Sottogoverno leghista

Il nome di Felice Tavola ai più dirà poco o nulla. Si tratta del presidente del collegio dei revisori di Arpa (Agenzia Regionale per la protezione dell’ambiente) ed è contemporaneamente membro del collegio dei revisori dell’ospedale Niguarda. Un leghista della prima ora già assessore al bilancio al Comune di Lecco. Tavola è indagato per frode fiscale e associazione a delinquere, secondo la procura di Lecco sarebbe l’indiscusso stratega di un ingegnoso sistema che, coinvolgendo 77 società del territorio lecchese e della bergamasca, avrebbe sottratto al fisco decine di milioni di euro.

L’inchiesta che vede indagato Tavola è un altro caso che allunga l’elenco di persone coinvolte in indagini della magistratura legate o nominate dall’attuale maggioranza in Consiglio Regionale. Tavola è un importante esponente della Lega Nord e, se ve ne fosse bisogno, la sua vicenda fa emergere con impressionante attualità come a tutti i livelli il Caroccio per gestire il suo potere, compresi i posti di sotto-governo, si sia affidato a personaggi che oggi risultano coivolti in vicende giudiziarie.

Alla luce dell’inchiesta è inaccettabile che Tavola rimanga a presiedere l’organismo di controllo dei conti di Arpa e a far parte di quello del Niguarda. Tavola deve rassegnare immediatamente le dimissioni.

Sono convinto che questa serie interminabile di inchieste, insieme all’impasse dell’attività amministrativa regionale, renda purtroppo evidentel’impossibilità per Formigoni di continuare a lavorare serenamente per la Lombardia.

Articolo scritto in Idee e politica e con i tag , , , , , , , .



Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>