Archivi categoria: Mobilità

Pedemontana, no ad un assurdo pedaggio

pedemontana-varese-487864.610x431

Ieri pomeriggio in Commissione Infrastrutture del Consiglio Regionale si è tenuta l’audizione  del presidente di Pedemontana Sarmi e dell’amministratore delegato di Cal Besozzi, su richiesta del Partito Democratico, per relazionare in merito all’avanzamento dei lavori dell’infrastruttura e alle risorse a disposizione per terminare l’opera. Diverse le novità emerse. La prima: la società ci ha confermato che per chi si iscriverà al sistema di pagamento “conto targa” il percorso sulla tangenziale sarà gratuito fino a fine anno mentre a gennaio e febbraio ci sarà lo sconto del 50%.

Le altre informazioni ricevute, invece, sono tutt’altro che apprezzabili.

Dalla documentazione consegnata in audizione da Cal emerge che i chilometri presi in considerazione per determinare l’ ammontare pedaggio sono 4,3 anziché 2,4 in quanto lo sviluppo chilometrico tariffato considera anche la lunghezza degli svincoli.  Ciò significa che coloro che percorreranno la tangenziale da Villa Guardia ad Albate pagheranno anche per il tratto di collegamento con l’autostrada non percorso e quindi un terzo più del dovuto. Stessa cosa vale per coloro che percorreranno il tratto tra Gazzada Schianno e Vedano Olona che conta 4,5 chilometri i quali si troveranno a pagare come se avessero percorso 7 chilometri.

Nonostante abbia ripetuto per sei mesi che la Regione avrebbe sostenuto con risorse proprie la percorrenza gratuita fino al primo di novembre della Pedemontana e delle tangenziali di Varese e Como in realtà come ha confermato il presidente Sarmi, la società autostradale non riceve nulla dalla Regione. Quanto meno dovrebbe chiedere scusa ai tanti sindaci che accusava di essere demagoghi, i fatti parlano da soli.

La società Pedemontana ha anche diffuso i dati relativi al numero dei veicoli che hanno percorso in queste settimane i tratti di strada aperti al pubblico: da Cassano Magnago a Lomazzo, dal 20 aprile al 25 ottobre, è stato registrato un traffico di 18mila veicoli a settimana rispetto ai quasi 14mila ipotizzati dallo studio di traffico del progetto. Sulla tangenziale di Varese nello stesso periodo sono transitati circa 23,8mila macchine rispetto ai 35,6mila previsti. Sulla tangenziale di Como la media è stata di 11,5mila rispetto ai 28,240 mila attesi. Numeri sotto la media se si considera la gratuità del percorso. Queste cifre dovrebbero servire a chi di dovere per fare le dovute riflessioni su quel che accadrà dal primo gennaio quando dovrebbe entrare in vigore il pedaggio.

Pubblicato in Mobilità, Territorio | Taggato , , , , , , , , , | Lascia un commento

Bene il Governo

giorno3

Pubblicato in Blog Dem, Idee e politica, Mobilità | Taggato , , , , , | Lascia un commento

Arcisate-Stabio, non si può più perdere tempo

arcisate2Nel tardo pomeriggio di oggi il Consiglio regionale ha approvato all’unanimità una mozione urgente, di cui sono primo firmatario, a seguito della chiusura del cantiere dell’Arcisate – Stabio, preoccupato per le ricadute che questa decisione potrebbe avere sul territorio interessato dall’infrastruttura.

Oggi non è giorno di polemiche che pur si potrebbero fare. Soprattutto per le mancanze dell’assessore Del Tenno. La situazione è estremamente delicata e richiede con urgenza soluzioni condivise. Per questo motivo, assieme alle altre forze politiche, abbiamo presentato una mozione urgente con la quale chiediamo alla Giunta di impegnarsi su tre fronti diversi. Il primo pensiero è per i lavoratori impegnati nel cantiere attualmente in cassa integrazione per i quali chiediamo alla Giunta di mettere in campo tutti gli strumenti in possesso per scongiurare il licenziamento collettivo già preannunciato dall’azienda.

La mozione impegna la Giunta regionale a mettere in atto tutte le iniziative per scongiurare il licenziamento dei lavoratori, a sollecitare RFI e ad attivare immediatamente il Governo anche perchè il CIPE assuma le decisioni necessarie per la soluzione definitiva per le problematiche relative allo smaltimento delle terre provenienti dagli scavi, e in generale a riattivare il cantiere e a concludere l’opera nel più breve tempo possibile. Il testo approvato impegna inoltre la Giunta a convocare, con la massima,urgenza, un tavolo permanente con la partecipazione di tutti i soggetti interessati.

Con questo atto il Consiglio Regionale obbliga Maroni e la Giunta ad intervenire con urgenza. Ovviamente la nostra azione politico/istituzionale non si ferma qui. E’ necessario il massimo impegno da parte di tutti per favorire la conclusione dell’opera ed evitare di far pagare ulteriori disagi alle comunità locali

Pubblicato in Mobilità, Territorio | Taggato , , , , , , , | Lascia un commento

Arcisate-Stabio agonia senza fine

E’ arrivata oggi la notizia che la ditta Salini ha proceduto a chiudere il cantiere dell’Arcisate Stabio. Si tratta di una pessima notizia. Quando in primavera il PD chiese alla Regione di entrare in campo ci diedero degli allarmisti. Ora è chiaro che l’assessore Del Tenno ci ha raccontato solo delle grandi storie, visto che ancora tre giorni fa ci rassicurava sul riavvio dei lavori. O ci ha preso in giro o le cose accadono senza che se ne accorga.

La chiusura del cantiere, con il rischio che da lunedì arrivino le lettere di licenziamento dei lavoratori che già oggi sono in cassa integrazione a zero ore, è purtroppo l’esito di una situazione gestita male. Maroni si muova immediatamente in prima persona per scongiurare il licenziamento dei lavoratori e soprattutto per creare le condizioni per il completamento dell’opera. I cittadini di Arcisate, di Induno Olona e di tutta la Valceresio hanno già sopportato troppi disagi e disservizi. Occorre evitare che il territorio rimanga sfregiato e diviso in due fino a non si sa quando. Da parte nostra ci sarà leale collaborazione, anche attivandoci presso il Governo.stabio3_18962

Pubblicato in Economia e lavoro, Idee e politica, Mobilità | Taggato , , , , , , , , , , , | Lascia un commento

Insieme in Lombardia: terza tappa

Cadrezzate, Mercallo, Osmate e Ternate sono stati i paesi toccati nella terza tappa del giro dei 141 comuni della nostra provincia che stiamo portando avanti. (Tappa1 - Tappa 2).
Prima le nebbia e nel pomeriggio la neve ci hanno accompagnato in questi incontri che hanno visto i temi dei piani di zona e dell’assistenza socio-sanitaria al centro dei confronti con gli amministratori.

 

>>> GUARDA LE FOTO

A Osmate siamo stati in uno dei sette negozi polifunzionali della provincia di Varese, promossi dalla Camera di Commercio, Uniascom, Confesercenti, Regione e Provincia. Una valida iniziativa volta alla creazione di negozi “multi-servizi” al fine di contribuire alla conservazione del tessuto di piccole imprese commerciali diffuse sul territorio e di dare supporto alla rinascita dei piccoli centri della provincia.

Pubblicato in Ambiente e agricoltura, Blog Dem, Cultura e sport, Economia e lavoro, Idee e politica, Mobilità, Sanità e welfare, Scuola, Territorio | Taggato , , , , , , , , , , , | Lascia un commento

Insieme in Lombardia: prima tappa

Dumenza, poi Curiglia con Monteviasco, Agra, Veddasca, Pino Lago Maggiore, Tronzano Lago Maggiore e Maccagno. Il viaggio nei 141 comuni della nostra provincia è iniziato.
Tanti i temi toccati con gli amministratori che abbiamo incontrato, a partire da quelli più delicati per i piccoli enti locali: problemi dei comuni montani, la gestione associata dei servizi e l’opportunità delle fusioni, il ciclo delle acque e gli investimenti infrastrutturali. Ma c’è anche il tema della popolazione residente che diminuisce, i piccoli negozi che resistono ma con difficoltà, i servizi scolastici da gestire.

>>> GUARDA LE FOTO 

Tutto questo in un territorio bellissimo illuminato da una splendida giornata di sole. I piccoli comuni montani ci ricordano ancora una volta le bellezze paesaggistiche della nostra provincia e le loro potenzialità, ma non basta. Da noi, soprattutto in questo momento di crisi, arriva l’impegno a sostenere queste comunità indispensabili per la coesione sociale e la difesa del territorio in un nuovo sistema di governance del sistema montano. L’obiettivo deve essere quello di ottimizzare la spesa e garantire migliori servizi.

Domani, sabato 12 gennaio, il viaggio continua a Porto Ceresio, Cantello, Viggiù, Saltrio, Clivio e Besano.

 

Pubblicato in Ambiente e agricoltura, Blog Dem, Cultura e sport, Economia e lavoro, Mobilità, Sanità e welfare, Scuola, Territorio | Taggato , , , , , , , , , , | Lascia un commento

Malpensa: Pdl parolaio

Durante la discussione sul bilancio di previsione per l’esercizio finanziario 2012 la maggioranza ha bocciato l’emendamento, che ho presentato insieme al collega Stefano Tosi, con cui si chiedeva formalmente la previsione nel bilancio di 350 milioni di euro per il Piano d’Area di Malpensa. E’ stato invece approvato un ordine del giorno del Pdl che genericamente impegna la Giunta a prevedere, nel futuro assestamento, i finanziamenti necessari per la conclusione del procedimento amministrativo regionale.

Pdl e Lega, bocciando il nostro emendamento, hanno dimostrato nuovamente che alle parole non fanno seguire i fatti. La nostra richiesta completava l’ordine del giorno presentato dalla maggioranza che noi abbiamo comunque votato per dimostrare come il Piano d’Area sia un progetto fondamentale che va oltre le divisioni politiche.

Si è persa l’occasione per mettere a segno un importante punto per lo sviluppo territoriale di Malpensa. Ora aspettiamo di capire con quanti soldi la Regione vorrà finanziare il Piano d’Area.

Pubblicato in Economia e lavoro, Mobilità, Territorio | Taggato , , , | Lascia un commento

Il Pd per lo sconto carburanti

La prossima settimana presenterò, insieme ai colleghi del Partito Democratico, un ordine del giorno per chiedere a Regione Lombardia d’intervenire presso il Governo per favorire l’introduzione dello sconto carburante anche per i titolari di vetture che utilizzano il diesel, per rendere competitivo quello in vigore sulla benzina e per allargare le fasce di godimento di questi benefici.

I dati che sono circolati in questi ultimi giorni sono preoccupanti. L’entrata in vigore delle nuove accise sui carburanti ha avuto come ripercussione il ritorno in grande stile del fenomeno del pendolarismo del pieno, fenomeno che si pensava fosse ormai retaggio del passato.

Credo sia ora di aggiornare completamente il sistema favorendo l’oscillazione dello sconto a seconda dei prezzi con cui vengono venduti i carburanti in Canton Ticino – situazione peraltro che sarebbe già prevista - allargando le fasce di applicazione delle riduzioni ed applicando lo sconto al gasolio quando la differenza di prezzo è superiore a 5 centesimi.

E’ interesse dello Stato italiano concedere queste agevolazioni agli automobilisti varesini e comaschi in quanto la situazione attuale, dovuta ai recenti aumenti, costa la perdita di un ingente gettito erariale quotidiano.

Pubblicato in Economia e lavoro, Mobilità, Territorio | Taggato , , , | Lascia un commento

Arcisate – Stabio

Ieri mattina ho partecipato, insieme al collega Tosi, a Palazzo Lombardia all’incontro tra l’assessore regionale alle infrastrutture Cattaneo, i vertici di RFI, l’azienda appaltatrice Salini, la provincia di Varese, i sindacati e gli enti locali per discutere sul blocco dei lavori per la realizzazione della linea ferroviaria Arcisate – Stabio.

La ripresa dei lavori della linea ferroviaria, annunciata da Cattaneo, rappresenta una buona notizia per la Lombardia. L’Arcisate Stabio è un’infrastruttura indispensabile per tutti i cittadini che potranno usufruire di un servizio ferroviario moderno. Adesso che c’è la certezza della continuazione dei lavori ci auguriamo che tutto proceda regolarmente e che si risolvano i problemi ancora aperti, assieme alle amministrazioni locali, che riguardano i disagi per i cittadini del territorio interessato dai lavori, i contratti dei lavoratori impegnati nell’opera e il trattamento del materiale con presenza naturale di arsenico ad alte percentuali nella terra e nelle rocce lungo il tracciato.

Pubblicato in Mobilità, Territorio | Taggato , , | Lascia un commento

Tassa d’imbarco ai Comuni

Approvata in Consiglio Regionale la mozione bipartisan, sottoscritta anche da me e dal Consigliere Tosi, sui fondi derivanti dalle tasse d’imbarco aeroportuali in Lombardia.

Sono intervenuto in aula a sostegno di questa iniziativa. È importante che la Regione abbia assunto l’impegno a sollecitare il Governo perché corrisponda ai comuni del sedime aeroportuale di Malpensa, così come degli altri aeroporti lombardi, i fondi derivanti dalla riscossione della tassa d’imbarco. È esattamente quanto prevede la finanziaria del 2004, ed è quanto il Consiglio Regionale aveva già chiesto nel Consiglio straordinario di un anno fa proprio all’aeroporto di Malpensa. Purtroppo il Governo di centrodestra è andato in direzione opposta, ed è quindi giusto che la Lombardia faccia sentire la propria voce unitaria per chiedere una correzione di quello che è indubbiamente un errore.

Pubblicato in Mobilità, Territorio | Taggato , , , | Lascia un commento