Archivi tag: viabilità

Sottopasso di Novate Mezzola

Angelo Costanzo

Angelo Costanzo

La risposta dell’Assessore Marcello Raimondi all’interrogazione sul sottopasso di Novate Mezzola (SO) Scarica la risposta e l’interrogazione: Sottopasso di Novate Risposta ITR 3200-19 luglio 2012   SOTTOPASSO NOVATE INTERROGAZIONE_ITR3200

Pubblicato in Mobilità, Territorio | Taggato | Lascia un commento

Lo scandalo della cava del Tartano! Aumentano i costi di 18 milioni per la SS 38

SS 38, Costanzo (PD): positive le notizie per la tangenziale di Morbegno, negative per la tangenziale di Tirano “Uno scandalo l’aumento dei costi di 18 milioni per la cava del Tartano”

Finalmente il Ministro Matteoli ha dato una notizia che il territorio attendeva: «I fondi per la variante di Morbegno ci sono» e il completamento dell’opera dovrebbe avvenire entro la fine dell’estate 2012. “Di fronte alle parole del Ministro – dichiara il consigliere regionale del PD Angelo Costanzo – non posso che esprimere la soddisfazione per la futura realizzazione della tangenziale di Morbegno, ma anche la preoccupazione per le mancate certezze per la tangenziale di Tirano, sulla quale il Ministro non ha dato garanzie sulle risorse e sui tempi di realizzazione. Ora aspettiamo che le promesse si traducano in atti concreti e che nella prossima riunione del CIPE ci sia il definitivo stanziamento dei 60 milioni di euro del Governo, e che siano contestualmente messi sul tavolo anche i 50 milioni previsti dalla Regione Lombardia”. A gettare un ombra sulla soddisfazione per le dichiarazioni del Ministro Matteoli rimane comunque quello che Costanzo definisce senza mezzi termini “lo scandalo dell’aumento dei costi” dello stralcio del primo lotto di 18 milioni di euro “e degli ulteriori nove mesi di ritardo” sulla realizzazione dell’opera che fanno slittare la consegna dei lavori dall’aprile del 2011 all’estate del 2012. “Nel febbraio del 2009 – spiega il consigliere – si è voluto inaugurare un cantiere senza avere risolto il problema delle autorizzazioni della coltivazione della cava del Tartano, per reperire il materiale per la realizzazione della strada, che ha portato ad un contenzioso legale con il relativo blocco della cava e il conseguente aumento dei costi per reperire il materiale in luoghi più distanti dal cantiere della SS 38. Come sempre si vendono i trionfi ma non ci si assume mai la responsabilità degli errori assai costosi per la collettività. Lo scandalo ha responsabilità chiare e le dichiarazioni del Presidente dell’ANAS Ciucci non lasciano spazio ad interpretazioni di parte”. Il presidente ANAS ha affermato che il problema era già noto, ma che si era deciso di partire ugualmente con il cantiere pensando, come era stato promesso dalla Provincia, che il tutto si sarebbe risolto nel giro di 60 giorni. “Così non è avvenuto – dice Costanzo – e ora ci troviamo a pagare salati gli errori di aprire un cantiere senza avere risolto prima il problema della cava del Tartano. A questo si potrebbe aggiungere la richiesta della ditta appaltatrice di un aumento di ulteriore 45 milioni di euro proprio per il ritardo dei lavori. Una beffa per un territorio – chiude Costanzo – a cui si chiedono enormi sacrifici economici per la realizzazione della tangenziale di Morbegno e di Tirano attraverso risorse locali dei canoni idrici del Bim, della Camera di Commercio, della Provincia, delle Comunità Montane e dei Comuni e uno smacco per la sbandierata politica del fare”. Milano, 29 marzo 2011

Pubblicato in Mobilità | Taggato , , | 1 commento

Buche della Statale 38-36

SS 38 Buche del manto stradale

SS 38 Buche del manto stradale

Milano, 12 Gennaio 2011
Lettera aperta

Al Capo Compartimento
Anas Lombardia
Via Corradino D’Ascanio, 3
20142 Milano
c.delorenzo@stradeanas.it  

e,p.c.All’Assessore Regionale Raffaele Cattaneo
Via Fabio Filzi, 22
20124 Milano
raffaele_cattaneo@regione.lombardia.it
 
All’Assessore Provinciale Silvana Snider
Corso XXV Aprile, 22 – 23100 Sondrio
informazioni@provincia.so.it  
Gent.mo Ing. Claudio De Lorenzo,
 
innanzitutto la ringrazio per la disponibilità dimostrata oggi durante la nostra conversazione telefonica in merito alla disastrosa condizione, in alcuni tratti del manto stradale, delle S.S. n. 38 e 36.
Come le accennavo, numerosi cittadini si sono rivolti a me per sollecitare la soluzione del problema.
Le buche nel manto stradale rappresentano un problema di sicurezza, un calvario che puntualmente si ripete nella stagione invernale, creando numerosi disagi per gli automobilisti e gli autotrasportatori.
Un biglietto da visita certamente negativo per l’immagine turistica della provincia di Sondrio.
Mi permetta di dirle che è inaccettabile che ogni anno questo si ripeta.
Come mai in provincia di Sondrio il manto stradale si disintegra a causa delle precipitazioni nevose e passate le dogane di Piattamala e Villa di Chiavenna, in Svizzera, questo non accade?
È un problema di qualità del conglomerato bituminoso utilizzato durante la posa dell’asfalto, di mancata manutenzione periodica o di risorse?
Credo che entrambi questi aspetti siano la causa del problema.
Penso che servano maggiori controlli sui lavori e sulla qualità del materiale utilizzato e anche maggiore manutenzione.
Non mi sfugge l’esistenza di un problema di risorse economiche, ma mi permetta una domanda non rivolta a lei ma all’Assessore regionale Raffaele Cattaneo e all’Assessore Provinciale Snider.
Se si trovano i soldi per fare il ponte sullo Stretto di Messina come mai non ci sono i soldi per la normale manutenzione delle strade in Valtellina?
Credo che chi Governa, da Roma a Milano fino a Sondrio debba assumersi la responsabilità di quanto accade, fare chiarezza sulle risorse economiche realmente disponibili ed intervenire affinché ciò non accada più.
È corretto che i cittadini sappiano quali sono state le risorse a disposizione per la manutenzione delle strade lombarde nel 2010 da parte dell’ANAS, in particolare in provincia di Sondrio, e quali interventi sono programmati sulle statali n. 36-38 per risolvere il problema delle buche che ogni anno si formano nel manto stradale.
Nella speranza che giungano risposte immediate e  positive alla soluzione dei disagi sulla SS. 38-36, la ringrazio per la collaborazione e le porgo cordiali saluti.

Angelo Costanzo
Consigliere Regionale del Partito Democratico

Pubblicato in Mobilità | Taggato , | Lascia un commento

La risposta dell’Assessore Cattaneo non da certezze delle risorse a disposizione e dei tempi di realizzazione delle tangenziale di Morbegno e di Tirano

S.S. 38

S.S. 38

Si è discusso oggi in aula il question-time presentato dal Consigliere Costanzo che chiedeva garanzie sulle risorse a disposizione e sui tempi per la realizzazione delle tangenziali di Morbegno e di Tirano.
Cattaneo ha affermato che la realizzazione dello stralcio del primo lotto, i 9 km dal Fuentes a Cosio, subirà un ritardo con la chiusura dei lavori a ottobre 2011 anziché ad aprile.
Costanzo dichiara: ”pur apprezzando lo spirito costruttivo della risposta dell’Assessore Cattaneo non posso che confermare la mia preoccupazione per l’effettiva realizzazione delle tangenziali di Morbegno e di Tirano”.
Dalla risposta non sono arrivate certezze rispetto ai 60 milioni € di finanziamento statali fondamentali per garantire l’avvio dei lavori della tangenziale di Morbegno.
Problema sollevato anche da alcuni parlamentari, tra cui l’On. Codurelli del Pd e Crosio della Lega, in commissione lavori pubblici della Camera con una risoluzione ad hoc.
Purtroppo afferma Costanzo, “anche dei 50 milioni € previsti da Regione Lombardia non c’è certezza, perchè dovrebbero essere collocati nel fondo globale per la Lombardia di 130 milioni di € per il 2011 e non finalizzati chiaramente per la tangenziale di Morbegno”.
Costanzo dichiara: “non vorrei che queste poche risorse vengano promesse a tutta la Lombardia e alla fine vengano utilizzate per altre infrastrutture”.
Dalla risposta in aula è emerso che per realizzare la tangenziale di Morbegno manca la certezza dei 60 milioni di € del CIPE.
Inoltre si dovranno spostare, sul tratto Cosio Valtellino – Ponte del Tartano, le risorse già previste per la tangenziale di Tirano, dal protocollo d’intesa del 5 novembre 2007.
Solo un eventuale ribasso d’asta della tangenziale di Morbegno consentirebbe di riposizionare risorse per la realizzazione della tangenziale di Tirano che non sarebbero comunque sufficienti per la realizzazione dell’opera perché il costo dell’opera è passato da 85 milioni di € a 136 milioni di €.
Credo che chi governa debba avere il coraggio di dire che di fronte a questa situazione sarà difficile realizzare la tangenziale di Tirano.
Sempre Costanzo: “mi spiace che Cattaneo abbia stigmatizzato il mio intervento sulla stampa locale ma, come ho avuto modo di affermare in aula, ho solo chiesto coerenza e chiarezza rispetto alle promesse della Lega e del PDL”.
Costanzo ricorda come che in campagna elettorale la valle era tappezzata di manifesti con ”Grazie Lega S.S.38” – “Grazie Roberto S.S. 38”.
Costanzo afferma: “come temevo le risorse per realizzare le tangenziali sono solo annunciate ma non ci sono certezze. Avrei preferito una risposta diversa che sancisse la disponibilità delle risorse e non solo sulla carta”.
A questo punto credo che serva una risposta forte e chiara del territorio.
Il silenzio del Presidente dell’amministrazione provinciale è preoccupante.
Non vorrei che un problema così serio si riduca ormai nella “cantilena” che dall’art. 15 arriveranno tutte le risposte ai bisogni del territorio.
Io sono pronto a collaborare ed auspico, come ho già dichiarato, che Sertori convochi gli eletti dal territorio a Roma e in Consiglio regionale per fare il punto della situazione e valutare le iniziative da intraprendere rispetto alle difficoltà nel reperire le risorse per le tangenziali.

Sondrio, 23 novembre 2010

Pubblicato in Mobilità | Taggato , | Lascia un commento

Che fine hanno fatto i soldi delle tangenziali di Morbegno e Tirano?

S.S. n. 38 all'ingresso di Sondrio

Dopo tutte le promesse della Lega e del Pdl che fine hanno fatto i soldi delle tangenziali di Morbegno e Tirano?
Venerdì 20 novembre 2009, ho presentato un question-time all’Assessore alle infrastrutture della Lombardia, Raffaele Cattaneo, per sapere quante sono le risorse a disposizione per le tangenziali di Morbegno e Tirano e i tempi per la loro realizzazione.
Ho deciso di presentare l’interrogazione dopo avere effettuato la Commissione Bilancio e preso atto che nel bilancio di previsione per l’esercizio finanziario 2011 e bilancio pluriennale 2011/2013 i contributi statali per gli interventi previsti dal piano di ricostruzione e sviluppo socio-economico della Valtellina sono di 1.494.112,94 € nei residui presunti.
Inoltre, l’On.Lucia Codurelli, mi aveva informato che il CIPE nella seduta del 18 novembre 2010 non ha stanziato le risorse aggiuntive necessarie per permettere l’avvio delle procedure di gara del 1° lotto 2° stralcio, tratto Cosio Valtellino-Tartano, nonostante vi fosse una risoluzione approvata il 30 luglio 2010 in Commissione VIII (Ambiente, territorio e lavori pubblici) del Parlamento che impegna il Governo a garantire lo stanziamento dei 60 milioni di euro già previsti dalla legge obiettivo.
Corriamo il rischio che la realizzazione in corso della strada, dal Trivio di Fuentes a Cosio Valtellino, senza la realizzazione della “tangenziale di Morbegno” non risolva i problemi infrastrutturali ma sposti di circa 9 km il problema creando un imbuto e scaricando sull’abitato di Cosio Valtellino e Morbegno il problema del flusso di traffico con gravi problemi per la sicurezza stradale e la salute pubblica dei cittadini.
È indispensabile dare continuità al 1° lotto, con la tangenziale di Morbegno, sino allo svincolo del Tartano e realizzare la tangenziale di Tirano.
Nel question-time ho chiesto all’Assessore Cattaneo di essere informato:
·sul rispetto dei tempi di consegna dei 9,3 Km di strada riguardanti lo stralcio del 1° lotto della S.S. n. 38;
·sullo stato di attuazione del protocollo d’intesa “per il miglioramento dell’accessibilità alla Valtellina – sviluppo progettuale e realizzativo della risoluzione dei nodi di Morbegno e Tirano” sottoscritto il 5 novembre 2007;
·sulle risorse a disposizione da parte del Ministero Infrastrutture dei fondi della legge obiettivo 2008 – 60 M € previsti;
·sulle risorse messe a disposizione dalla Regione Lombardia rispetto ai 50 M € previsti;
·sulla disponibilità di ulteriori risorse previste dalla presunta minore spesa sull’opera del 1° lotto S.S. n.38 stralcio A, 35 M € previsti.
Inoltre l’Assessore dovrebbe chiarire i tempi di realizzazione della tangenziale di Morbegno e di Tirano.
Non nascondo forti preoccupazioni sulla difficoltà di reperire le risorse necessarie per realizzare le tangenziali di Morbegno e Tirano.
Il Presidente dell’Amministrazione provinciale Sertori, mesi fa, aveva dichiarato che su questo tema intendeva coinvolgere le rappresentanze elette del territorio in Regione e in Parlamento.
Per questo auspico che Sertori di fronte a questa situazione convochi una riunione urgente con i Parlamentari e i Consiglieri regionali per fare il punto della situazione e prendere una presa di posizione forte ed unitaria del territorio.
Mi auguro che dalla risposta in aula, prevista martedì 23 novembre 2010, dall’Assessore Cattaneo possano arrivare quelle notizie positive che tutti i valtellinesi si aspettano.

Sondrio, 21 novembre 2010

Scarica il question time. qt_SS_38_Morbegno_Tirano

Pubblicato in Mobilità | Taggato , , | Lascia un commento