Archivi tag: lombardia

Dopo Roma, il modello lombardo è fallito

Dopo i fatti di Roma il centrodestra è in totale confusione. Il tentativo di tenere in piedi questa maggioranza per la sfida di Milano è destinato a fallire. E’ certificato che esistono due modelli opposti di centrodestra che non posso convivere. Altro che cinture di sicurezza, Maroni sa perfettamente che il modello lombardo è solo uno slogan. A Roma Salvini e Meloni vogliono far fuori Berlusconi, a Milano vanno tutti a braccetto almeno fino al 5 giugno. Il contraccolpo è inevitabile e a pagarne saranno i milanesi e i lombardi.

 

Pubblicato in Blog Dem, Idee e politica | Taggato , , | Lascia un commento

Frontalieri, mozione urgente

All’indomani del referendum che ha chiuso di fatto le porte in faccia ai frontalieri lombardi, Maroni si era detto assolutamente tranquillo e aveva rassicurato i lavoratori di confine che nulla poteva accadere loro. Invece, laConfederazione va avanti con i suoi provvedimenti e il Canton Ticino è forse più accanito di prima e prosegue con le iniziative antilombarde, vedasi la recente approvazione da parte del Consiglio federale svizzero del piano per l’attuazione del nuovo articolo costituzionale sull’immigrazione.

Anche se i contingenti scatteranno solo dal 2017, già molti nostri lavoratori, soprattutto quelli che espletano la propria professione in Ticino con le notifiche, si stanno trovando in serie difficoltà. Per Maroni non c’era nulla di che preoccuparsi, ma a distanza di pochi mesi i risultati già si vedono e il clima è decisamente cambiato. Basta guardare lo spot televisivo che invita i consumatori svizzeri a non rivolgersi a imprese italiane. Vista l’estrema delicatezza del tema, come Partito Democratico, chiediamo che il Consiglio Regionale affronti immeditamente il problema. Per questo abbiamo oggi presentato una mozione urgente.

Pubblicato in Economia e lavoro, Idee e politica, Territorio | Taggato , , , , , , | Lascia un commento

Maroni revochi i direttori generali indagati

Maroni non attenda l’esito del tribunale del riesame, i direttori generali coinvolti nell’inchiesta della procura di Milano devono essere revocati immediatamente.

Dal governatore attendiamo, finora invano, scelte di vera discontinuità. I vertici di Asl e aziende ospedaliere sono oggi legati a doppio filo ai partiti e alle correnti del centrodestra. I pranzi elettorali e i braccialetti verdi ne sono una prova lampante. Ora basta, occorre cambiare finalmente sistema, a partire dall’allontanamento di chi ha sbagliato.

Pubblicato in Idee e politica, Sanità e welfare | Taggato , , , , , , , | Lascia un commento

L’Expo e il PD

La partita dell’Expo si vince solo se remiamo tutti dalla stessa parte. Renzi ha deciso di dare un segnale importante con la proposta della task force anticorruzione. Maroni ora non faccia campagna elettorale su una questione che riguarda non solo la Lombardia ma il Paese intero. Qui trovate la mia intervista pubblicata oggi su Repubblica.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Pubblicato in Idee e politica, Territorio | Taggato , , , , , , , , , | Lascia un commento

Maroni: rimpasto doppio

È andata in scena la vecchia politica, con la lotta per le poltrone a prevalere sui bisogni dei cittadini. Dei sottosegretari in Regione Lombardia non si sentiva certo il bisogno e, nella scorsa legislatura, il Consiglio votò, con il concorso di pezzi della maggioranza, la loro abolizione. Maroni ne ha raddoppiato il numero, assegnando funzioni che potrebbero essere benissimo svolte dagli assessori. In più, il governatore affida un settore delicato come le infrastrutture di Expo a un ex assessore (Del Tenno) chefino a ieri si è occupato della mobilità e non ha certo brillato. Anziché contrapporsi al Governo per le opere legate a Expo, Maroni farebbe bene a presidiare i settori delicati con le persone giuste e con la massima attenzione.

Pubblicato in Idee e politica, Territorio | Taggato , , , , , , | Lascia un commento

La riforma della Sanità

 

Sulla riforma della sanità va bene il dibattito che si è creato e sul tema il Gruppo regionale del PD sta lavorando da mesi. Si tratta però di una questione estremamente seria e una “soluzione” non si improvvisa in pochi giorni. Qui trovate la mia intervista rilasciata oggi al Corriere.

Pubblicato in Idee e politica, Sanità e welfare, Territorio | Taggato , , , , , , , | Lascia un commento

Bene il Governo

giorno3

Pubblicato in Blog Dem, Idee e politica, Mobilità | Taggato , , , , , | Lascia un commento

Maroni su Expo non faccia propaganda

L’intervista rilasciata a Repubblica su Expo e Regione Lombardia

Pubblicato in Economia e lavoro, Idee e politica, Territorio | Taggato , , , , , , , , | Lascia un commento

Lega e Expo


Non se ne può davvero più del comportamento schizofrenico della Lega.
 Impedire alle Camere, con un ostruzionismo irresponsabile insieme al M5S, di approvare un provvedimento che avrebbe stanziato ben 25 milioni di euro per l’Expo di Milanosignifica voler boicottare la manifestazione.

Ci fa piacere che il presidente Maroni si spenda in prima persona in un tour per Expo o vada al Cern di Ginevra, ma sarebbe più utile se si facesse ascoltare dai suoi colleghi di partito.

Ora speriamo che il Governo ripresenti a breve un nuovo testo che contenga anche le disposizioni in materia di Expo. Abbiamo già perso tropo tempo in passato per le beghe del centrodestra. Ora bisogna solo correre.
Ci fa piacere che il presidente Maroni si spenda in prima persona in un tour per Expo o vada al Cern di Ginevra, ma sarebbe più utile se si facesse ascoltare dai suoi colleghi di partito.

Ora speriamo che il Governo ripresenti a breve un nuovo testo che contenga anche le disposizioni in materia di Expo. Abbiamo già perso tropo tempo in passato per le beghe del centrodestra. Ora bisogna solo correre.

Pubblicato in Idee e politica | Taggato , , , , , , | Lascia un commento

Le riforme

Il Consiglio regionale della Lombardia ha approvato ieri con i voti della sola maggioranza un documento sulle riforme diverso da quello concordato in conferenza dei presidenti dei Consigli regionali. Lega e Forza Italia hanno rifiutano la proposta del Partito Democratico di votare separatamente il documento delle assemblee legislative rompendo di fatto il fronte delle Regioni.

Il centrodestra ha così preferito far approvare al Consiglio un documento che si rifà agli argomenti demagogici della campagna elettorale di Maronianziché favorire una posizione unitaria. Grazie a Renzi e al PD il cantiere delle riforme è aperto, sarebbe sbagliato rispondere con una mera difesa corporativa. Nelle Regioni sono stati compiuti errori, e non solo nell’utilizzo delle risorse, ma anche nell’incapacità di utilizzare gli spazi legislativi che già la normativa mette a disposizione, preferendo strade demagogiche e velleitarie come la macroregione e il 75% delle tasse. Oggi c’è la possibilità di cambiare davvero, la Lombardia deve scegliere se stare con il cambiamento o con la conservazione.

Pubblicato in Idee e politica | Taggato , , , , , , | Lascia un commento