FUSIONI DI COMUNI: MISIANI (PD), DA SALVINI NESSUNA RISPOSTA SUL TAGLIO DEI CONTRIBUTI

“Da Salvini, nessuna risposta sul taglio dei contributi per i comuni istituiti a seguito di fusione. È un esito totalmente deludente, quello del question time di oggi del ministro dell’interno” dichiara il senatore Antonio Misiani, capogruppo del PD in commissione bilancio. “A fronte dell’interrogazione presentata dal Pd, Salvini ha parlato di tutt’altro, evitando accuratamente di toccare la questione di cui gli chiedevamo conto: il taglio di oltre il 40 per cento dei contributi garantiti dallo Stato ai comuni che si sono accorpati, a causa della mancata integrazione dell’apposito stanziamento nel bilancio dello Stato. Così facendo, però, il governo lascia decine di amministrazioni comunali nell’incertezza più totale. Il È un fatto inaccettabile, su cui non abbiamo alcuna intenzione di mollare la presa. Torneremo sulla questione con gli emendamenti che abbiamo presentato al disegno di legge di assestamento di bilancio e al decreto correttivo dei saldi, con l’obiettivo di ripristinare il patto con i comuni che questo governo ha clamorosamente tradito”.

Pubblicato in Blog Dem, Territorio | Taggato , | Lascia un commento

COMUNI: MISIANI E CARNEVALI (PD), GRAVE ERRORE IL TAGLIO DEI CONTRIBUTI PER LE FUSIONI

“Il taglio dei contributi ai comuni nati da fusione è un grave errore, un netto passo indietro rispetto allo sforzo di riduzione della frammentazione amministrativa che era stato messo in atto nella scorsa legislatura” dichiarano i parlamentari bergamaschi Antonio Misiani e Elena Carnevali. “I cittadini avevano liberamente votato a favore delle fusioni anche in relazione ai notevoli contributi che la legge garantiva per dieci anni ai comuni nati da fusione. I comuni a loro volta contavano moltissimo su quelle risorse. Questo patto è venuto meno, con un taglio secco deciso unilateralmente dal governo nazionale. Il PD aveva posto il problema in sede di legge di bilancio chiedendo al governo di aumentare sensibilmente i 46 milioni stanziati ma le nostre sollecitazioni sono rimaste inascoltate. Ora i nodi vengono al pettine e anche nella nostra provincia il taglio è molto forte: Val Brembilla passa da 720 a 542 mila euro, mentre S. Omobono Terme da 571 a 429 mila. Nel complesso, la riduzione sfiora il 25 per cento. Torneremo ad incalzare il governo su questo tema. Siamo convinti che la cooperazione tra i comuni e la libera fusione di alcuni di essi sia la via maestra per garantire a tante piccole comunità locali servizi pubblici di qualità e concrete prospettive di sviluppo.”

Pubblicato in Territorio | Taggato , | Lascia un commento

BREMBATE: MISIANI (PD), SEGNALE PREOCCUPANTE, INTERROGAZIONE IN SENATO

La rimozione a Brembate di un innocuo striscione di protesta contro il leader della Lega Salvini è un atto sbagliato e un segnale preoccupante. La libertà di espressione va sempre rispettata e tutelata. Unico limite è che non si traduca in iniziative gravemente offensive e diffamatorie. Cosa che non si può certo dire per lo striscione di Brembate. Chiederemo al governo in Senato con un’interrogazione chiarimenti sull’accaduto: vogliamo sapere se il Ministro Salvini fosse a conoscenza dell’intervento, se sussistevano reali ragioni di ordine pubblico che giustificassero la richiesta della Questura ai vigili del fuoco e se siano stati assunti dal Ministro provvedimenti affinché quanto accaduto non rappresenti un attacco ai diritti di libertà ed espressione del pensiero sanciti dalla nostra Costituzione.

Antonio Misiani
Senatore Pd

I

Pubblicato in Blog Dem, Idee e politica | Taggato , , | Lascia un commento

ANGHILERI: MISIANI (PD), È STATO UN ESEMPIO DI IMPEGNO AL SERVIZIO DELLA COMUNITÀ

Beppe Anghileri è stato un esempio di buona politica e impegno civico. Con la sua scomparsa Bergamo perde un appassionato protagonista della vita cittadina, un uomo che si è battuto con coerenza e passione per le sue idee, spesso andando controcorrente, e che ha dedicato la vita al servizio della comunità. Borgo S. Caterina perde il suo “sindaco”, uno storico punto di riferimento del quartiere. Bergamo gli deve gratitudine.

Antonio Misiani
Senatore Pd

Pubblicato in Idee e politica | Lascia un commento

TRASPORTO PUBBLICO: CONFERMATO IL TAGLIO DEI FONDI, A DICEMBRE STOP DEL SERVIZIO. MISIANI (PD), GRAVISSIMO

L’assessore Caparini in audizione di fronte alle commissioni bilancio di Camera e Senato ha confermato il taglio di 300 milioni al trasporto pubblico locale, affermando che a dicembre il servizio si bloccherà per il mancato pagamento alle aziende.
È un fatto gravissimo.
Una decisione che smentisce clamorosamente quanto aveva affermato l’11 febbraio il ministro Toninelli, proclamando l’avvenuto sblocco dei 300 milioni “perché sul Tpl non è ammissibile risparmiare né tagliare nemmeno un euro”.
Che vergogna! Il governo Lega-5 Stelle da una parte progetta di ridurre le tasse ai ricchi con la flat tax, dall’altra taglia il trasporto pubblico utilizzato ogni santo giorno da milioni di italiani che ricchi non sono.
Chiederemo con forza il ripristino di queste risorse, perché almeno su questo punto siamo d’accordo con Toninelli: sul trasporto pubblico è inammissibile tagliare.

Antonio Misiani
Senatore PD

Pubblicato in Blog Dem, Territorio | Taggato , | Lascia un commento

MAFIA: MISIANI (PD), ALZARE IL LIVELLO DI CONTRASTO IN LOMBARDIA

L’operazione antimafia portata a termine questa mattina dai Carabinieri in Lombardia e Calabria è molto importante e conferma, purtroppo, il crescente radicamento della ‘Ndrangheta nel tessuto produttivo bergamasco e bresciano. La presenza della criminalità organizzata nel Nord Italia, che fino a pochi anni fa veniva sottovalutata o addirittura negata, è ormai un fatto conclamato con cui è necessario fare i conti. Le indagini hanno evidenziato una inquietante capacità di penetrazione ndranghetista tra le imprese, a cui venivano offerti anche servizi di recupero crediti. È un fenomeno che si è intensificato silenziosamente ma che ormai ha assunto dimensioni molto preoccupanti. Per questo, accanto al lavoro prezioso svolto dalla magistratura e dalle forze dell’ordine, è sempre più necessaria una reazione forte e sistematica da parte della politica, della società civile e delle organizzazioni imprenditoriali e sindacali.

Pubblicato in Blog Dem, Territorio | Taggato , | Lascia un commento

PD: MISIANI, STRAORDINARIA GIORNATA DI DEMOCRAZIA. FELICE PER IL GRANDE SUCCESSO DI ZINGARETTI

Le primarie di oggi sono state una straordinaria giornata di partecipazione civile e democratica. I dati di affluenza sono al di là di ogni aspettativa, anche in provincia di Bergamo. È il segno di un’Italia preoccupata per le scelte del governo gialloverde, un’Italia che chiede un’opposizione pienamente in campo e per questo ha deciso di mobilitarsi e di partecipare in massa alle primarie. Il successo di Nicola Zingaretti, anche in provincia di Bergamo, è nettissimo e inequivocabile. È un risultato che carica di responsabilità importanti il futuro gruppo dirigente del PD. Gli elettori ci hanno chiesto di cambiare pagina, con una fortissima domanda di unità e di responsabilità. Da qui dobbiamo ripartire.

Pubblicato in Idee e politica | Taggato , | Lascia un commento

ATALANTA: MISIANI (PD), SALVINI VENGA IN PARLAMENTO E FACCIA CHIAREZZA SUI FATTI DI FIRENZE

“Sui fatti di Firenze il ministro dell’interno Salvini deve venire in Parlamento e fare chiarezza il prima possibile” dichiara il senatore del PD Antonio Misiani. “Le testimonianze dei tifosi atalantini rimasti feriti, le foto e i video pubblicati in rete e gli elementi che mi sono stati riportati nell’incontro che ho avuto oggi con l’avvocato Federico Riva delineano un quadro inquietante, che rende indispensabile fare piena luce sulla dinamica dell’intervento delle forze dell’ordine accertando tutte le eventuali responsabilità. Con questo obiettivo depositerò oggi in Senato un’interrogazione parlamentare al ministro dell’interno Matteo Salvini.”

Pubblicato in Idee e politica | Taggato | Lascia un commento

PUNTO ENEL TREVIGLIO: INTERROGAZIONE DI MISIANI

INTERROGAZIONE

a risposta orale

Al Ministro dell’economia e delle finanze

Premesso che,

l’Enel Spa ha avviato un progetto, attualmente in discussione con le controparti sindacali, che prevede la chiusura di 20 punti Enel sui 124 esistenti sull’intero territorio nazionale, sostituendo il servizio offerto agli utenti con una rete di “negozi” affidati a imprenditori privati;

tale iniziativa prefigura pesanti ricadute nei vari territori in termini di efficienza del servizio reso a famiglie ed imprese, tenuto conto del fatto che in alcune Regioni si considera complementare il ruolo dei “negozi” e in altre si affida pressochésolo a questi ultimi il presidio delle esigenze dei consumatori;

​la chiusura dei suddetti 20 punti Enel si inserisce in un quadro che vede il progressivo smantellamento della rete Enel – preceduta da una riduzione drastica di personale – in una Regione come la Lombardia, che nel 2016 ha registrato la chiusura degli uffici di Breno e Corsico, nel 2018 di Sondrio, e ora vede in programma la chiusura di altri 4 punti Enel a Cremona, Mantova, Lodi e Treviglio;

​in particolare la chiusura del punto Enel di Treviglio, limiterebbe la presenza dell’Enel alla sola città di Bergamo, in una Provincia che conta oltre un milione di abitanti;

il punto Enel di Treviglio, pur con un organico ristretto, registra giornalmente una media di oltre 50 accessi del pubblico, servendo un’area in grande crescita e sviluppo, per cui sulla città converge l’economia di un territorio con circa 400 mila abitanti;

il recente sviluppo infrastrutturale della città di Treviglio ha portato in quel territorio grandi insediamenti logistici, ultimo caso quello di Amazon;

tutto ciò premesso,

si chiede di sapere quali siano le valutazioni del Ministro sui fatti di cui in premessa;

quali iniziative intenda adottare per evitare la chiusura dei suddetti 20 punti Enel, e in particolare del punto Enel di Treviglio, che rischia di determinare pesanti ricadute nei territori coinvolti in termini di efficienza del servizio reso a famiglie ed imprese;

se non ritenga opportuno, considerata la vetustà della rete e la necessita di manutenzione e investimenti sulla stessa, che l’Enel mantenga in futuro una rete diffusa di uffici su tutto il territorio nazionale che consenta ai cittadini un’interlocuzione fisica diretta con l’azienda del servizio elettrico nazionale.

MISIANI

Pubblicato in Territorio | Taggato | Lascia un commento

TRASPORTI: MISIANI (PD), NO AI TAGLI, IL GOVERNO TROVI I FONDI

“I timori di forti tagli agli stanziamenti per il trasporto pubblico locale sono purtroppo fondati” denuncia il senatore Antonio Misiani, capogruppo Pd in commissione bilancio. “La legge di bilancio 2019 è chiara: i commi 1117-1120 prevedono l’accantonamento di 2 miliardi di euro – tra cui 300 milioni destinati alla mobilità locale – che sono stati resi indisponibili. Qualora dal monitoraggio di luglio emergessero scostamenti rispetto agli obiettivi dei conti pubblici, i tagli diventerebbero effettivi. Poiché l’economia è da mesi entrata in recessione e la crescita del PIL prevista dal governo (+1 per cento) sembra destinata a rimanere sulla carta, i fondi accantonati dalla legge di bilancio sono apertamente a rischio. Un taglio di queste proporzioni del fondo nazionale trasporti sarebbe però un colpo mortale per la mobilità locale. Va evitato ad ogni costo. Per questo, chiediamo al governo di attivarsi subito, senza aspettare il monitoraggio di luglio, per reperire risorse alternative. Ci auguriamo che anche i parlamentari bergamaschi di maggioranza si muovano nella stessa direzione. Fare cassa a danno dei servizi pubblici essenziali è del tutto inaccettabile, a maggior ragione nel momento in cui il governo sta impegnando miliardi e miliardi di euro in altre misure molto costose e discutibili”.

Pubblicato in Blog Dem, Territorio | Taggato | Lascia un commento