Archivi tag: intermodalità

TPL: bene i 105 milioni di euro in più in bilancio ma non bastano

Bene, la Giunta ha trovato le risorse per il trasporto pubblico locale come chiesto da noi. 105 milioni di euro in bilancio sono una buona notizia ma questo è solo un primo passo.

Questi soldi devono essere utilizzati per fidelizzare gli utenti attraverso le agevolazioni tariffarie e il contenimento dei costi degli abbonamenti, il rinnovamento delle stazioni e l’intermodalità.

Siamo consapevoli che 105 milioni non bastano. Noi riteniamo che risorse aggiuntive possano essere recuperate dal fondo di contrasto all’evasione fiscale senza dimenticare i risparmi, ben 140 milioni di euro, che si sarebbero potuti avere con l’istituzione delle cinque agenzie di bacino, così come prevede la legge regionale sul trasporto, e che la Giunta svogliatamente continua ad ignorare.

Pubblicato in Mobilità | Taggato , , , , , | Lascia un commento

“Una cura del ferro per la Lombardia”: convegno PD al Pirellone su mobilità regionale

“Una cura del ferro per la Lombardia”: questo il titolo del convegno tenutosi questa mattina a Palazzo Pirelli ed organizzato dal Gruppo Pd in Regione. E’ stata l’occasione per confrontarsi sul tema della mobilità regionale nel suo complesso e quindi sul sistema ferroviario, l’intermodalità ferro/gomma e il rapporto con il sistema metropolitano milanese con coloro che si occupano in prima persona della materia a vari livelli. Sono intervenuti infatti il presidente della Commissione Trasporti alla Camera dei Deputati Michele Meta, l’assessore alle infrastrutture e mobilità di Regione Lombardia Alberto Cavalli e l’assessore alla Mobilità del Comune di Milano Pierfrancesco Maran in un dibattito moderato dal consigliere regionale del Pd Raffaele Straniero.

Molti i rappresentanti dei territori presenti, tra gli altri l’assessore ai trasporti del comune di Brescia Federico Manzoni, di Monza Paolo Confalonieri, il sindaco di Lecco Virginio Brivio, per la provincia di Varese Valerio Mariani, il presidente della provincia di Lodi Mauro Soldati, e i sindaci di Vanzago, Nerviano, Somma Lombardo e un delegato del comune di Sermide.

Partendo dall’attualità e dai numerosi disagi registrati in questi giorni per l’eccezionale piovosità, si è voluto fare il punto sullo stato dell’arte del trasporto regionale partendo da quello su cui  sta lavorando a Roma. Il presidente della Commissione Trasporti alla Camera, Michele Meta, ha spiegato che è in discussione alla Camera una proposta di legge che eleva il diritto al trasporto a rango istituzionale al pari della salute e dell’istruzione pubblica. Una piccola rivoluzione che si rende necessaria in un momento di crisi economica: la mobilità è un diritto fondamentale e pertanto serve garantire risorse adeguate per avere un sistema efficiente non solo su ferro ma anche sui diversi vettori. Inoltre a Roma si sta ragionando per una defiscalizzazione degli abbonamenti ferroviari che permetterà di poter scaricare la spesa dalla dichiarazione dei redditi.

Continua a leggere

Pubblicato in Mobilità | Taggato , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , | Lascia un commento

“Una cura del ferro per la Lombardia”, convegno Pd in Regione

“Una cura del ferro per la Lombardia”: questo il titolo del convegno di lunedì 17 Novembre, che si terrà dalle ore 10.00 alle 13.00 nella sala riunioni al 5° piano di Palazzo Pirelli, in via Fabio Filzi 22 a Milano. L’evento, organizzato dal Gruppo Pd in Regione Lombardia, offre l’occasione per confrontarsi sul tema del trasporto pubblico regionale nel suo complesso e quindi sul sistema ferroviario, l’intermodalità ferro/gomma e il rapporto con il sistema metropolitano milanese.

Interverranno il presidente della Commissione trasporti alla Camera dei deputati Michele Meta, l’assessore alle infrastrutture e mobilità di Regione Lombardia Alberto Cavalli, l’assessore alla Mobilità del Comune di Milano Pierfrancesco Maran e l’assessore alle Infrastrutture e Mobilità della Regione Emilia Romagna Alfredo Peri. Presenti rappresentanti di Trenord, Anav-Astra ed i comitati dei Pendolari.

Pubblicato in Mobilità | Taggato , , , , , , , , , | Lascia un commento

Mercoledi 4 a Castelleone presento il quaderno di lavoro “Un treno diretto Crema-Milano, in viaggio verso la modernità”

Mercoledì 4 aprile 2012, alle 21, nella sala Aldo Moro, in Via Roma, a Castelleone, presento, in compagnia del giornalista Paolo Loda, il libro che racconta il progetto di un “Treno diretto Crema – Milano – In viaggio verso la modernità”. Alla serata sarà presente Silvia Albertini, coordinatrice del circolo PD di Castelleone.
La pubblicazione, curata dal giornalista Loda, che prende spunto dal progetto del treno diretto, fa anche il punto sui temi della mobilità più in generale, a partire dai problemi dei pendolari delle linee ferroviarie tra Crema, il territorio circostante e l’area metropolitana milanese. Il libro affronta perciò le questioni infrastrutturali (Paullese, metropolitana, sistema ciclabile…) mettendo in rilievo la mancanza di dialogo tra ferro e gomma.
Nel testo (130 pagine, tantissime fotografie, edito con le risorse del Gruppo consiliare regionale del Pd) si trova anche il contributo di idee di economisti, docenti, urbanisti, esperti di mobilità di rilievo nazionale, come Marco Vitale, editorialista del Sole 24 Ore, Francesca Zajczyk, sociologa, Cesare Macchi Cassia, docente del Politecnico di Milano.

A tutti i partecipanti verrà distribuita una copia gratuita del libro.

Pubblicato in Idee e politica, Mobilità | Taggato , , , , , , , , , | Lascia un commento

Legge sul trasporto pubblico locale, unanime il voto del Consiglio

Ieri pomeriggio è stato approvato all’unanimità in Consiglio regionale l’articolato, di cui sono stato relatore di minoranza, che disciplina il settore del trasporto pubblico in Lombardia; è un provvedimento che favorirà la mobilità sostenibile e promuoverà un sistema di governance su aree vaste.
Si tratta della prima legge di riforma del sistema del trasporto pubblico locale dal 1998 una legge che arriva in forte ritardo rispetto alle richieste pervenute dal territorio grazie Formigoni che in 17 anni non ha colto la necessità di rinnovare un sistema nevralgico come quello del trasporto in Lombardia

Il testo approvato è frutto di un lavoro condiviso: rispetto alla formulazione della Giunta, sono state apportate modifiche importanti e migliorie tecniche e i nostri emendamenti hanno corretto punti essenziali dell’articolato.
E’ stato ridotto il numero dei bacini da sette a cinque i quali sostituiranno nella gestione le province e i comuni capoluogo. La provincia di Cremona costituirà con Mantova un bacino unico: la nostra proposta che prevedeva anche l’accorpamento della provincia di Brescia è stata parzialmente accolta. Continua a leggere

Pubblicato in Idee e politica, Mobilità, Territorio | Taggato , , , , , , , , , , , | Lascia un commento

Riforma del Trasporto pubblico: sarebbe meglio l’accorpamento con Brescia

È stata approvata ieri in commissione Territorio e mobilità del Consiglio regionale la legge di riforma del trasporto pubblico locale. Le maggiori novità sono la creazione di cinque agenzie formate dagli enti locali all’interno di altrettanti bacini del trasporto regionale nei quali i servizi saranno gestiti uniformemente. Cremona e Mantova costituiranno il bacino sud orientale, disgiunti da Brescia che farà bacino a sé, mentre noi avevamo insistito perché nella semplificazione e creazione di aree più vaste si tenesse conto dei collegamenti e dell’omogeneità territoriale delle tre province.

Il nostro progetto prevedeva una ripartizione in tre grandi bacini, con agenzie più forti e autonome, con maggior capacità di programmazione. La riduzione da sette a cinque è già un passo avanti, ma noi insisteremo perché si arrivi a tre e comunque perché Brescia sia accorpata a Cremona e Mantova.
Ad oggi i bacini sono i seguenti: uno montano che comprende Como, Varese, Lecco e Sondrio, uno che comprende Milano, Monza e Brianza, Pavia e Lodi, uno di Brescia e uno di Bergamo e quello di Cremona e Mantova.

Tra Brescia, Cremona e Mantova ci sono flussi interprovinciali rilevanti e l’aeroporto di Montichiari è lo scalo merci di riferimento per i nostri territori. Da cinque anni inoltre le tre province hanno costituito una agenzia, la Alot, che ha tra i compiti quello di sviluppare il trasporto merci su scala interprovinciale. Un’esperienza positiva che vale per il traffico privato, e che a maggior ragione dovrebbe valere per il trasporto pubblico. Ragionare su vasta scala permette una miglior programmazione nella direzione dell’integrazione ferro-gomma. Continua a leggere

Pubblicato in Mobilità | Taggato , , , , , , , , , , , | Lascia un commento

Riforma del Trasporto pubblico licenziata in commissione

È stata approvata oggi in commissione Territorio e mobilità del Consiglio regionale la legge di riforma del trasporto pubblico locale. Le maggiori novità sono la creazione di cinque agenzie formate dagli enti locali all’interno di altrettanti bacini del trasporto regionale all’interno dei quali i servizi saranno gestiti uniformemente. Come Pd, dopo aver ottenuto l’approvazione di alcuni emendamenti qualificanti ci siamo astenuti.

Il nostro progetto prevedeva una ripartizione in tre grandi bacini, con agenzie più forti e autonome, con maggior capacità di programmazione. Tuttavia la legge licenziata oggi, anche grazie all’accoglimento di nostre proposte di modifica, va nella direzione da noi condivisa, seppure con troppe limitazioni. Un buon passo in avanti è stata la riduzione dei bacini da sette a cinque, con l’accorpamento delle province di Milano, Monza e Brianza, Lodi e Pavia da un lato, di Varese, Lecco, Como e Sondrio dall’altra. Non è stata condivisa dall’assessore e dalla maggioranza la nostra proposta di arrivare a tre. Sono rimaste quindi da sole Bergamo, che noi chiedevamo di accorpare all’area montana, e Brescia, che avremmo voluto aggregare con il bacino, il quinto, di Cremona e Mantova.

Continua a leggere

Pubblicato in Mobilità | Taggato , , , , , , , , | Lascia un commento