a compimento questi progetti c’è molto da fare, per di più in un quadro non facile dal punto di vista finanziario. Ma importanti passi in avanti sono stati fatti ed è sbagliato a nostro giudizio non riconoscerlo.

Antonio Misiani
Elena Carnevali

Deputati Pd

Pubblicato in Mobilità, Territorio | Taggato , , , , | Lascia un commento

SACBO: MISIANI E CARNEVALI (PD), MONTICHIARI IMPORTANTE MA NON AD OGNI COSTO

L’ipotesi di integrazione con Montichiari rimane a nostro giudizio una prospettiva importante e condivisibile, innanzitutto per i benefici che comporterebbe sotto il profilo della mitigazione dell’impatto ambientale dell’aeroporto di Orio al Serio. Il progetto va però costruito salvaguardando gli interessi del territorio bergamasco, per il quale Sacbo rappresenta una realtà economica di primaria importanza che dà lavoro direttamente o indirettamente a migliaia di persone.
Non ad ogni costo, dunque.
Sacbo – che nella trattativa ha correttamente tenuto conto di tutti questi elementi – può conferire a Montichiari un patrimonio importante: una presenza forte e riconosciuta nel segmento del trasporto merci, il dinamismo di un’aeroporto diventato in pochi anni il terzo scalo italiano, una redditività molto elevata (a fronte dei conti in forte perdita dello scalo bresciano). Tutti questi assets meritano la giusta valorizzazione, evitando penalizzazioni ingiustificabili.
L’eventuale ripresa del confronto deve perciò avvenire nel riconoscimento della pari dignità tra i due partner, facendo prevalere il necessario spirito costruttivo e mettendo da parte ogni volontà di prevaricazione e i toni sopra le righe utilizzati in questi giorni contro la società bergamasca.

Antonio Misiani
Elena Carnevali
Deputati PD

Pubblicato in Blog Dem, Territorio | Taggato , , | Lascia un commento

Profughi: Carnevali e Misiani, con la sindaca di Dalmine contro le strumentalizzazioni leghiste

Di fronte all’ennesima, smaccata strumentalizzazione politica dell’emergenza profughi da parte della Lega Nord è necessario reagire.
Noi siamo dalla parte di tutti gli amministratori locali coinvolti e impegnati nelle attività di accoglienza. Stiamo dalla parte della sindaca di Dalmine, “rea” agli occhi della Lega e di Forza Nuova di aver risposto alle richieste della Prefettura offrendo la disponibilità, in accordo con la Caritas, di accogliere alcuni rifugiati ed asilanti.
Siamo dalla parte della verità dei fatti, che va affermata con forza smentendo la propaganda leghista.
L’operazione italiana, Mare Nostrum dal 1 novembre 2014 è stata sostituita con Triton, operazione sotto le direttive dell’Agenzia europea Frontex che vede la partecipazione di 15 paesi membri.
Durante il semestre europeo a presidenza italiana, è stato raggiunto l’obiettivo di corresponsabilizzare l’Unione Europea per gestire il controllo, il soccorso e l’accoglienza dei migranti che fuggono dalle situazioni di guerra, conflitto e povertà.
Di fronte ad un’emergenza senza precedenti, aggravata dai conflitti in corso nell’Africa settentrionale e in Medio oriente, una serie di amministrazioni locali sono state chiamate a collaborare con lo Stato e le associazioni del terzo settore.
In provincia di Bergamo i sindaci di Dalmine, di Bergamo, di Sedrina stanno facendo la loro parte. I comuni interessati, la Prefettura e gli enti di accoglienza hanno stipulato accordi per consentire agli asilanti di svolgere lavori socialmente utili alle comunità locali.
Ciò che dobbiamo fare è stare al fianco di questi comuni e di tutte le realtà che si stanno facendo carico dell’accoglienza, continuando a sollecitare da parte del governo un sostegno e una presenza che vada oltre gli interventi di emergenza.

Elena Carnevali
Antonio Misiani
Deputati PD

Pubblicato in Blog Dem, Territorio | Taggato , , , | Lascia un commento

Enti Locali: deputati PD, serve provvedimento urgente

Gli enti locali sono interessato da un profondo e ambizioso processo di riforma, dalle città metropolitane alle province sino all`associazione e aggregazione dei piccoli comuni, passando per l`armonizzazione contabile. Questo processo avviene in una fase di risorse scarse e in riduzione.
Processi di cambiamento di questa portata, che avvengono mentre si devono garantire servizi e diritti essenziali per le nostre comunità, richiedono certezze e stabilità del quadro finanziario, come sollecitato dal Presidente della Provincia e dai Sindaci di numerosi comuni bergamaschi a partire dal capoluogo.
La manovra finanziaria per il 2015 – nel suo insieme molto positiva per le scelte di politica economica e sociale – ha fortemente allentato il patto interno di stabilità e ha rifinanziato e stabilizzato i fondi sociali rivolti agli enti locali. Il governo ha inoltre destinato notevoli risorse agli interventi di edilizia scolastica dei comuni. Nel contempo, però, è stato tagliato il fondo di solidarietà comunale e riduzioni di risorse ancor più rilevanti sono state previste per le province e le città metropolitane, che attraversano una fase critica. E’ stata invece opportunamente rinviata al 2016 la definizione del nuovo assetto della fiscalità comunale, a partire da quella immobiliare. A tutto questo va aggiunto l’avvio dell’armonizzazione contabile, un’ulteriore, impegnativa sfida per gli enti locali.
Una serie di nodi sono particolarmente impellenti:
• l`implementazione del riordino istituzionale previsto per le province e le città metropolitane dalla legge 56/2014, fortemente condizionato dal quadro finanziario definito dalla legge di stabilità 2015, che va rivisto;
•il riparto del Fondo di solidarietà comunale, alla luce di quanto disposto dalla legge di stabilità 2015, con il pagamento in tempi brevi ai comuni di un acconto sull`ammontare dovuto per il 2015;
•il ripristino per il 2015, nelle more dell`introduzione della local tax, del trasferimento integrativo di 625 milioni per compensare lo sforzo fiscale dei comuni;
•la rideterminazione degli obiettivi del patto di stabilità interno per gli enti locali, alla luce dell’intesa sancita per i comuni dalla Conferenza Stato-città-autonomie locali del 19 febbraio u.s. che per diventare operativa deve essere recepita da una apposita norma di legge;
•la rimodulazione delle sanzioni per il mancato rispetto del patto di stabilità interno nel 2014 per i comuni e la disapplicazione delle stesse per le province e le città metropolitane, necessaria a nostro giudizio in relazione ad una condizione finanziaria di straordinaria criticità.
Su molti di questi temi il governo, le regioni e gli enti locali hanno raggiunto un accordo di massima in sede di Conferenza unificata. Su altri è in atto un confronto serrato. Sta al governo varare un provvedimento urgente che risponda positivamente alle istanze degli enti locali, ponendo le basi per un intervento più organico di riorganizzazione della finanza locale. L`impegno dei parlamentari Pd va in questa direzione: lo abbiamo posto ufficialmente al governo in aula alla Camera mercoledì 4 marzo, proseguiremo a farlo nei prossimi giorni in tutte le sedi utili.
Antonio Misiani
Giuseppe Guerini
Giovanni Sanga
Elena Carnevali

Pubblicato in Blog Dem, Economia e lavoro | Taggato , , , , , , | Lascia un commento

TENARIS DALMINE: il 4 marzo l`incontro tra i parlamentari PD e il viceministro De Vincenti

Il 4 marzo i deputati bergamaschi del PD (Carnevali, Guerini, Misiani e Sanga) hanno incontrato a Roma il Viceministro allo sviluppo economico Claudio De Vincenti. Nel corso dell`incontro la delegazione dei parlamentari ha rappresentato a De Vincenti la preoccupazione in merito agli oltre quattrocento esuberi annunciati da Tenaris Dalmine, che intervengono in un contesto reso già molto difficile dalla lunga crisi economica e che hanno portato CGIL, CISL e UIL a proclamare per il 10 marzo uno sciopero di otto ore nello stabilimento di Dalmine.
Il viceministro ha assicurato ai parlamentari del Pd l`intenzione del governo di prendere immediatamente contatto con i vertici dell`azienda per assumere tutte le elementi in merito al piano di ridimensionamento del personale e la volontà di seguire con attenzione tutti gli sviluppi, nell`auspicio di un positivo esito del confronto avviato tra Tenaris e le organizzazioni sindacali bergamasche.

Pubblicato in Blog Dem, Economia e lavoro | Taggato , , , , , , | Lascia un commento

NOTIZIARIO COMUNALE: MISIANI E CARNEVALI SCRIVONO AL PREFETTO PER BLOCCARE LA DISTRIBUZIONE

La distribuzione in piena campagna elettorale del notiziario comunale è una palese e grave violazione della normativa vigente, che vieta (art. 9, comma 1 della Legge 28/2000) ogni comunicazione istituzionale se non in forma impersonale e soltanto se indispensabile all’assolvimento dei compiti istituzionali. Qui di impersonale non c’è proprio nulla, perché parliamo di un bollettino propagandistico con tanto di foto del sindaco Tentorio e degli assessori (quasi tutti ricandidati alle elezioni), in distribuzione a tutte le famiglie bergamasche, costato ben 30 mila euro ai contribuenti e, oltretutto, con un titolo (“Bergamo in progress”) ripreso pari pari dal programma elettorale 2014-2019 di Forza Italia.
Per tutti questi motivi abbiamo scritto al Prefetto di Bergamo, a cui chiediamo di intervenire sollecitando al Comune di Bergamo l’immediata sospensione della distribuzione del notiziario e il ritiro delle copie già consegnate.
Antonio Misiani (deputato PD)
Elena Carnevali (deputato PD)
Pubblicato in Blog Dem, Territorio | Taggato , , , | Lascia un commento