Insieme in Lombardia: decima tappa

Decima tappa del nostro viaggio dedicata a Busto Arsizio. Abbiamo cominciato con la visita al carcere. Insieme al direttore abbiamo discusso di assistenza sanitaria interna (che è di competenza regionale) e abbiamo visitiamo il reparto pasticceria, Dolci Libertà, dove circa 20 detenuti, sotto la supervisione di un pasticcere, producono cioccolato, praline, frutta secca ricoperta, biscotti, colombe e panettoni. Tra le tante difficoltà un esperienza concreta per un reale reinserimento dopo il carcere (www.dolciliberta.com).

Abbiamo poi fatto visita a Don Silvano a Casa Onesimo. Casa Onesimo è un servizio di housing sociale che offre ospitalità ed accompagnamento a uomini adulti che si trovano in stato di grave fragilità sociale (ad esempio ex detenuti, detenuti in permesso premio, rifugiati, asilanti, senza dimora). Una struttura poco conosciuta ma preziosissima.

Nel pomeriggio si è invece tenuta presso il bar del Teatro Sociale la conferenza stampa di presentazione del comitato “Busto Arsizio con Alfieri in Lombardia” (a proposito, grazie a tutto il gruppo per l’entusiasmo e l’impegno).

La giornata si è poi conclusa ai Molini Marzoli con l’incontro “Facciamo rinascere la sanità lombarda” insieme ad Alessandra Kustermann (Direttore UOC Pronto Soccorso Ostetrico Ginecologico, Clinica Mangiagalli Milano) e a Erica D’Adda (Candidata PD al Senato e portavoce PD Busto) abbiamo presentato la sanità che abbiamo in mente. Una sanità all’altezza della Lombardia, più trasparente e più equa.

Articolo scritto in Blog Dem, Idee e politica, Sanità e welfare, Territorio e con i tag , , , .



Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>