Archivi del mese: dicembre 2015

Misiani: solidarietà all’Arci di Bergamo

“Ho portato di persona la mia vicinanza all’Arci di Bergamo per l’atto di vandalismo neofascista che hanno subìto. Ho prestato servizio civile all’Arci, conosco il loro impegno antifascista e so che non si faranno intimidire. Purtroppo i teppisti non si fermano neanche con le festività. Quello contro l’Arci è l’ultimo di una sequenza di atti che in precedenza avevano colpito l’Anpi e l’Isrec. È una situazione preoccupante, che richiede attenzione da parte delle forze dell’ordine e la ferma condanna da parte della politica e delle istituzioni.”
Antonio Misiani

Pubblicato in Territorio | Taggato , | Lascia un commento

STABILITA’: MISIANI, RAFFORZATI GLI INCENTIVI PER UNIONI E FUSIONI DEI COMUNI

​L’approvazione dell’emendamento che stabilizza gli stanziamenti per gli incentivi destinati alle unioni e fusioni dei comuni (che erano inizialmente previsti per il solo triennio 2014-2016) raddoppiando quelli previsti per le fusioni ​rappresenta un passo in avanti importante per favorire i processi di aggregazione nella gestione delle funzioni e dei servizi comunali.
L’emendamento (4.9 Fanucci) è ​uno dei punti ​qualificanti ​del pacchetto di proposte sugli enti locali presentate dal gruppo Pd che ho coordinato.
​Ora è necessario rimettere mano alla gestione associata obbligatoria delle funzioni fondamentali dei comuni, prevista sin dal 2010 per poi essere sistematicamente rinviata, costruendo un percorso diverso con la definizione da parte delle province di aree omogenee. Questo tema è oggetto di un ulteriore emendamento Pd di cui sono primo firmatario.
Con l’approvazione dell’emendamento Fanucci da parte della Commissione bilancio della Camera vengono stabilizzati gli stanziamenti di 30 milioni annui per incentivare le unioni di comuni e di ulteriori 30 milioni annui per le fusioni (inizialmente previsti per il solo triennio 2014-2016), raddoppiando dal 20% al 40% la maggiorazione dei trasferimenti 2010 per i comuni istituiti a seguito di fusione.

Pubblicato in Economia e lavoro, Territorio | Taggato , | Lascia un commento

SORISOLE: CON LE SUE DICHIARAZIONI IL SINDACO SI PONE SULLO STESSO PIANO DEI FANATICI ISLAMISTI

Mai come in questo momento è necessario, in primo luogo per chi riveste un ruolo istituzionale, evitare di alimentare l’intolleranza e l’odio religioso. Il commento estremista del sindaco leghista di Sorisole va purtroppo in una direzione esattamente opposta. Usare espressioni violente come quelle scritte su Facebook dal sindaco Vivi vuol dire mettersi sullo stesso piano, dal punto di vista dei toni e dei contenuti, dei fanatici dell’Isis che in Svezia hanno inneggiato al califfato islamista.

Antonio Misiani
Elena Carnevali
Deputati Pd

Pubblicato in Blog Dem, Idee e politica, Territorio | Taggato , , | Lascia un commento

STABILITA’: MISIANI (PD), SUGLI ENTI LOCALI IMPORTANTI PASSI IN AVANTI GRAZIE AL LAVORO DEL GRUPPO PD

La discussione del disegno di legge di stabilità ha portato, grazie all’iniziativa e alle proposte del gruppo PD e al positivo confronto con il governo e i relatori, ad importanti passi in avanti per quanto riguarda la finanza locale.
I miglioramenti più rilevanti riguardano il finanziamento dei servizi gestiti dalle province e dalle città metropolitane, interessate dal processo di attuazione della legge 56/2014 (la cd. “riforma Delrio”):
a) l’emendamento dei relatori, che raccoglie le sollecitazioni del gruppo PD ha introdotto per il 2016 la possibilità per province e città metropolitane di redigere il bilancio di previsione per la sola annualità 2016. Viene inoltre prorogata la moratoria dei mutui e la possibilità di applicare ai bilanci preventivi gli avanzi liberi e destinati. Viene infine prevista la possibilità, previa intesa in Conferenza Stato-Regioni, di applicare ai bilanci preventivi anche gli avanzi vincolati. Questo pacchetto di misure vale almeno 250 milioni di euro;
b) l’emendamento a prima firma Misiani incrementa lo stanziamento aggiuntivo per le province previsto dal disegno di legge di stabilità di 95 milioni di euro per il 2016 e di 70 milioni annui per il periodo 2017-2020;
c) un emendamento del governo, modificato da un subemendamento a prima firma Carnevali, ha attribuito alle regioni le funzioni relative all’assistenza per l’autonomia e la comunicazione personale degli alunni con disabilità fisiche o sensoriali, stanziando 70 milioni per l’anno 2016;
d) un emendamento dei relatori, che riprende una proposta a prima firma De Menech, autorizza ANAS a stipulare accordi fino a 100 milioni di euro per la manutenzione delle strade trasferite alle province e alle città metropolitane in attuazione del decreto legislativo 112 del 1998;
e) un emendamento del relatore, che ha riformulato una proposta a prima firma Marchi, ha destinato una parte (30 milioni) del fondo per i dipendenti cd. “soprannumerari” alle province che non riescono a garantire il mantenimento della situazione finanziaria corrente per l’anno 2016, destinando alle province gli eventuali residui della parte rimanente del fondo soprannumerari.
Gli interventi riguardanti province e città metropolitane nell’insieme migliorano la condizione finanziaria di questi enti per una cifra compresa tra 500 e 600 milioni di euro. Significative anche le novità introdotte per i comuni:
a) un emendamento a prima firma Misiani sblocca il turn-over per i comuni istituiti a seguito di fusione e per le unioni dei comuni (il disegno di legge di stabilità lo limitava al 25 per cento per tutti gli enti locali);
b) un emendamento a prima firma Fanucci ha stabilizzato gli stanziamenti per incentivare le unioni (30 milioni annui) e le fusioni (30 milioni annui) dei comuni, raddoppiando la misura dell’incentivo previsto per le fusioni (che aumenta dal 20% al 40% dei trasferimenti 2010);
c) una proposta a prima firma Misiani ha stabilito l’assegnazione prioritaria ai comuni con meno di mille abitanti e ai comuni istituiti a seguito di fusione dal 2011 in avanti gli spazi finanziari ceduti dalle regioni per alleviare l’equilibrio di bilancio. Questa misura permette di attenuare l’impatto dell’introduzione del principio di equilibrio di bilancio per enti (i comuni con meno di mille abitanti e, per un periodo transitorio, quelli istituiti a seguito di fusione) che erano esclusi dal patto interno di stabilità;
d) un emendamento a prima firma Marchi permette ai comuni, per il biennio 2016-2017, di utilizzare gli oneri di urbanizzazione anche per spese di manutenzione ordinaria del verde, delle strade e del patrimonio comunale nonché per le spese di progettazione delle opere pubbliche. La proposta proroga inoltre a fine 2016 la possibilità per i comuni di ottenere anticipazioni di tesoreria fino a 5/12. Una norma interpretativa, infine, conferma gli aumenti della tariffa di pubblicità eventualmente deliberati prima dell’entrata in vigore del decreto legge 83 del 2012;
e) un emendamento a prima firma Marchi permette agli enti locali in dissesto che hanno presentato o approvato nel 2013 o 2014 il piano di riequilibrio pluriennale di rimodulare il piano stesso su un arco temporale di 30 anni, analogamente a quanto previsto per riaccertamento straordinario dei residui attivi e passivi.
Nel complesso, queste modifiche del disegno di legge stabilità migliorano sensibilmente il quadro finanziario degli enti locali, permettendo un adeguato finanziamento dei servizi essenziali erogati ai cittadini a livello comunale e di area vasta.

Antonio Misiani
Deputato PD – Commissione bilancio

Pubblicato in Economia e lavoro, Territorio | Taggato , , | Lascia un commento

STABILITA’: CON LA CESSIONE DEL CREDITO UN AIUTO CONCRETO PER LA RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA DEI CONDOMINI E L’EDILIZIA

“L’emendamento approvato oggi dalla Commissione bilancio Camera sulla cessione del credito ai fornitori – che ho sottoscritto e che avevo illustrato a CondominioExpo pochi giorni fa – può creare le condizioni per rilanciare gli interventi di riqualificazione energetica dei condomini” – sottolinea Antonio Misiani, deputato Pd. Secondo Misiani “Il mercato potenziale è enorme e può aiutare molto la ripresa dell’attività edilizia: in Europa gli edifici sono responsabili del 40% del consumo di energia e del 36% delle emissioni di CO2. In Italia l’85% dei condomini appartiene a classi energetiche ad elevato consumo. Finora il bonus fiscale del 65%, prorogato nel 2016 dal disegno di legge di stabilità, era stato poco utilizzato per i lavori condominiali per una serie di ostacoli normativi e non. Con la possibilità per i condomini di optare per la cessione del credito (in luogo della detrazione fiscale) ai fornitori che eseguono i lavori, il comparto dei lavori condominiali può ricevere un nuovo, significativo impulso. Per l’edilizia – un settore molto importante anche in provincia di Bergamo – è indubbiamente una buona notizia.”

Pubblicato in Blog Dem, Economia e lavoro, Territorio | Taggato , , , | Lascia un commento

VIGILI DEL FUOCO VOLONTARI: MISIANI, CON LA LEGGE DI STABILITA’ LA VISITA D’INGRESSO PASSA A CARICO DELLO STATO

I vigili del fuoco volontari prestano un servizio preziosissimo in favore delle nostre comunità locali. Le istanze che pongono sono più che legittime e meritano la massima attenzione. Una prima risposta positiva è venuta dalla legge di stabilità 2016, Il comma 63, introdotto nel corso della discussione al Senato, pone a carico dell’amministrazione gli oneri relativi agli accertamenti clinico strumentali e di laboratorio (indicati dall’amministrazione) per il reclutamento del personale volontario di vigili del fuoco per le esigenze dei distaccamenti volontari del Corpo nazionale, connesse al servizio di soccorso pubblico. Viene così superata, raccogliendo la sollecitazione da tempo avanzata dai vigili del fuoco volontari, la norma della legge di stabilità 2012 che aveva posto questi oneri a carico dei volontari. Lavoreremo nel corso della discussione alla Camera della legge di stabilità perché questa scelta venga definitivamente confermata.

Pubblicato in Economia e lavoro | Taggato | Lascia un commento