Archivi tag: legalità

Presi in giro da Mantovani

Essere contemporaneamente Sindaco e Consigliere Regionale non si può, lo dice chiaramente la legge. Sono però cinque mesi cheMario Mantovani (Pdl) è allo stesso tempo vice-presidente della Regione Lombardia e Sindaco di Arconate. Se aggiungiamo che fino a poche settimane fa era pure parlamentare, ne esce un raro profilo di uomo “attaccato” alle Istituzioni.

Ancora ieri sera la sua maggioranza in Consiglio Comunale ha respinto il decadimento da Sindaco. Mantovani rimane quindi, imperturbabile, Sindaco e Consigliere regionale (per la precisione vice Presidente della Regione e Assessore alla Sanità).

E’ stato superato il limite. E’arrivato il momento per Mantovani di rispettare il Consiglio regionale e di adeguarsi alle vigenti leggi sull’incompatibilità. Non si possono calpestare così le istituzioni, la legalità e la decenza. Abbiamo atteso cinque mesi, un tempo enorme, affinché comunicasse la sua scelta. Quel che è successo è grave e interpella sia il presidente Maroni, di cui Mantovani è il vice, sia il presidente del Consiglio regionale Cattaneo.Mantovani non prenda in giro il Consiglio un minuto di più: o si dimette da sindaco o si dimette dalla Regione, altrimenti per parte nostra è pronta lamozione di censura.

Pubblicato in Blog Dem, Territorio | Taggato , , , , , , | Lascia un commento

Alziamo la guardia

La notizia dell’operazione dei Carabinieri del Reparto Operativo di Varese che ieri ha portato a 8 ordinanze di custodia cautelare per traffico internazionale di armi e di stupefacenti, conferma la pericolosa presenza dei clan della ‘ndrangheta nella nostra Provincia. L’indagine avviata dal Nucleo Investigativo nel dicembre 2009 ha permesso di individuare l’esistenza sul nostro territorio di un sodalizio criminale dedito all’importazione, dalla vicina Confederazione elvetica, di ingenti quantitativi di stupefacenti e di armi.

Appare ormai chiaro come la nostra Provincia non sia più una semplice “terra di passaggio” per i traffici illegali con la Svizzera ma stia diventando sempre più una sede operativa dei clan.
Come Partito Democratico da tempo ci battiamo affinchè, anche alle nostre latitudini, non venga mai abbassata l’asticella della lotta alla criminalità organizzata e la cultura della legalità rimanga un fondamentale del patto sociale delle nostre comunità.
Ignorare la nuova “triste” frontiera del nostro territorio è il più grande regalo che possiamo fare alla mafia. Anche di questi temi dovrà essere fattoil contributo che Varese darà al Pd per le sfide di governo della Lombardia e del Paese.
Pubblicato in Idee e politica, Territorio | Taggato , , , , , , | Lascia un commento

Legalità e sicurezza

Martedì 8 febbraio è stata approvata dal Consiglio Regionale, con voto bipartisan, la legge sull’educazione alla legalità.

L’iniziativa era partita, a ottobre, da un ordine del giorno proposto dal Partito Democratico nella seduta straordinaria del Consiglio sulle infiltrazioni mafiose in Lombardia. La Regione dunque contribuirà alla realizzazione da parte degli istituti scolastici e delle università di attività didattiche integrative, laboratori, indagini e ricerche sulla criminalità organizzata, e promuoverà a questo scopo anche corsi di aggiornamento del personale docente. La legge istituisce inoltre la giornata dell’impegno contro le mafie, che si terrà ogni anno il 21 marzo (primo giorno di primavera), e dà il via libera all’Osservatorio sulla legalità.

L’obbiettivo di questa legge è quello di scuotere l’opinione pubblica lombarda che ancora non si è resa conto del pericolo e della intensità di queste infiltrazioni. In questo quadro, il PD sta facendo con convinzione la sua parte per seminare quegli anticorpi culturali che impediscano alle organizzazioni criminali di attecchire nel nostro territorio, come dimostrano le tante iniziative promosse dal Pd sul territorio.

Parallelamente il Consiglio è impegnato anche nella lotta alla micro-criminalità che purtroppo ha recentemente causato eventi tragici colpendo le fasce più a rischio (tabaccai,gioiellieri e benzinai). Proprio questa mattina è stata votata all’unanimità in commissione una proposta di risoluzione al Consiglio Regionale per l’installazione di impianti di videosorveglianza presso i distributori di carburante. L’iniziativa è nata dai sindaci della valle olona (capitanati dal primo cittadino di Gorla Minore, Giuseppe Migliarino) e sostenuta in Consiglio da me e da Stefano Tosi.

Pubblicato in Idee e politica, Scuola, Territorio | Taggato , , , | 1 commento