Archivi del mese: marzo 2016

PROF. LICENZIATO: MISIANI, BENE LA DECISIONE DEL GIUDICE. ORA SERVE SOLUZIONE PER GLI ALTRI CASI

La decisione del giudice del lavoro di Bergamo di reintegrare il prof. Stefano Rho, licenziato per non aver dichiarato un piccolo precedente penale di molti anni fa, è una bellissima notizia. Finalmente è stata ristabilita la giustizia e il buon senso, ponendo fine ad una vicenda paradossale che aveva danneggiato la credibilità della pubblica amministrazione. Ora va portato a termine il lavoro avviato dal governo e dal parlamento per impedire il riproporsi di vicende analoghe in futuro e risolvere le centinaia di casi simili a quello del prof. Rho. È necessario riaffermare un principio sacrosanto: la PA deve licenziare i lazzaroni e chi commette reati incompatibili con la funzione pubblica, non chi sbaglia in buona fede a compilare un modulo di autocertificazione. È un punto che va affrontato nel percorso di attuazione della riforma Madia, riportando ad una dimensione di equità i meccanismi sanzionatori nella pubblica amministrazione.

Pubblicato in Scuola | Taggato | Lascia un commento

ECOBONUS: MISIANI (PD), L’AGENZIA DELLE ENTRATE HA FINALMENTE PUBBLICATO IL PROVVEDIMENTO ATTUATIVO

L’agenzia delle entrate ha finalmente pubblicato oggi il provvedimento attuativo della cessione dell’ecobonus da parte dei condomini incapienti per gli interventi di riqualificazione energetica dei condomini.
Diventa finalmente operativa, grazie anche alle nostre sollecitazioni, la norma della legge di stabilità (comma 74) che insieme ad altri colleghi (tra i quali Enrico Borghi​ ed Ermete Realacci​) ho sostenuto e contribuito a far approvare dalla Commissione bilancio della Camera.
In Italia ci sono un milione di condomini in cui vivono 14 milioni di famiglie. Questi edifici appartengono per circa l’85 per cento a classi di elevato consumo energetico e sono responsabili di una quota rilevante delle emissioni di anidride carbonica.
Avviare un ciclo di investimenti finalizzati al risparmio energetico avrebbe effetti molto importanti dal punto di vista ambientale ma anche economico, contribuendo al rilancio dell’attività edilizia.
La cessione del credito è un primo passo per far decollare questo mercato, potenzialmente enorme.
Ne serviranno altri, che dobbiamo impegnarci a far approvare dal Parlamento nei prossimi mesi: la proroga della cessione del credito (che per il momento è limitata al 2016 in forma sperimentale) e la possibilità per le imprese di cedere a loro volta il credito agli intermediari finanziari.

Antonio Misiani
Deputato PD

Allegato: il link del provvedimento dell’Agenzia delle entrate

http://www.agenziaentrate.gov.it/wps/file/nsilib/nsi/documentazione/provvedimenti+circolari+e+risoluzioni/provvedimenti/2016/marzo+2016+provvedimenti/provvedimento+22+marzo+2016+riqualificazione+energetica+condomini/Provv43434_22032016.pdf

Pubblicato in Ambiente e agricoltura | Taggato | Lascia un commento

Terrorismo: Misiani, di fronte alla barbarie serve unità, non manifestazioni di partito

Di fronte alla barbarie dei terroristi serve unità, non manifestazioni di partito. A Bergamo la Lega ha invece preferito la propaganda xenofoba e la strumentalizzazione del dolore, organizzando un presidio separato e boicottando l’iniziativa promossa dal Comune di Bergamo. È una scelta che sorprende poco, conoscendo il cinismo di chi specula sulla paura, ma rimane del tutto fuori luogo in un momento così tragico.

Antonio Misiani

Pubblicato in Idee e politica | Taggato , | Lascia un commento

Italcementi: i deputati Pd, la ministra Guidi incontri i sindacati e apra il confronto con HeidelbergCement

L’assenza di chiarezza sul futuro di Italcementi è preoccupante e rende necessario un intervento da parte del governo per salvaguardare il patrimonio industriale e occupazionale del gruppo. Chiediamo alla ministra Guidi di incontrare le organizzazioni sindacali e di sollecitare alla nuova proprietà l’avvio di un confronto in merito alle prospettive dei siti produttivi, della direzione centrale e del centro di ricerca Italcementi.

Antonio Misiani
Elena Carnevali
Giovanni Sanga
Beppe Guerini

Deputati Pd

Pubblicato in Blog Dem, Economia e lavoro | Taggato , , , , | Lascia un commento

PARCHEGGIO OSPEDALE: MISIANI, LA VIA MAESTRA PER RIDURRE LE TARIFFE E’ REALIZZARE RAPIDAMENTE IL NUOVO PARCHEGGIO DIPENDENTI

La vicenda delle tariffe del parcheggio del nuovo Ospedale rimane purtroppo aperta, nonostante i ripetuti interventi delle organizzazioni dei consumatori e delle istituzioni bergamasche. Di fronte a questa situazione, lo scaricabarile e il ping pong non sono solo inutili: sono una presa in giro nei confronti di migliaia di utenti che sono costretti a pagare tariffe molto elevate, come ha giustamente denunciato il giornalista Marco Birolini. Personalmente, continuo a ritenere che la via maestra per sbloccare la situazione sia la realizzazione del nuovo parcheggio dipendenti da 500 posti, su cui è stato perso tempo prezioso e la cui apertura va accelerata il più possibile. La disponibilità di questi spazi aggiuntivi darà alla Provincia lo strumento per riportare BhP al tavolo delle trattative per ridurre e rimodulare le tariffe. Due punti sono, a mio giudizio, imprescindibili: il frazionamento delle ore di parcheggio e l’aumento dei posti a disposizione delle auto dei disabili. Accanto a questo, l’eventuale subentro di un nuovo gestore è una variabile subordinata, auspicabile se utile e funzionale al raggiungimento dell’obiettivo di tariffe più razionali e meno penalizzanti per gli utenti dell’ospedale.

Pubblicato in Territorio | Taggato , | Lascia un commento

PIGNA: MISIANI, DELUDENTE L’ATTEGGIAMENTO DELL’AZIENDA

L’assenza dell’azienda al tavolo istituzionale convocato in Provincia sulla Pigna è un segnale deludente e un gesto ben poco rispettoso nei confronti dei rappresentanti dei lavoratori e delle istituzioni presenti. Per parte nostra, non abbiamo alcuna intenzione di demordere: continueremo a lavorare sia sul versante degli ammortizzatori sociali che del rapporto col governo in merito alle prospettive industriali della Pigna, con l’obiettivo di tutelare i tanti lavoratori coinvolti dalla crisi dell’azienda.

Pubblicato in Blog Dem, Economia e lavoro | Taggato , | Lascia un commento