Archivi tag: aler

Commissione d’inchiesta

Aprire una commissione d’inchiesta in Consiglio regionale che faccia chiarezza sul “buco” finanziario dell’Aler di Milano. E’ la richiesta che abbiamo presentato questa mattina come opposizioni (Pd, Patto civico e Movimento 5 Stelle) all’ufficio di presidenza del Consiglio regionale della Lombardia. Vogliamo capirecome e perchè si è arrivati a un buco del genere, la commissione d’inchiesta serve a fare chiarezza, a smuovere le acque e a capire fino in fondo.

Dalla Regione attendiamo risposte chiare, a partire dalla due diligence condotta dalla società incaricata dalla Regione e dall’allora commissario Lombardi. Insistiamo da tempo per avere questi dati e per mettere al centro la riforma della legge sull’edilizia residenziale pubblica di cui vogliamo conoscere le linee guida che il centrodestra ha in mente. Sono temi non più rinviabili.

Pubblicato in Idee e politica | Taggato , , , , , , , , , , | Lascia un commento

Casa: nuovi canoni sociali

Questa mattina si è svolto in Regione il convegno “Nuovi canoni di locazione per l’edilizia residenziale pubblica” organizzato dal Comitato paritetico di valutazione e controllo che presiedo.

La legge regionale 27/2007, poi confluita nel testo unico del 2009, ha introdotto nuove modalità di calcolo per determinare i canoni sociali con lo scopo di favorire: un uso più razionale ed efficiente del patrimonio abitativo; innovare un sistema di regolamentazione del settore vecchio di vent’anni; e rivedere modalità di calcolo che producevano canoni troppo bassi.

Gli obiettivi della legge erano: dare uniformità ai criteri di calcolo dei canoni su tutto il territorio regionale, recuperare risorse per la manutenzione e la riqualificazione degli alloggi, tenere in considerazione le capacità economiche di ogni nucleo famigliare.

Il periodo 2008-2010 è stato un periodo di adeguamento progressivo: il sistema previsto dalla legge regionale è entrato a regime solo quest’anno e bisognerà attendere i dati su tutto il 2011 per avere un quadro definitivo.

Dalla prima relazione dell’Osservatorio regionale sulla condizione abitativa sono però emersi i primi effetti dell’applicazione della legge:

- una armonizzazione della eterogeneità dei canoni;
- l’applicazione del ”canone sopportabile” (limite massimo applicabile in base alle condizione economiche della famiglia);

- l’insufficienza delle risorse reperite per la manutenzione e la riqualificazione del patrimonio abitativo;

- un incremento medio dei canoni intorno al 30%.

Alla luce di questi dati riteniamo utile, come proposto anche dall’Osservatorio regionale, proseguire l’attività di monitoraggio dell’attuazione della legge 27, in modo particolare ora che le innovazioni introdotte sono giunte a regime.
Questo ragionamento vale ancor di più a fronte del taglio dei trasferimenti del comparto sul settore casa (per l’edilizia residenziale pubblica per i prossimi 3 anni ci saranno solo 130 milioni) e, sopratutto, alla luce dei cambiamenti sul sistema della finanza locale (anticipo IMU, reintroduzione ICI).

Pubblicato in Idee e politica, Territorio | Taggato , , , | Lascia un commento