Frana a Somma Lombardo

Questa mattina, insieme al collega Stefano Tosi, abbiamo effettuato un sopralluogo alla frana che a Somma Lombardo ha devastato la collina che sovrasta il Ticino tra il Lido e il Panperduto.

Ci siamo trovati di fronte ad un’autentica voragine che squarcia il bosco e termina a strapiombo nel fiume. Le molte immagini pubblicate dai media in questi giorni non rendono bene l’idea della situazione. Abbiamo incontrato i tecnici e gli amministratori che stanno cercando di intervenire e di fermare il fronte della frana e, insieme a loro, abbiamo incontrato gli abitanti di una delle due case che rischiano di precipitare a valle.

Le cause di questo evento, forse non del tutto imprevedibile, sono probabilmente da ricercare nel malfunzionamento della condotta del depuratore. Detto questo ora è il momento che le istituzioni facciano tutto il possibile per fornire al Comune la possibilità di intervenire con tempestività per mettere al sicuro l’area, verificare eventuali altri punti di criticità e restituire alla comunità una delle zone turisticamente più interessanti della Provincia.

Per questo come Partito Democratico stiamo già facendo tutti i passi necessari per spingere Regione Lombardia ad occuparsi tempestivamente di questa vicenda.

Articolo scritto in Ambiente e agricoltura, Territorio e con i tag , , , , , , , , .

Una risposta a Frana a Somma Lombardo

  1. Pingback: L’eccellenza di Formigoni? Quando c’è da aiutare non si vede (come a Somma Lombardo) | Eccellente!




Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>