Archivi tag: stazione di Olmeneta

Cremona-Brescia: è la Regione che deve far rispettare il contratto di servizio

A ogni nostra critica il collega Malvezzi reagisce difendendo l’operato della Regione così ciecamente da non accorgersi di prendere forti cantonate.

Malvezzi dovrebbe sapere che, oltre ai treni ai binari e ai passaggi a livello, anche la manutenzione delle stazioni è inclusa nel contratto di servizio che la Regione Lombardia ha stipulato per gli anni 2015-2020 con Trenord e Rfi, per un costo complessivo di quasi 500 milioni, per la precisione 412.550.000 di euro, al netto di Iva. E’ la Regione che paga ed è la Regione che ha l’obbligo di controllare non solo il funzionamento dei treni, ma anche lo stato delle stazioni e di pretendere che siano efficienti e funzionali.

Inoltre, sulla Gazzetta Ufficiale di ieri sono stati pubblicati i due decreti del Ministero dell’Interno di riparto del contributo di 170 milioni di euro e di 180 milioni di euro per le province (previsti nella cosiddetta “manovrina”) destinati, rispettivamente, alla manutenzione straordinaria della rete viaria e all’esercizio delle funzioni fondamentali. Per la Provincia di Cremona, per il 2017, sono così destinati 1.526.496,77 euro per la manutenzione straordinaria delle rete viaria e 2.405.492,76 euro per l’esercizio delle funzioni fondamentali.

Mi chiedo infine se il mio collega sia contento di come non funzionano i servizi ferroviari nel nostro territorio. Da tutto quel che non ha fatto negli ultimi anni si direbbe di sì.

Pubblicato in Mobilità | Taggato , , , , , , , , , , , , | Lascia un commento

Il PD torna nelle stazioni e comincia dalla Cremona-Brescia

Come avevo annunciato, mi sono presentato questa mattina alle 7 alla stazione Fs di Olmeneta (tratta Cr-Bs) per incontrare i pendolari di una delle linee più martoriate della Lombardia. Insieme a me, il collega del Patto Civico Michele Busi, il sindaco di Olmeneta Renzo Felisari e l’assessore ai trasporti del comune di Cremona Alessia Manfredini. Abbiamo incontrato poi i pendolari e il sindaco di Verolanuova in territorio bresciano.

Invece di andare avanti, torniamo indietro. Altro che treni nuovi, qui non c’è alcuna traccia delle promesse di Sorte, si assiste solo a un degrado che aumenta ogni giorno. Qui a Olmeneta la stazione è in condizioni disastrose: senza porte, senza finestre, senza servizi igienici e senza luce.

Servono sicuramente nuovi treni che chissà quando arriveranno, ma ci vogliono anche risorse per le infrastrutture, per recuperare il degrado totale in cui versano queste stazioni e per il raddoppio selettivo del binario da Cremona a Olmeneta, già progettato un secolo fa da chi costruì la linea per velocizzare il collegamento con le due linee che da questo punto si diramano: quella verso Brescia e quella verso Crema-Treviglio.

In merito agli interventi urgenti necessari su questa linea disastrata una ventina di giorni fa ho depositato – insieme ai colleghi di Brescia Gian Antonio Girelli, Corrado Tomasi e Michele Busi e al collega di Bergamo Jacopo Scandella – un’interpellanza a cui l’assessore Sorte è chiamato a rispondere in aula consiliare, probabilmente nella prima seduta dopo le vacanze estive.

Pubblicato in Mobilità | Taggato , , , , , , , , , , , , , | Lascia un commento

Treni e problemi: il Pd ritorna nelle stazioni

Martedi 25 Luglio sarò presente alla stazione Fs di Olmeneta (tratta Cr-Bs), dalle ore 7.10 del mattino per incontrare i pendolari di una delle linee più martoriate della Lombardia.

Saranno presenti anche il sindaco di Olmeneta Renzo Felisari e l’assessore ai trasporti del comune di Cremona Alessia Manfredini.

Pubblicato in Mobilità | Taggato , , , , , , , | Lascia un commento

Tour delle stazioni, Olmeneta – Alloni: “Troppi problemi in una stazione strategica come questa”

Oggi, lunedì 29 novembre 2010, Agostino Alloni, consigliere regionale del Pd, ha proseguito l’iniziativa del “Tour delle stazioni”, promossa dal Pd, facendo tappa alla stazione di Olmeneta, assieme al sindaco Renzo Felisari. In questa undicesima tappa del tour, Alloni ha riscontrato alcune inefficienze strutturali, già segnalate nelle piccole stazioni precedentemente visitate, come lo stato di abbandono dei locali adiacenti la ferrovia, visibilmente in disuso, con una sala d’attesa priva di una porta di ingresso e del riscaldamento che in queste giornate fredde risultano essere più di un semplice mal servizio. Continua a leggere

Pubblicato in Mobilità | Taggato , , , , , , | Lascia un commento