Archivi del mese: gennaio 2013

Insieme in Lombardia: 15esima tappa

La tappa di oggi è stata molto movimentata. Siamo partiti da Fagnano Olona, dove abbiamo incontrato i militanti del PD per uno scambio di idee sulla campagna elettorale e il futuro della Lombardia. A Vizzola Ticino insieme al Sindaco abbiamo scoperto un bellissimo borgo immerso nella natura, bisognoso però di interventi importanti di ristrutturazione architettonica. Nel pomeriggio si risale a Varese per l’incontro con Massimo D’Alema a Palazzo Estense per la presentazione del suo ultimo libro “ControCorrente”. Poi di nuovo sul pulmino, verso Marnate dove ci imbattiamo nei preparativi per il grande falò della Gioebia di domani sera. La giornata si è infine conclusa a Solbiate Olona, ospiti di “Iniziativa 21058”, affrontiamo un bel confronto con Rizzi della Lega e Calegari dell’Udc. Il nostro viaggio riprende domani con le tappe di Besozzo, Caravate, Varano Borghi, Lonate Ceppino, Busto (per il falò) e per ultimo Albizzate per il confronto con gli altri candidati del PD.

Pubblicato in Blog Dem, Territorio | Taggato , , , , | Lascia un commento

Con la stessa tenacia

Ho ricevuto dalla magistratura milanese l’invito a comparire nell’ambito dell’inchiesta sui rimborsi ai consiglieri regionali. Come sapete più di un mese fa avevo già comunicato a mezzo stampa le spese da me sostenute in questi tre anni di legislatura. Mi vengono contestate spese per circa 5.000 euro (in media 150 euro al mese). Si tratta di spese legate a due convegni istituzionali e di pranzi con amministratori locali, giornalisti e altre persone che ho incontrato nell’ambito delle mie attività istituzionali. Chi mi conosce sa che ho agito con onestà e trasparenza senza mai utilizzare i soldi della Regione per ragioni diverse da quelle previste dalla legge. Provo però rabbia al solo pensiero che qualcuno ci possa mettere tutti nello stesso calderone. Da domani con la stessa tenacia continuerò a combattere politicamente coloro che hanno trascinato regione Lombardia nei gravissimi scandali della sanità e che hanno permesso le infiltrazioni della criminalità organizzata

Pubblicato in Blog Dem, Idee e politica | Taggato , , | Lascia un commento

Insieme in Lombardia: quattordicesima tappa

La quattordicesima tappa del nostro viaggio è stata una delle più intense.

Siamo partiti da Masciago Primo e Rancio Valcuvia, un Comune che ogni anno più di 100.000 € per i tre minori che ha in affido. E’ anche per situazioni come queste che vogliamo riproporre con forza il nostro progetto di legge sulla compartecipazione regionale alle spese per gli affidi.

Abbiamo poi incontrato i Sindaci di Brinzio (tra le sue corti il Museo della Cultura Rurale Prealpina è un concreto esempio di tutela del patrimonio paesaggistico e materiale), Azzio, Orino e Castello Cabiaglio. Quest’ultimo ha pagato di tasca sua il catrame per coprire i buchi nelle strade. Noi siamo per lasciare più soldi agli enti locali e non accentrarli in Regione come vorrebbe fare Maroni.

Percorrendo la Valcuvia, prima di fermarci a Brenta, abbiamo visitato a Laveno la Cartiera. Una realtà che, utilizzando la carta buttata da imprese e privati, produce cartone industriale. Nonostante la crisi ha investito sull’innovazione tecnologica e oggi, con più di sessanta dipendenti, rappresenta il 7% del mercato europeo del cartone industriale e in Europa è uno dei tre produttori di carta bitumata per auto di lusso.

A Cassano Valcuvia il “Centro Documentale Frontiera Nord”  è un luogo creato per ricordare la storia locale che ha segnato profondamente le persone e il territorio alle pendici del Monte San Martino.  Dalle fortificazioni della Linea Cadorna alla battaglia del San Martino. Emozioni della “nostra” storia. Da valorizzare e visitare.

In serata dopo l’incontro con gli amministratori di Cugliate Fabiasco (ai quali va il mio grazie per la disponibilità) ho partecipato a Marchirolo alla riunione del Comitato di valle “Umberto Ambrosoli Presidente”, un’assemblea bella e partecipata. C’è voglia di cambiamento in tutta la nostra provincia.

Pubblicato in Blog Dem, Idee e politica, Territorio | Taggato , , , | Lascia un commento

Insieme in Lombardia: tredicesima tappa

Tredicesima tappa del nostro viaggio: Gazzada Schianno e Morazzone.

A Gazzada abbiamo visitato la sede di Varesenews, che oggi è il primo quotidiano esclusivamente online in Italia. Un storia di successo varesina che vale la pena raccontare. Il giornale nasce nel 1997 in una cooperativa di lavoro che non aveva nell’editoria la propria ragione sociale. Dentro il pieno boom della web economy i fondatori decisero di cercare soci per poter meglio sviluppare il progetto originario. Nel giugno del 2000 nacque così la Varese Web srl di cui oggi fanno parte le maggiori associazioni di categoria locali espressione di Confindustria, Confcommercio, Confartigianato e Cna; realtà sociali quali le Acli, Cgil-Cisl-Uil e alcune imprese leader di settore. Dal 2001 al 2005 Varesenews cresce e si struttura passando da 2.500 a 22.000 visite giornaliere. Nel 2007 vedono la luce la blogosfera, la web-tv, e prende il via l’impegno nei social network . Nei primi mesi del 2012 Varesenews ha raggiunto le 80.000 visite quotidiane, oltre 26.000 fan su Facebook e 3.000 follower su Twitter.

A Morazzone abbiamo invece incontrato il circolo PD di Gazzada Schianno e Morazzone. Si è discusso di sanità, lavoro, pedemontana ma soprattutto delle ennesime false promesse della Lega Nord. Quando Roberto Maroni ha governato da ministro il Paese, e quindi anche la Lombardia, le manovre economiche votate dalla Lega negli anni del governo Berlusconi, tra tagli alla sanità, ai trasferimenti agli enti locali e alla Regione e inasprimento del patto interno di stabilità, hanno sottratto negli anni 2009-2013 oltre 11 miliardi di euro alla Regione, ai Comuni e alle Province lombarde. A regime il taglio equivale a circa il 15% della spesa corrente degli enti territoriali lombardi. Con che credibilità ora Maroni propone di trattenere il 75 per cento delle imposte in Lombardia?

Pubblicato in Blog Dem, Idee e politica, Territorio | Taggato , , , | Lascia un commento

Insieme in Lombardia: undicesima tappa

Il saronnese, la zona più a sud della nostra provincia, al confine con Milano. Cislago, Origgio, Caronno Pertusella, Gerenzano e Uboldo sono state le tappe di sabato 26 gennaio.
A Cislago con il sindaco e la sua giunta abbiamo parlato di Pedemontana che in questa città significa anche “perdere” il campo sportivo. Ma anche di un bel progetto sociale per l’accoglienza di disabili senza più genitori che però necessita di risorse e supporto per essere realizzato. Appassionata la loro riflessione sulla solitudine che a volte vivono gli enti locali. La Regione di Formigoni troppo spesso ha sbandierato grandi progetti e dimenticato le comunità locali. Un approccio sbagliato perché il coinvolgimento degli enti locali deve essere il primo obiettivo.

>>> GUARDA LE FOTO

A Origgio abbiamo incontrato il circolo locale del Pd. Come nel nord della provincia, anche nel sud, al confine con Milano, gli enti locali si sentono troppo spesso “dimenticati” dalla Provincia. Per questo vedono nel passaggio nella cittá metropolitana un modo per essere valorizzati. Questi sono territori da valorizzare e non da allontanare.
Bella la cerimonia di Caronno Pertusella (foto) per l’inaugurazione della nuova ala del comune. Uno spazio nuovo e moderno, concepito prima di tutto per le esigenze dei cittadini. Un solo esempio: al piano terra gli uffici dei servizi sociali, al terzo piano quelli dei tributi.
Ricchi di stimoli i due incontri a Gerenzano. Il primo con il sindaco e la giunta. Il Comune ha deciso di aumentare del 9% le risorse per i servizi sociali, ma le richieste purtroppo sono sempre in aumento. Ma qui c’é poi l’ “emergenza” servizi (come la scuola elementare insufficiente rispetto alle richieste) dovuta anche all’ingente numero di abitazioni costruite in pasato senza pensare ai servizi necessari. Bello poi l’incontro con i cittadini e le cittadine: tante le domande soprattutto sulla sanitá, il tema che insieme al lavoro è al primo posto del programma del PD con Umberto Ambrosoli.
La giornata si è chiusa a Uboldo con l’incontro con il sindaco. Tanti primi cittadini chiedono alla Regione piú condivisione nelle decisioni a partire dalle infrastrutture.

Pubblicato in Blog Dem, Idee e politica, Territorio | Taggato , , , | Lascia un commento

Insieme in Lombardia: decima tappa

Decima tappa del nostro viaggio dedicata a Busto Arsizio. Abbiamo cominciato con la visita al carcere. Insieme al direttore abbiamo discusso di assistenza sanitaria interna (che è di competenza regionale) e abbiamo visitiamo il reparto pasticceria, Dolci Libertà, dove circa 20 detenuti, sotto la supervisione di un pasticcere, producono cioccolato, praline, frutta secca ricoperta, biscotti, colombe e panettoni. Tra le tante difficoltà un esperienza concreta per un reale reinserimento dopo il carcere (www.dolciliberta.com).

Abbiamo poi fatto visita a Don Silvano a Casa Onesimo. Casa Onesimo è un servizio di housing sociale che offre ospitalità ed accompagnamento a uomini adulti che si trovano in stato di grave fragilità sociale (ad esempio ex detenuti, detenuti in permesso premio, rifugiati, asilanti, senza dimora). Una struttura poco conosciuta ma preziosissima.

Nel pomeriggio si è invece tenuta presso il bar del Teatro Sociale la conferenza stampa di presentazione del comitato “Busto Arsizio con Alfieri in Lombardia” (a proposito, grazie a tutto il gruppo per l’entusiasmo e l’impegno).

La giornata si è poi conclusa ai Molini Marzoli con l’incontro “Facciamo rinascere la sanità lombarda” insieme ad Alessandra Kustermann (Direttore UOC Pronto Soccorso Ostetrico Ginecologico, Clinica Mangiagalli Milano) e a Erica D’Adda (Candidata PD al Senato e portavoce PD Busto) abbiamo presentato la sanità che abbiamo in mente. Una sanità all’altezza della Lombardia, più trasparente e più equa.

Pubblicato in Blog Dem, Idee e politica, Sanità e welfare, Territorio | Taggato , , , | Lascia un commento

Insieme in Lombardia: nona tappa

La nona tappa del nostro viaggio inizia a Golasecca, e l’omonima civiltà (IX-IV secolo a.C.) è la protagonista dell’interessantissimo progetto dell’Amministrazione comunale “Sistema culturale archeologico della Civiltà di Golasecca”. Obiettivo è lo sviluppo del locale sistema culturale/archeologico attraverso la riqualificazione dell’area del Monsorino e la creazione di un Centro Culturale Multimediale. Un forte investimento tecnologico/culturale con lo sguardo rivolto alle nuove generazioni.

Poi Arsago Seprio con il suo Civico Museo Archeologico che raccoglie nelle sue tre sale i reperti archeologici provenienti dagli scavi condotti dalla Soprintendenza nell’ultimo trentennio ed è parte del SiMArch, il Sistema Museale Archeologico della provincia di Varese.

Ci siamo quindi spostati a Gorla Minore e Gorla Maggiore. Pedemontana e Olona. Infrastrutture e territorio. Abbiamo visitato il cantiere proprio nel punto in cui l’infrastruttura passa il fiume.

Molti interessante è stata la visita a Gorla Minore all’impianto di Fitodepurazione dell’Olona. Un bell’intervento del Comune per la riqualificazione dell’area e la depurazione naturale delle acque nel tratto di sua competenza. Un intervento complessivo sull’Olona non è più rimandabile ma il clamoroso ritardo sull’ATO blocca anche qui ogni tipo di investimento. Da Dumenza fino in fondo alla valle olona sono tante le comunitá che risentono dei ritardi della gestione leghista della Provincia.

Altro investimento comunale, sempre a Gorla Maggiore, è il Centro Diurno Integrato, un fiore all’occhiello per l’assistenza agli anziani, accreditato con Regione Lombardia. Gli utenti frequentano il centro dalle 8.00 alle 18.00; animazione, attività (anche con lavagna multimediale), fisioterapia, parrucchiere per poi fare rientro in famiglia alla sera.

A Tradate abbiamo incontrato la Giunta e i consiglieri comunali e abbiamo discusso di ospedale e delle aziende del tradatese che sono purtroppo costrette a chiudere, affossate dalla crisi.

Il pomeriggio si è infine concluso a Cardano al Campo con l’incontro presso il circolo Quarto Stato, storico centro di aggregazione della cooperativa e dei giovani cardanesi.

Pubblicato in Blog Dem, Idee e politica, Territorio | Taggato , , , | Lascia un commento

Insieme in Lombardia: ottava tappa

Il lago Maggiore protagonista della tappa di oggi, la numero otto. Si parte da Brebbia, dove incontriamo il sindaco, il vice sindaco e il circolo PD: anche con loro abbiamo affrontiamo le tematiche legate alla rete idrica e ai problemi con l’ATO. La provincia di Varese è infatti l’unica a non aver approvato l’ATO, bloccando di fatto investimenti importanti per il territorio: questa è una grande responsabilità della Lega che guida la provincia di Varese.
A Comabbio ci siamo imbattuti nei lavori di ristrutturazione della cooperativa: un importante centro di aggregazione nel passato, un futuro polo di riferimento medico (ambulatori e farmacia) e sala polivalente comunale.
A Ranco, dove si trovano alcuni dei fiori all’occhiello della “costa fiorita”: il PLIS (Parco locale di interesse sovracomunale) del Golfo di Quassa e lo storico museo europeo dei trasporti www.museodeitrasportiogliari.it.
Territorio protagonista anche a Ispra. La zona del Lavorascio è un’area protetta che costituisce insieme al Girolo e alle Sabbie d’Oro un sito di interesse comunitario.
La tappa si è chiusa ad Angera dove abbiamo visitato l’ospedale e ragionato sul ruolo dei “piccoli presidi” nel sistema sanitario.

Pubblicato in Blog Dem, Idee e politica, Territorio | Taggato , , , | Lascia un commento

Insieme in Lombardia: settima tappa

Settima tappa del viaggio fra i 141 comuni della provincia di Varese. I chilometri percorsi ormai iniziano ad essere tanti come i temi e le questioni da affrontare con gli amministratori e i cittadini.

La visita di oggi ad Albizzate (foto) è stata l’occasione per affrontare un tema di cui mi sono occupato con i colleghi del Pd in Regione : la lotta al gioco d’azzardo patologico. Da qui infatti arriva una storia interessante e coraggiosa: nel circolo La familiare la nuova gestione, formata in gran parte da giovani, ha deciso di di togliere slot-machine e videopoker dai propri locali. In Consiglio regionale ho presentato come primo firmatario un progetto di legge per il contrasto e la prevenzione e il trattamento della dipendenza dal gioco d’azzardo patologico. L’impegno è a portarlo in discussione in Aula non appena sarà insediato il prossimo Consiglio.

>>> GUARDA LE FOTO

Ma il “viaggio” ci ha portato anche a Carnago dove due terzi di territorio sono di verde tutelato nel Parco RTO (Rile Tenore Olona). L’ambiente come risorsa: la Provincia di Varese deve fare di più per tutelare queste nostre ricchezze, occupandosi innanzituttodella trafficatissima SP 20 che attraversa il centro abitato.
E’ invece il patrimonio culturale e artistico il cuore di Castelseprio e Gornate Olona con il Parco archeologico e il monastero di Torba: patrimonio UNESCO, splendidi esempi di arte longobarda. È necessario promuovere questi tesori in un ottica ampia di valorizzazione. Expo 2015 deve essere l’occasione per dare una degna platea a questi luoghi.
A Caronno Varesino infine abbiamo incontriato il circolo PD e il rappresentante di zona dello Spi CGIL. Qui c’è grande preoccupazione per la situazione sociale e il taglio del fondo sostegno affitti. Il limite ISEE fissato dalla Regione a 4000 euro é una presa in giro: non aiuta nemmeno chi ha la pensione minima.

Pubblicato in Blog Dem, Idee e politica, Sanità e welfare | Taggato , , , , , , , | Lascia un commento

Il mio impegno continua

Carissimi,
il 24 e 25 febbraio si vota per eleggere il nuovo Consiglio regionale. Insieme al nostro candidato Presidente Umberto Ambrosoli, abbiamo l’opportunità storica di vincere e di governare la Lombardia.
Vi scrivo perché ho deciso di ricandidarmi. Sarò capolista del Partito Democratico. Voglio quindi condividere con voi quanto fatto in questi tre anni e, soprattutto, provare a trasmettervi il senso del mio impegno politico.
In questo momento dire che la politica è una delle esperienze più interessanti e coinvolgenti può sembrare un’eresia. In realtà, questo è quello che penso, fin da quando undici anni fa mi candidai a Sindaco di Varese, la mia città. Da quel momento è iniziato un percorso appassionante, segnato da grandi soddisfazioni e da momenti di difficoltà, sempre contraddistinto da un rapporto intenso con le persone. La gavetta è stata quella classica, di chi parte dal suo municipio: sui banchi dell’opposizione in Consiglio comunale da coordinatore dell’Ulivo, fino alla nascita del Partito Democratico di cui oggi sono vice segretario e consigliere regionale.
Fare politica è impegno e passione. Certo, il pensiero di molti corre a tutti gli scandali di cui parlano i giornali. Eppure è sbagliato generalizzare. Nel momento stesso in cui Regione Lombardia è stata coinvolta nelle inchieste che hanno travolto il sistema di potere formigoniano, abbiamo continuato a lavorare per riaffermare un diverso modello di società. Con la schiena dritta e la forza delle nostre idee.  Dobbiamo tutti insieme costruire un Paese dove i giovani siano liberi di  esprimere il proprio talento e dove una mamma possa conciliare famiglia e lavoro; dove chi fa impresa sia messo nelle condizioni di innovare e creare buona occupazione e dove chi ha lavorato una vita possa godersi serenamente la pensione; dove ilmerito sia la regola e dove chi lavora nelle scuole, negli ospedali, nelle pubbliche amministrazioni sia orgoglioso di farlo perché valorizzato. Con la consapevolezza che ci troviamo spesso ad affrontare le stesse sfide e le stesse preoccupazioni. Non smetto mai di ricordare le parole di Don Milani: “ho imparato che il problema degli altri è uguale al mio. Sortirne tutti insieme è politica. Sortirne da soli è avarizia”.
Anche per questo ho sempre mantenuto un dialogo aperto con gli elettori e con il mio territorio. Ho cercato di vivere il ruolo istituzionale come un ponte tra i luoghi in cui si prendono le decisioni e le comunità locali su cui ricadono gli effetti di quelle scelte.
Questo è il mio approccio alla politica, e anche alla vita. Serietà, impegno, ascolto. Con lo sguardo rivolto al futuro e l’ambizione di costruire insieme un nuovo modo di fare politica in cui siano centrali competenza, trasparenza e senso della comunità.
Qui trovate il rendiconto del mio mandato in Consiglio Regionale.
Siete inoltre tutti invitati sabato 2 febbraio a Varese per l’inizio ufficiale della campagna elettorale, alle ore 15.00 presso l’Istituto De Filippi.

Pubblicato in Blog Dem, Idee e politica | Taggato , , , , , , , | Lascia un commento