Archivi del mese: marzo 2015

SACBO: MISIANI E CARNEVALI (PD), MONTICHIARI IMPORTANTE MA NON AD OGNI COSTO

L’ipotesi di integrazione con Montichiari rimane a nostro giudizio una prospettiva importante e condivisibile, innanzitutto per i benefici che comporterebbe sotto il profilo della mitigazione dell’impatto ambientale dell’aeroporto di Orio al Serio. Il progetto va però costruito salvaguardando gli interessi del territorio bergamasco, per il quale Sacbo rappresenta una realtà economica di primaria importanza che dà lavoro direttamente o indirettamente a migliaia di persone.
Non ad ogni costo, dunque.
Sacbo – che nella trattativa ha correttamente tenuto conto di tutti questi elementi – può conferire a Montichiari un patrimonio importante: una presenza forte e riconosciuta nel segmento del trasporto merci, il dinamismo di un’aeroporto diventato in pochi anni il terzo scalo italiano, una redditività molto elevata (a fronte dei conti in forte perdita dello scalo bresciano). Tutti questi assets meritano la giusta valorizzazione, evitando penalizzazioni ingiustificabili.
L’eventuale ripresa del confronto deve perciò avvenire nel riconoscimento della pari dignità tra i due partner, facendo prevalere il necessario spirito costruttivo e mettendo da parte ogni volontà di prevaricazione e i toni sopra le righe utilizzati in questi giorni contro la società bergamasca.

Antonio Misiani
Elena Carnevali
Deputati PD

Pubblicato in Blog Dem, Territorio | Taggato , , | Lascia un commento

Profughi: Carnevali e Misiani, con la sindaca di Dalmine contro le strumentalizzazioni leghiste

Di fronte all’ennesima, smaccata strumentalizzazione politica dell’emergenza profughi da parte della Lega Nord è necessario reagire.
Noi siamo dalla parte di tutti gli amministratori locali coinvolti e impegnati nelle attività di accoglienza. Stiamo dalla parte della sindaca di Dalmine, “rea” agli occhi della Lega e di Forza Nuova di aver risposto alle richieste della Prefettura offrendo la disponibilità, in accordo con la Caritas, di accogliere alcuni rifugiati ed asilanti.
Siamo dalla parte della verità dei fatti, che va affermata con forza smentendo la propaganda leghista.
L’operazione italiana, Mare Nostrum dal 1 novembre 2014 è stata sostituita con Triton, operazione sotto le direttive dell’Agenzia europea Frontex che vede la partecipazione di 15 paesi membri.
Durante il semestre europeo a presidenza italiana, è stato raggiunto l’obiettivo di corresponsabilizzare l’Unione Europea per gestire il controllo, il soccorso e l’accoglienza dei migranti che fuggono dalle situazioni di guerra, conflitto e povertà.
Di fronte ad un’emergenza senza precedenti, aggravata dai conflitti in corso nell’Africa settentrionale e in Medio oriente, una serie di amministrazioni locali sono state chiamate a collaborare con lo Stato e le associazioni del terzo settore.
In provincia di Bergamo i sindaci di Dalmine, di Bergamo, di Sedrina stanno facendo la loro parte. I comuni interessati, la Prefettura e gli enti di accoglienza hanno stipulato accordi per consentire agli asilanti di svolgere lavori socialmente utili alle comunità locali.
Ciò che dobbiamo fare è stare al fianco di questi comuni e di tutte le realtà che si stanno facendo carico dell’accoglienza, continuando a sollecitare da parte del governo un sostegno e una presenza che vada oltre gli interventi di emergenza.

Elena Carnevali
Antonio Misiani
Deputati PD

Pubblicato in Blog Dem, Territorio | Taggato , , , | Lascia un commento

Tenaris: MISIANI Dai lavoratori un segnale forte e chiaro

L`altissima partecipazione allo sciopero è un segnale forte e chiaro da parte dei lavoratori. C`è grande preoccupazione per le prospettive dell`azienda e una forte richiesta di mettere in campo tutti gli strumenti utili per ridurre il più possibile l`impatto sociale della crisi. Ora è necessario che riprenda al più presto il confronto tra azienda e sindacati per definire scelte condivise per la gestione della situazione.
Antonio Misiani
Deputato PD

Pubblicato in Blog Dem, Economia e lavoro | Taggato , , | Lascia un commento

Enti Locali: deputati PD, serve provvedimento urgente

Gli enti locali sono interessato da un profondo e ambizioso processo di riforma, dalle città metropolitane alle province sino all`associazione e aggregazione dei piccoli comuni, passando per l`armonizzazione contabile. Questo processo avviene in una fase di risorse scarse e in riduzione.
Processi di cambiamento di questa portata, che avvengono mentre si devono garantire servizi e diritti essenziali per le nostre comunità, richiedono certezze e stabilità del quadro finanziario, come sollecitato dal Presidente della Provincia e dai Sindaci di numerosi comuni bergamaschi a partire dal capoluogo.
La manovra finanziaria per il 2015 – nel suo insieme molto positiva per le scelte di politica economica e sociale – ha fortemente allentato il patto interno di stabilità e ha rifinanziato e stabilizzato i fondi sociali rivolti agli enti locali. Il governo ha inoltre destinato notevoli risorse agli interventi di edilizia scolastica dei comuni. Nel contempo, però, è stato tagliato il fondo di solidarietà comunale e riduzioni di risorse ancor più rilevanti sono state previste per le province e le città metropolitane, che attraversano una fase critica. E’ stata invece opportunamente rinviata al 2016 la definizione del nuovo assetto della fiscalità comunale, a partire da quella immobiliare. A tutto questo va aggiunto l’avvio dell’armonizzazione contabile, un’ulteriore, impegnativa sfida per gli enti locali.
Una serie di nodi sono particolarmente impellenti:
• l`implementazione del riordino istituzionale previsto per le province e le città metropolitane dalla legge 56/2014, fortemente condizionato dal quadro finanziario definito dalla legge di stabilità 2015, che va rivisto;
•il riparto del Fondo di solidarietà comunale, alla luce di quanto disposto dalla legge di stabilità 2015, con il pagamento in tempi brevi ai comuni di un acconto sull`ammontare dovuto per il 2015;
•il ripristino per il 2015, nelle more dell`introduzione della local tax, del trasferimento integrativo di 625 milioni per compensare lo sforzo fiscale dei comuni;
•la rideterminazione degli obiettivi del patto di stabilità interno per gli enti locali, alla luce dell’intesa sancita per i comuni dalla Conferenza Stato-città-autonomie locali del 19 febbraio u.s. che per diventare operativa deve essere recepita da una apposita norma di legge;
•la rimodulazione delle sanzioni per il mancato rispetto del patto di stabilità interno nel 2014 per i comuni e la disapplicazione delle stesse per le province e le città metropolitane, necessaria a nostro giudizio in relazione ad una condizione finanziaria di straordinaria criticità.
Su molti di questi temi il governo, le regioni e gli enti locali hanno raggiunto un accordo di massima in sede di Conferenza unificata. Su altri è in atto un confronto serrato. Sta al governo varare un provvedimento urgente che risponda positivamente alle istanze degli enti locali, ponendo le basi per un intervento più organico di riorganizzazione della finanza locale. L`impegno dei parlamentari Pd va in questa direzione: lo abbiamo posto ufficialmente al governo in aula alla Camera mercoledì 4 marzo, proseguiremo a farlo nei prossimi giorni in tutte le sedi utili.
Antonio Misiani
Giuseppe Guerini
Giovanni Sanga
Elena Carnevali

Pubblicato in Blog Dem, Economia e lavoro | Taggato , , , , , , | Lascia un commento

TENARIS DALMINE: il 4 marzo l`incontro tra i parlamentari PD e il viceministro De Vincenti

Il 4 marzo i deputati bergamaschi del PD (Carnevali, Guerini, Misiani e Sanga) hanno incontrato a Roma il Viceministro allo sviluppo economico Claudio De Vincenti. Nel corso dell`incontro la delegazione dei parlamentari ha rappresentato a De Vincenti la preoccupazione in merito agli oltre quattrocento esuberi annunciati da Tenaris Dalmine, che intervengono in un contesto reso già molto difficile dalla lunga crisi economica e che hanno portato CGIL, CISL e UIL a proclamare per il 10 marzo uno sciopero di otto ore nello stabilimento di Dalmine.
Il viceministro ha assicurato ai parlamentari del Pd l`intenzione del governo di prendere immediatamente contatto con i vertici dell`azienda per assumere tutte le elementi in merito al piano di ridimensionamento del personale e la volontà di seguire con attenzione tutti gli sviluppi, nell`auspicio di un positivo esito del confronto avviato tra Tenaris e le organizzazioni sindacali bergamasche.

Pubblicato in Blog Dem, Economia e lavoro | Taggato , , , , , , | Lascia un commento