Archivi tag: lega nord

Scuola, niente speculazioni

scuolaSulla scuola, Salvini gioca con i numeri e con le preoccupazioni di genitori e studenti. È proprio il governo Renzi che sta affrontando i problemi che il capo della Lega denuncia e che certamente non sono iniziati oggi. Anzi, quest’anno i problemi saranno inferiori agli anni scorsi.
Il governo infatti ha deciso di assumere 150mila insegnanti perché vuole investire sulla scuola e ridare dignità a queste persone: Salvini evidentemente la pensa in modo diverso, ma forse dimentica di aver sostenuto governi che con la politica dei tagli linearihanno danneggiato il nostro sistema scolastico.
Quanto alla polemica sull’utilizzo dei permessi per l’assistenza ai famigliari disabili, chi abusa della legge 104 e degli altri benefici normativi nati per dare supporto a situazioni di particolare sofferenza è giusto che venga punito. Proprio per questo il ministero ha dato mandato agli uffici scolastici regionali di rafforzare i controlli.

Pubblicato in Blog Dem, Idee e politica, Scuola | Taggato , , , | Lascia un commento

Legge Merlin

Oggi in Commissione Affari istituzionali si è discussa la proposta di referendum“Parziale abrogazione delle legge Merlin”proposta dalla Lega Nord. 

Come gruppo PD ci siamo subito pronunciati nettamente contro le modalità questa trattazione. In primo luogo perchè il Consiglio Regionale non ha alcuna competenza in materia (servirebbero almeno altre quattro assemblee regionali per chiedere con efficacia un referendum abrogativo nazionale) e poi perchè la maggioranza non può coprire il suo totale stallo portando in commissione e in aula argomenti spot che magari riempono le cronache ma che non affrontano i problemi dei lombardi sui quali la Regione potrebbe dare risposte concrete.

Sul tema noi siamo pronti a discuterne seriamente, partendo però dall’aiuto alle vittime, a chi è sfruttato e condannato in schiavitù e dal contrasto a chi spietatmente nell’illegalità organizza il sistema e ne trae lucroE in questo senso va la proposta presentata ieri al Senato da parlamentari di diverse forze politiche. Non possiamo invece aderire all’ennesimo cinico tentativo padano di fare campagna elettorale sulla pelle di chi vive una condizione drammatica. 

PS alla fine della discussione il voto è stato rinviato perchè il testo della proposta di referendum dovrà essere rivisto dagli uffici legislativi per valutarne la piena regolarità.  

Pubblicato in Idee e politica, Sanità e welfare | Taggato , , , , , , , | Lascia un commento

La festa e le priorità

Il Gruppo del Partito Democratico questa mattina non ha partecipato al voto, come già in commissione, sul progetto di legge di istituzione della festa della Lombardia, che sarà d’ora in poi il 29 maggio, data della battaglia di Legnano. Hanno votato per la sua istituzione le sei componenti della maggioranza e il M5S.

C’è il tentativo di piegare la storia all’esigenza di costruire una simbologia di parte, quasi ci fosse il bisogno impellente di aggrapparsi a riferimenti identitari del passato perché non si è capaci di trasmettere e riconoscersi in un’idea di futuro che prenda atto dei profondi cambiamenti della società.

In altre regioni la scelta è caduta su date che sono davvero in grado di aggregare: il 30 novembre per la Toscana, giorno in cui nel 1786 il Granduca abolì la pena di morte, il 15 maggio per l’Umbria, ricorrenza della Festa dei Ceri di Gubbio o il 25 marzo per il Veneto, data della fondazione di Venezia.

La festa è solo uno, e non certo il più importante degli adempimenti statutari, e cito ad esempio il garante dello statuto. La Regione però si occupi prima di cose concrete: del taglio dei ticket, del tema del lavoro a partire dal sostegno ai contratti di solidarietà, che inizialmente doveva essere discusso proprio oggi. Temi come la festa della Regione non sono certo prioritari per i lombardi.

Pubblicato in Idee e politica | Taggato , , , , , , , | Lascia un commento

Subito la riforma dei ticket

Ieri per un’intera giornata Lega e Pdl si sono rimbalzati le responsabilità della mancata riforma dei ticket sanitari. La querelle non appassiona nessuno soprattutto quando rimane il fatto che la pressione dei ticket in Regione Lombardia è troppo alta, la più alta d’Italia, e che per prestazioni di media entità si fa pagare ai lombardi ben 66 euro.

Noi abbiamo sempre sostenuto la necessità di introdurre il criterio della progressività volta a sgravare le fasce più basse dal costo oneroso dei ticket. In consiglio la nostra proposta è stata sempre respinta da Pdl e Lega. Ora il carroccio dice di condividere la nostra posizione? Bene. Entro luglio con l’assestamento di bilancio la Regione vari la riforma dei ticket. 

Pubblicato in Idee e politica, Sanità e welfare | Taggato , , , , | Lascia un commento

Stop Borghezio

Roberto Maroni prenda con chiarezza le distanze da Borghezio per le paroleindegne e razzistepronunciate contro il ministro Kyenge e fermi le altre voci del suo partito, come quelle del governatore Zaia, che si accaniscono su di lei in ragione delle sue origini. Personalmente ho firmatola petizione di Change.org perché si discuta della questione anche nel Parlamento europeo e si prendano nei confronti di Borghezio duri provvedimenti disciplinari.

Sono passati già tre giorni e Maroni non ha ancora preso apertamente le distanze dalle parole di Borghezio, il che porta a supporre che non le trovi in contrasto con la linea del suo partito. Ricordo che stiamo parlando dell’eurodeputato leghista che definì giuste le idee del terrorista norvegese Anders Breivik – 77 persone uccise a sangue freddo nel luglio 2011 – meritandosi non più di un rimbrotto da parte del suo partito. Fanno sensazione anche le parole del governatore Zaia, solitamente più accorto, che ha rivolto ieri un inaccettabile richiamo al ministro Kyenge per via di un brutto fatto di cronaca che vede accusati due cittadini ghanesi. La Lega 2.0 non ha purtroppo abbandonato i toni e gli argomenti razzisti, ma almeno in questo caso speriamo di essere presto smentiti.

Pubblicato in Idee e politica | Taggato , , , , , , , | Lascia un commento

Lega e Pdl, l’accordo della disperazione

Quale location migliore per l’inciucio fra Berlusconi e Maroni se non la “cara e vecchia” Arcore? Il centrodestra si sveglia oggi con un accordo vecchio e disperato che sconfessa ramazze, sfiducie e orgogli identitari dell’ultimo anno.
È evidente che Pdl e Lega non hanno imparato nulla dai tanti errori che hanno fatto e che ci hanno portati fino a questa condizione, sia in Regione Lombardia che nell’Italia nel suo complesso.
Ora siamo curiosi di capire che proposta faranno agli elettori lombardi. Cancelleranno i diciassette anni di Formigoni e i diciotto di Berlusconi o sceglieranno invece la continuità? Insomma,  che nomi dobbiamo aspettarci a breve per la squadra di Maroni: Nicoli all’ambiente e Zambetti alla trasparenza? E magari Formigoni alla sanità?

Pubblicato in Blog Dem, Idee e politica | Taggato , , , , , | Lascia un commento

Lega, can che abbaia…

2 giugno 2012 Matteo Salvini (Lega Nord) “Mi auguro che il presidente della Regione Lombardia Roberto Formigoni lasci il suo incarico di Commissario generale di Expo perche’ la regione ha bisogno di un impegno costante 24 ore su 24 e non di gente che va in vacanza in luoghi esotici“.

2 luglio 2012 Matteo Salvini (Lega Nord) ”La nostra convizione resta quella che l’Expo abbia bisogno di una persona che si dedichi 24 ore su 24. Non pensiamo che Formigoni sia in grado di garantirlo. Se il dibattito arriva in aula, glielo consiglieremo”.

17 luglio 2012, il dibattito arriva finalmente in aula e la Lega Nord non solo vota contro l’ordine del giorno presentato dal Partito Democratico che chiedeva di sostituire il commissario generale di Expo ma porta addirittura a casa, d’accordo con il Pdl, un sub-commissario che affiancherà Formigoni.

Ancora una volta la Lega si dimostra un cane che abbaia ma che non morde, si sottrae con disinvoltura alle sue responsabilità e continua a prendere in giro i cittadini lombardi.  Salvini poi sembra sempre più un Alfano in salsa padana. Così duri a parole, così inconsistenti nei fatti.
Pubblicato in Economia e lavoro, Idee e politica, Territorio | Taggato , , , , , , , , | Lascia un commento

Arroccato

Oggi in Consiglio Regionale si è discussa la mozione di sfiducia al Presidente della Regione, Roberto Formigoni.

Pdl e Lega, come previsto si sono arroccati in difesa delle proprie poltrone e hanno votato compatti respingendo la mozione.

Il voto di oggi è la dimostrazione di quanto sia ormai lontano il governo di questa regione dalla Lombardia reale. La maggioranza ha fatto finta di niente, compatta, ha tentato di rimuovere dal dibattito le indagini, le inchieste, gli arresti e le ambiguità che in questi mesi hanno purtroppo travolto l’istituzione regionale. L’intervento di Formigoni è stata poi la drammatica rappresentazione di un sistema di potere in difficoltà che evoca complotti e attacca nemici immaginari.

La Lombardia ha invece urgentemente bisogno di uno scatto d’orgoglio. Ne ha bisogno la politica che deve tornare ad avere l’ambizione di guidare i processi di cambiamento. Ne hanno bisogno i cittadini lombardi che sono da sempre i veri artefici delle eccellenze di questa regione.
Formigoni ha incassato la fiducia del Consiglio ma quella dei lombardi è ormai persa.
Pubblicato in Idee e politica, Territorio | Taggato , , , , , | Lascia un commento

Sfiducia a Formigoni

Nella seduta di Consiglio Regionale di domani si discuterà la mozione di sfiducia al presidente Formigoni, presentata dal Partito Democratico insieme a Idv e Sel.

Sarà l’occasione per fare il punto su due anni disastrosi, connotati da cadute di stile, indagini, arresti e ambiguità che hanno coinvolto Regione Lombardia. I cittadini lombardi a maggio nelle urne hanno già sfiduciato Formigoni, che si era speso molto per i candidati del Pdl a Monza e Como.

Nel “palazzo” assisteremo quasi sicuramente ad un arroccamento da parte del centrodestra in difesa delle proprie poltrone, che avrà l’unico risultato di allontanare ancora di più il governo di questa Regione dalla Lombardia reale.
In questo quadro fanno sorridere le dichiarazioni di Matteo Salvini. Se davvero il Carroccio vuole fare sul serio c’è solo un modo per dimostrarlo al di là dei proclami, delle battute sulle vacanze e delle frasi ad effetto: votare la mozione di sfiducia.

Il tempo è scaduto. La Lombardia non merita ulteriori teatrini.

Pubblicato in Idee e politica, Territorio | Taggato , , , , , , , , , , , | Lascia un commento

Era geologica

Ieri in Consiglio Regionale è stata approvata con i voti di Lega e Pdl una mozione che mira a mantenere l’attuale assetto delleProvince.

Come Pd abbiamo votato contro perché convinti che sia urgente e necessaria una riforma complessivadelle funzioni attribuite ai diversi livelli di governo per risparmiare risorse ma soprattutto per dareservizi più efficientiavvicinando i luoghi delle scelte ai cittadini.

Certo, un’era geologica sembra trascorsa da quando il Pdl faceva campagna elettorale proprio annunciando l’abolizione delle province.

Pubblicato in Idee e politica, Territorio | Taggato , , , , , | Lascia un commento