Valichi con la Svizzera, noi con i sindaci contro una scelta unilaterale

sindaci_svizzeraA fianco dei sindaci contro una decisione unilaterale. È stata approvata martedì 4 aprile in Consiglio regionale la mozione sulla chiusura dei valichi fra Italia e Svizzera, fra cui Cremenaga. Tutti favorevoli, tranne la Lega Nord.

I sindaci dei comuni di confine fra la provincia di Varese e il Canton Ticino sabato sera avevano manifestato contro la chiusura (foto), durante l’orario notturno, del valico varesino (oltre a quelli di Como di Novazzano-Marcetto e Pedrinate) decisa dal Consiglio Federale svizzero.

Non è l’unico provvedimento preso in maniera unilaterale da parte della Confederazione elvetica negli ultimi anni. Ecco perché il Consiglio regionale deve prendere posizione in maniera chiara, al fine di ripristinare procedure condivise fra i due Paesi.

Abbiamo tutto l’interesse a confermare un clima di collaborazione tra i due Stati e in particolare tra organismi giudiziari, forze dell’ordine e amministrazioni comunali di confine, per migliorare il presidio del territorio e la sicurezza delle comunità locali. Le decisioni non prese in maniera condivisa non aiutano a cogliere questi obiettivi.

Incomprensibile invece l’atteggiamento della Lega Nord che piuttosto che stare al fianco dei venti sindaci dei Comuni di confine, che hanno manifestato sabato sera contro la chiusura dei valichi, applaude alla decisione svizzera.

Articolo scritto in Blog Dem e con i tag , .



Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>