Archivi del mese: ottobre 2013

Verità su Arcisate Stabio

arcisateApprezziamo lo sforzo di Maroni e accogliamo con favore la volontà di Regione Lombardia di fare da garante sullo stato di avanzamento dei lavori dell’Arcisate Stabio . Ma attenzione perchè il nodo più critico ancora non è stato risolto.
Sul piano di smaltimento delle terre non c’ è ancora certezza sui tempi. Non vorremmo ancora assistere agli stop and go vissuti negli ultimi anni. È bene parlare il linguaggio della verità con gli amministratori locali e i loro cittadini che vivono quotidianamente il disagio dei ritardi dei lavori

Pubblicato in Blog Dem, Idee e politica | Taggato , , , , , , | Lascia un commento

L’incoerenza di Maroni

ROBERTO MARONI INTERVIENE ALLA FESTA DEL PDLL’incoerenza del presidente di Regione Lombardia è ormai evidente. Ma la “novità” è che ora Maroni non ha più alibi: deve rimodulare i ticket sanitari per renderli più equi. Ieri infatti, con l’approvazione in Consiglio dei ministri della legge di stabilità, il governo ha confermato che non prevede tagli al servizio sanitario regionale.
La realtà quindi è che gli unici veri tagli alla sanità li ha fatti il governo Berlusconi quando Maroni era ministro. E ancora li stiamo pagando. La somma dei tagli di quel governo alla sanità lombarda è di 420 milioni di euro, che la Regione ha compensato in parte facendo pagare ai cittadini in modo indiscriminato un superticket sugli esami fino a 66 euro.
Sosteniamo da anni che i ticket sanitari regionali lombardi sono iniqui perché non tengono conto del reddito dei cittadini. Ricordo che la Lega ha fatto tante promesse e non ha ancora fatto nulla. È ora per l’amministrazione Maroni di passare davvero dai programmi ai fatti, non solo per slogan.

Pubblicato in Blog Dem, Idee e politica, Territorio | Taggato , , , , , | 2 commenti

Sedriano episodio gravissimo

mafiaLo scioglimento per infiltrazioni mafiose del Comune di Sedriano è un episodio gravissimo.
La Lombardia purtroppo, come denunciamo da tempo, è territorio di conquista di vecchie e nuove mafie, basti ricordare la caduta della giunta nel Comune di Desio solo tre anni fa e la compravendita di voti che ha provocato la caduta della precedente Giunta di centrodestra al Pirellone.
La Lombardia è la regione con il maggior numero di beni confiscati alla mafia: lo dicono i dati forniti dal Ministero dell’Interno. Segno che qui le organizzazioni criminali hanno radici profonde. Non possiamo più permettere questa penetrazione capillare.
I nostri amministratori locali sono da tempo in prima fila per contrastare i tentativi di infiltrazione da parte della criminalità organizzata. Ma i singoli da soli non possono affrontare una battaglia. Per questo è importante tenere alta la guardia, non solo a parole. Va rafforzata la collaborazione tra Istituzioni e le forze dell’ordine, con particolare attenzione alla trasparenza nelle procedure degli appalti in vista di Expo.

Pubblicato in Blog Dem, Territorio | Taggato , , , | Lascia un commento

Gioco d’azzardo, la Lombardia ha la sua legge

no slotIl Consiglio Regionale ha approvato oggi all’unanimità la legge sul contrasto, la prevenzione e il trattamento del gioco d’azzardo patologico. Voglio ringraziare le associazioni, gli amministratori comunali, gli operatori socio-sanitari che hanno collaborato alla stesura del progetto di legge. Come capogruppo PD esprimo tutta la mia soddisfazione per una legge che abbiamo fortemente voluto. Per primi nel 2012 avevamo presentato il disegno di legge dal quale è partita questa iniziativa politica. Oggi la Lombardia si dota quindi di uno strumento legislativo che non dovrà però rimanere solo un “manifesto” ma dovrà essere il concreto punto di partenza per vincere la piaga del gioco d’azzardo.

La Lombardia è la regione italiana con il maggior numero di giocatori d’azzardo patologico. Il sistema normativo attuale non appare sufficiente a governare una situazione che sta peggiorando anche a causa della crisi. La legge regionale approvata oggi ci fa fare passi avanti nella lotta alle ludopatie, anche se questo non è ancora sufficiente. E’ necessario dunque, per far fronte all’emergenza sociale, lavorare parallelamente a quanto viene fatto in Parlamento: le ludopatie sono entrate dal 2012, con il decreto Balduzzi, nei livelli essenziali di assistenza, come le altre dipendenze.

Su iniziativa Pd è stato poi approvato un ordine del giorno condiviso che impegna la Giunta a destinare l’eventuale saldo positivo del bilancio dell’andamento delle maggiori entrate e dei minori introiti IRAP legati alla disinstallazione e istallazione degli apparecchi da gioco, alle attività di prevenzione, contrasto e trattamento della dipendenza dal gioco d’azzardo patologico.

Pubblicato in Economia e lavoro, Idee e politica, Sanità e welfare | Taggato , , , , , , , | 1 commento